17 Ottobre 2018 Docenti Commenti

Come funzionano le Immissioni in Ruolo 2018/2019?

Il 2 Agosto 2018 il MIUR ha trasmesso il Decreto Ministeriale 579/18 tramite la nota 35110 autorizzando le assunzioni in ruolo per il personale docente.
All'interno della nota sono state disciplinate tutte le modalità e, tramite l'Allegato A, sono state fornite le istruzioni operative per le procedure di assunzione.
Oggi scopriremo come funziona il meccanismo delle immissioni in ruolo per l'anno scolastico 2018/2019.

immissioni in ruolo 2018: quando Si comincia?

La prima domanda a cui preme rispondere è legata al "quando", ebbene, gli Uffici Scolastici hanno avviato tempestivamente le operazioni di convocazione dei neoammessi in ruolo, stabilendo come tempo limite il 31 agosto 2018.
I neo assunti dovranno presentarsi nella scuola assegnata il 1° settembre.

Posti disponibili per le immissioni in ruolo 2018

Per quanto riguarda la disponibilità per le assunzioni si parla di 57.322 posti liberi divisi in posti comuni e posti per il sostegno.
Nella seguente tabella forniremo i dati relativi ai ripartimenti dei contingenti di assunzione in ruolo per queste due categorie effettuate in ogni ordine scolastico.

Tipologia di Scuola Immissioni in ruolo per posti comuni Immissioni in ruolo per posti di sostegno
Scuola dell'Infanzia 3845 1143
Scuola Primaria 8014 4396
Scuola Secondaria di I grado 14856 6143
Scuola Secondaria di II grado 17278 164

Distribuzione Geografica delle Assunzioni

Il numero maggiore di assunzioni si è concentrato nelle regioni Nord, più della metà, il resto sono state effettuate tra Centro e Sud, secondo queste percentuali:

  • 59% circa al Nord;
  • 22 % circa al Sud;
  • 18% circa al Centro;

E per il Personale Educativo?

Il MIUR aveva richiesto 70 posti per le assunzioni in ruolo per il Personale Educativo, ma in realtà ne sono state effettuate solo 46.

Come funzionano le Immissioni in ruolo: GaE e GM concorso 2016

Per le immissioni si attinge al 50% dalle graduatorie ad esaurimento e al 50% dalle graduatorie di merito del concorso 2016.
Nel caso in cui queste ultime dovessero esaurirsi sono già pronte le graduatorie definitive del concorso 2018, e si potrà assumere da esse per l'accesso al 3° anno del FIT.

Effetti dell'accettazione e della rinuncia all'immissione in ruolo

Ai sensi della normativa disciplinata da:

  • DLgs 59/17;
  • Decreto 984/17;
  • Decreto 995/17;

I candidati individuati per le immissioni in ruolo di hanno due alternative:

  • Rinuncia
    che comporta la cancellazione definitiva da quella graduatoria;
  • Accettazione
    che comporta l'immissione al terzo anno del FIT, la da tutte le altre graduatorie tranne da quelle del concorso 2016.

Immissioni in ruolo 2018 con riserva: i Diplomati Magistrali

A tutti i diplomati magistrale in GaE con riserva in posizione utile, è stata data la possibilità di ottenere un contratto a tempo indeterminato, con clausola risolutiva da applicarsi nel momento in cui si dà esecuzione alla sentenza di merito.

Lascia un commento