13 Luglio 2018 Docenti Commenti

Concorso docenti 2018: Bando, Date, Requisiti di Accesso

Anche quest'anno il Miur ha bandito il concorso valido per l'immissione dei docenti nelle graduatorie allo scopo di essere poi selezionati per essere assunti e poter lavorare all'interno dell'universo della scuola.
Scopriamo insieme le caratteristiche peculiari di questo concorso.

Concorso Docenti 2018: il Bando del Miur

Il 16 febbraio del 2018 è stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale il Bando del Concorso Docenti 2018 bandito dal Miur per il reclutamento di personale docente a tempo indeterminato all'interno della scuola secondaria di primo e secondo grado, e per i docenti di sostegno in possesso dei requisiti necessari.
Il Concorso per l'insegnamento 2018 è stato indetto ai sensi del D.Lgs 59 del 13 aprile 2017 (art. 17, comma 2, lettera b) il quale recita testualmente:
Il 50 per cento dei posti di docente vacanti e disponibili nelle scuole secondarie e' coperto annualmente, ferma restando la procedura autorizzatoria di cui all'art. 39 della legge 27 dicembre 1997, n. 449, e successive modificazioni, mediante scorrimento delle graduatorie di merito delle seguenti procedure concorsuali: b) concorso bandito, in ciascuna regione, ai sensi del comma 3, al quale, al netto dei posti utilizzati per la procedura di cui alla lettera a) , e' destinato il 100% dei posti di cui all'alinea per gli anni scolastici 2018/2019 e 2019/2020, nonche' l'80% per gli anni scolastici 2020/2021 e 2021/2022, il 60% per gli anni 2022/2023 e 2023/2024, il 40% per gli anni 2024/2025 e 2025/2026, il 30% per gli anni 2026/2027 e 2027/2028 e il 20% per i bienni successivi, sino a integrale scorrimento di ciascuna graduatoria di merito regionale. Le frazioni di posto sono arrotondate per difetto

concorso docenti 2018: Iscrizioni, date e scadenze

La domanda principale che in questi casi tutti i docenti si chiedono è "Quando?" riferendosi ovviamente ad iscrizioni, date e scadenze del concorso per l'insegnamento 2018, dare una risposta quanto più precisa possibile è il nostro obiettivo.

Iscrizioni al concorso: il Miur ha decretato la data di presentazione delle domande dalle ore 9:00 del 20 febbraio 2018 alle ore 23:59 del 22 marzo 2018 tramite istanza online, tuttavia molti utenti hanno segnalato un malfunzionamento della piattaforma, così il Miur ha deciso di concedere una proroga di iscrizione fino al 26 marzo 2018.

Date di svolgimento delle prove del concorso: non è ancora noto il calendario prove, le date verranno comunicate ai candidati con un via mail con almeno 20 giorni di anticipo.

Come partecipare al Concorso docenti 2018: requisiti d'accesso

I requisiti per accedere al concorso insegnanti 2018 sono elencati nell'articolo 3 del Bando del Miur e sono disciplinati dall'articolo 17 comma 3 del D.Lgs 59 13/04/2017, il quale stabilisce che sono ammessi a partecipare al concorso le seguenti categorie:

  • Candidati con titolo di abilitazione all'insegnamento in una o più classi di concorso della scuola secondaria di I e II grado (per i posti relativi al sostegno presentare anche la relativa specializzazione);
  • Insegnanti Tecnico-pratici purchè iscritti nelle GaE o nella seconda fascia GI per i posti relativi al sostegno presentare anche la relativa specializzazione);
  • Docenti abilitati che conseguano la specializzazione di sostegno entro il 30 giugno 2018, nell'ambito di percorsi avviati entro il 31 maggio 2017 (ammessi con riserva);
  • Docenti che hanno conseguiti all'estero la specializzazione per il sostegno entro il 31 maggio 2017 e abbiano presentato domanda di riconoscimento del titolo alla Direzione (ammessi con riserva)

L'articolo 3 continua specificando che tutti i candidati dovranno inoltre possedere i requisiti generali per l'accesso alle pubbliche amministrazioni elencati nel D.P.R. n°487 del 9 maggio 1994.
Qualora i candidati siano in possesso dei requisiti per effetto di provvedimenti giudiziari non definitivi, essi dovranno partecipare con riserva alle procedure del concorso, e si perfezioneranno in base all'esito definitivo del provvedimento.
Il USR dispone che i candidati ammessi con riserva che non dimostreranno di essere in possesso dei requisiti di ammissione potranno essere espulsi dalla procedura concorsuale in ogni momento.

Lascia un commento

Torna su