03 Gennaio 2019 Personale Ata Commenti

Concorso DSGA: la prova preselettiva

A pochi giorni dalla pubblicazione del bando del concorso DSGA per l'assunzione in ruolo di 2004 aspiranti direttori generali che si terrà nel 2019, in molti si chiedono quando si terranno le prove, e in special modo se e quando si svolgerà la prova preselettiva.
Oggi dedicheremo il nostro articolo proprio a rispondere a queste domande.

Ci sarà una prova preselettiva?

Secondo quando stabilito nel bando del concorso, la prova si svolgerà soltanto se il numero dei candidati si rivelerà, su base regionale, superiore al numero dei posti disponibili di almeno 4 volte.
Lo scopo sarà dunque quello di "sfoltire" l'eventuale numero elevato di aspiranti che potrebbero fare richiesta per il tanto atteso concorso e le possibilità che da esso derivano.
Considerando il fatto che la scadenza per lapresentazione delle domande è fissata per il 28 gennaio 2019, bisognerà ancora aspettare per sapere se il numero di candidati sarà tale da giustificare lo svolgimento della prova preselettiva.

Come si svolgerà il quiz?

La prova preselettiva del concorso dsga sarà somministrata ai candidati sotto forma di quiz.
Nello specifico si tratterà di una prova computer-based e consisterà in un questionario composto da 100 quesiti estratti da una banca dati di 4000 domande che verrà resa nota almeno 20 giorni prima dello svolgimento della prova.
Ogni domanda sarà configurata con la possibilità di risposta multipla e avrà 4 opzioni di risposta di cui soltanto una sarà esatta; da sottolineare è il fatto che l'ordine delle domande sarà diverso per ogni candidato.
Il mancato superamento di questa prova prova preselettiva comporta l'esclusione dal prosieguo della procedura concorsuale.

Quando si terrà?

Anche per rispondere a questa domanda bisognerà attendere un po', in quanto il calendario per lo svolgimento della prova preselettiva verrà pubblicato il 15 marzo 2019 su:

  • Gazzetta Ufficiale;
  • albi e siti internet degli USR competenti;
  • sito del Miur;

Verranno così comunicate giorno e ora di svolgimento della prova.
Nel bando è specificato che la pubblicazione avrà valenza di notifica a tutti gli effetti e che, per legge, la prova non potrà aver luogo nei giorni festivi.

Dove si svolgerà la prova?

Come anticipato, la prova preselettiva computer based si svolgerà nelle sedi individuate dagli Uffici Scolastici Regionali.
Per avere maggiori informazioni dovremmo aspettare almeno 15 giorni prima della data di svolgimento delle prove, termine entro cui sui siti internet del Ministero e degli USR dovranno essere pubblicati:

  • l'elenco delle sedi;
  • l'esatta ubicazione;
  • l'indicazione della destinazione dei candidati in base alla regione scelta;
  • ulteriori istruzioni operative;

Anche questa pubblicazione dovrà considerarsi una notifica ufficiale.

Durata

La prova avrà una durata massima di 100 minuti, durante i quali il candidato avrà la possibilità di correggere le risposte già date, tuttavia al loro scadere la procedura si interromperà e il sistema acquisirà in maniera definitiva le risposte prodotte dai candidati.

Correzione e Valutazione

Veniamo ora ai punti più salienti, la correzione e la valutazione.
La correzione sarà effettuata attraverso procedimenti automatizzati e informatizzati tramite i quali il candidato potrà conoscere subito il punteggio totalizzato.
La valutazione si svolgerà in modo semplice assegnando:

  • 1 punto per ogni risposta esatta;
  • 0 punti per risposte sbagliate o non date;

Chi supererà il quiz sarà ammesso alle prove scritte.
Ricordiamo che sarà ammesso alle prove scritte solo un numero di candidati pari a 3 volte il numero dei posti disponibili su base regionale.
Nel bando viene specificato anche che saranno ammessi anche i candidati con un punteggio pari a quello del candidato collocato nell'ultima posizione utile.
Ricordiamo, inoltre, che il punteggio ottenuto in questa prova non concorre alla formazione del voto finale nella graduatoria di merito regionale.

Come presentarsi alla prova?

Ogni candidato dovrà presentarsi alla prova munito di:

  • documento di riconoscimento valido;
  • codice fiscale;

la mancata presentazione nel giorno e nell'ora stabilite per qualsiasi motivo costituirà motivo diesclusione dalla procedura concorsuale.

Divieti previsti dal bando del concorso DSGA

Durante lo svolgimento della prova sarà severamente vietato ai candidati:

  • introdurre nella sede di esame carta da scrivere;
  • avvalersi di codici;
  • consultare raccolte normative;
  • consultare dizionari;
  • visionare testi di legge, pubblicazioni, appunti di qualsiasi natura;
  • utilizzare strumenti di calcolo;
  • utilizzare telefoni, portatili o in generale di strumenti utilizzabili per la memorizzazione di
  • informazioni o alla trasmissione di dati;
  • comunicare tra di loro sia verbalmente che per iscritto;
  • comunicare con altri (fatta eccezione degli incaricati alla vigilanza e i membri della commissione);

Violare anche uno solo di questi divieti porterà all'immediata esclusione dal concorso.

Cosa studiare?

Concludiamo l'articolo ricordandovi che le materie su cui verteranno i 100 quesiti saranno analoghe a quelle della prova orale e della prova scritta, ovvero:

  • Diritto costituzionale e Diritto amministrativo con riferimento al diritto dell'Unione Europea.
  • Diritto civile;
  • Contabilità pubblica in riferimento alla gestione amministrativa delle istituzioni scolastiche;
  • Diritto del lavoro con riferimento particolare al contratto del pubblico impiego;
  • Legislazione scolastica;
  • Ordinamento e gestione amministrativa delle istituzioni scolastiche autonome e stato giuridico del personale scolastico;
  • Diritto penale con particolare riferimento ai delitti contro la Pubblica amministrazione;

Lascia un commento

Torna su