10 Ottobre 2018 Docenti Commenti

Concorso Straordinario Infanzia e Primaria 2018: Bando, Requisiti, Punteggi e Graduatorie

Il concorso scuola straordinario per insegnanti della scuola dell'infanzia e primaria è un provvedimento preso per assicurare la continuità didattica dei diplomati magistrale entro l'a.s. 2001/2002 e dei laureati in scienze della formazione primaria, i quali non possedento un titolo abilitante all'insegnamento, non possono diventare insegnanti di ruolo.
In attesa della pubblicazione del bando contenente il regolamento per il concorso vi forniremo informazioni sulle modalità, sulla valutazione dei titoli e sui requisiti.

Il Bando del Concorso Straordinario

Il 9 novembre 2018 è stato pubblicato dal Miur il per il reclutamento dei docenti per i posti comuni e per i posti di sostegno.
Il Bando è stato indetto indetto ai sensi dell'articolo 4 del decreto-legge n. 87 del 12 luglio 2018 , convertito dalla legge 9 agosto 2018, n. 96, recante: "Disposizioni urgenti per la dignita' dei lavoratori e delle imprese".
Il concorso, bandito in ciascuna regione, si compone di:

  • una prova orale non selettiva;
  • valutazione dei titoli;

Quanti sono i posti disponibili?

I posti disponibili per cui i candidati concorreranno saranno circa 12.000.

Concorso Infanzia e Primaria 2018: Requisiti

Al concorso straordinario per la scuola dell'infanzia e per la scuola primaria potranno partecipare i candidati in possesso dei seguenti requisiti d'accesso:

  • Diploma Magistrale acquisito entro l'a.s. 2001/02;
  • Diploma sperimentale a indirizzo linguistico;
  • Laurea in Scienze della Formazione Primaria con due anni di servizio nella scuola statale per il posto rischiesto;

Tuttavia essere soltanto in possesso di uno di questi titoli di studio non basterà: per poter prendere parte al concorso bisognerà aver effettuato 2 anni di servizio specifico nelle scuole statali negli ultimi 8 anni.
Il MIUR ha specificato, nell' articolo 11 al comma 14 della legge 124/1999 che per "2 anni di servizio" si intendono 180 giorni per a.s. o servizio continuativo dal 1° febbraio agli scrutini finali.

Requisiti per i posti di Sostegno

Il concorso sarà valido anche per i posti di insegnante di sostegno, e per prendervi parte i candidati dovranno essere in possesso, oltre che dei sopracitati requisiti, anche di uno di questi due titoli:

  • titolo di specializzazione sul sostegno;
  • titolo di specializzazione equipollente conseguito all'estero e riconosciuto in Italia.

Ammissione Con Riserva

Il bando prevede che per il concorso in questione sia consentita l'ammissione con riserva a chi:

  • ha conseguito all'estero i titoli analoghi richiesti, a patto di presentare la domanda di riconoscimento al Miur entro il termine fissato per la presentazione delle domande di partecipazione;
  • conseguiranno il relativo titolo di specializzazione entro il 1° dicembre 2018, nell'ambito di percorsi avviati entro il 31 maggio 2017;

Come presentare la Domanda di Partecipazione?

Coloro i quali si riveleranno in possesso dei requisiti necessari potranno presentare la domanda di partecipazione in una sola regione, pena l'esclusione, ma potranno fare per più procedure concorsuali, ovvero:

  • infanzia comune;
  • primaria comune;
  • infanzia sostegno;
  • primaria sostegno;

Anche nel caso in cui si intenda partecipare a più procedure concorsuali la domanda dovrà essere unica e dovrà essere presentata tramite POLIS a partire dalle ore 9:00 fino alle ore 23:59 del 12 dicembre 2018.
Per la presentazione della domanda è previsto il pagamento di un contributo di segreteria pari a 10 € tramite bonifico bancario per ciascuna procedura per cui si concorre.

Cosa deve contenere la domanda?

Nella domanda di partecipazione il candidato, assumendosi responsabilità e conseguenze di quanto dichiara, dovrà indicare:

  • dati anagrafici;
  • possesso della cittadinanza italiana o di uno degli stati dell'Unione Europea;
  • comune in cui è iscritto alle liste elettorali, o in alternativa i motivi della mancata iscrizione o cancellazione;
  • di essere idoneo/a a svolgere la funzione di docente
  • eventuali condanne e/o procedimenti penali pendenti in Italia o all'estero;
  • di non essere stato destituito o dispensato dall'impiego presso una pubblica amministrazione per scarso rendimento, o per aver conseguito l'impiego medianti documenti falsi;
  • possesso dei titoli previsti entro la scadenza stabilita;
  • indirizzo, codice di avviamento postale, recapito telefonico e di posta elettronica;
  • la tipologia o le tipologie di posto per cui si intende concorrere;
  • titolo di abilitazione all'insegnamento o di specializzazione per il sostegno, indicando Istituzione che lo ha rilasciato, anno in cui è stato conseguito e voto riportato
  • di aver svolto negli ultimi 8 anni scolastici, presso le istituzioni scolastiche statali, almeno 2 anni di servizio nella scuola dell'infanzia o primaria;
  • la lingua comunitaria oggetto di valutazione nella prova orale (solo per la scuola dell'infanzia)
  • titoli valutabili ai sensi della tabella allegato C del decreto;
  • consenso al trattamento di dati personali;
  • dichiarazione dei titoli con le riserve previste dalla normativa;
  • di aver effettuato il versamento richiesto;

Nel caso il candidato sia un soggetto diversamente abile dovrà indicare l'eventuale esigenza di essere assistito durante la prova.

Concorso Straordinario Infanzia e Primaria: Punteggi

Ai candidati al concorso straordinario verranno assegnati dei punteggi secondo il seguente schema:

Fase del Concorso Punteggio Assegnabile
Prova Orale Non Selettiva fino a 30 punti
Valutazione dei Titoli fino a 70 punti

Per la valutazione dei titoli pare che non ci sarà nessun punteggio aggiuntivo per i docenti che hanno superato l'anno di prova nè agevolazioni per gli quelli assunti con riserva.
Particolare peso si darà invece all'anzianità di servizio.

Prova Orale non selettiva

La prova orale non sarà selettiva ed avrà una durata massima di 30 minuti.
Consiste nella progettazione di un'attività didattica comprensiva di:

  • illustrazione delle scelte contenutistiche/didattiche/metodologiche compiute;
  • esempi di utilizzo pratico delle Tecnologie dell'informazione e della comunicazione;

Durante il colloquio la commissione verificherà la conoscenza della lingua straniera del candidato.

Data e sede di svolgimento

Data e sede della prova orale verranno comunicate ai candidati dagli USR responsabili della procedura concorsuale almeno 20 giorni prima della data di svolgimento della prova tramite posta elettronica all'indirizzo fornito.
Tale comunicazione avrà valore di notifica a tutti gli effetti.

Concorso Straordinario: Graduatoria ed Assunzione

Completato il concorso verrà formata un graduatoria nazionale dalla quale i dirigenti scolastici potranno attingere per le assunzioni di insegnanti della scuola dell'infanzia e primaria.
Tuttavia nell'assegnazione dei posti per le immissioni in ruolo, le GAE avranno ancora una volta la precedenza e si attingerà ad esse per l'assegnazione del 50% dei posti disponibili.
Per il restante 50% dei posti si darà priorità alle graduatorie di merito del Concorso 2016.
Alle Graduatorie del concorso straordinario per l'infanzia e la primaria sarà possibile attingere solo nel caso in cui le graduatorie di merito del concorso 2016 risultassero esaurite.

Lascia un commento