08 Ottobre 2018 News Commenti

DGUE Elettronico: da quando? come si compila? cosa contiene?

Docenti, Personale ATA, Dirigenti Scolastici, tutti gli attori che operano sul palcoscenico della Scuola, ma più in generale della Pubblica Amministrazione, sanno bene quanto possano essere complessi e tortuosi gli iter burocratici.
Oggi parleremo di un provvedimento particolare finalizzato a semplificare i meccanismi delle procedure e delle evidenze pubbliche: il DGUE elettronico, scopriamo cos'è e come funziona.

Cos'è il DGUE?

Come al solito partiamo dando una definizione dell'acronimo DGUE, il cui significato è Documento di Gara Unico Europeo.
Si tratta di un'autodichiarazione volta a semplificare le procedure tipiche della Pubblica Amministrazione con l'utilizzo di un modello standardizzato, con il quale l'operatore economico fornisce una prova documentale preliminare che sostituisce i certificati rilasciati dalle autorità pubbliche.
Ai sensi dell'art. 59 della direttiva UE 24 del 2014, tramite il DGUE l'operatore economico fornisce una prova documentale preliminare in sostituzione dei certificati rilasciati da autorità pubbliche o terzi, dichiarando di soddisfare i requisiti necessari per partecipare a gare e concorsi.
In sostanza, il Documento di Gara Unico Europeo è nato dall'esigenza di ridurre gli oneri amministrativi e assicurare maggiore trasparenza.

DGUE elettronico obbligatorio: da quando?

Secondo l'art. 85, comma 1 del Codice dei Contratti, la Pubblica Amministrazione avrà l'obbligo di assolvere ai principi di trasparenza ed efficacia predisponendo tale documento esclusivamente in formato elettronico.
Dal 18 aprile 2018 in poi, il DGUE elettronico è diventato obbligatorio secondo le disposizioni del DPCM 13 novembre 2014.

Come si Compila il DGUE elettronico?

Per capire come funziona la compilazione del DGUE elettronico si può servire dei sistemi nazionali informatizzati creati appositamente dalla Commissione UE.
Si tratta di servizi gratuiti messi a disposizione di:

  • amministrazioni;
  • enti aggiudicatori;
  • operatori economici;

Potrete trovare il Servizio di Compilazione del DGUE elettronico direttamente sul sito della Commissione Europea al seguente link: https://ec.europa.eu/tools/espd/filter?lang=it

Cosa contiene il DGUE Elettronico?

Il DGUE contiene, come anticipato, una serie di dichiarazioni dell'operatore economico che sostituiscono i certificati rilasciati dalle Autorità, nello specifico esso è composto da ben 6 parti:

  • Parte I
    dove sono presenti informazioni relative procedura di appalto e l'amministrazione (essere compilata a cura delle Pubblica Amministrazione);
  • Parte II
    che contiene informazioni sull'operatore economico, sui propri rappresentanti e sull'eventuale ricorso all'avvalimento del subappalto;
  • Parte III
    dove compare l'autocertificazione dell'assenza di cause di esclusione dalla gara
  • Parte IV
    che contiene le dichiarazioni sul possesso dei requisiti richiesti (idoneità professionale, capacità economica e finanziaria, capacità tecniche e professionali);
  • Parte V
    dove va inserita l'autodichiarazione che attesta il soddisfacimento dei criteri e delle regole che l'Amministrazione può fissare per limitare il numero dei candidati qualificati nelle procedure di particolare complessità (da compilare solo in caso di procedure ristrette o competitive);
  • Parte VI
    che contiene le dichiarazioni finali e l'assunzione, da parte dell'operatore economico, della responsabilità sulla veridicità delle informazioni fornite;

Lascia un commento