09 Febbraio 2021 News Commenti

Draghi e Scuola prolungata fino al 30 giugno: che ne pensate?

Arrivano le prime ipotesi firmate Mario Draghi per la ripartenza del settore dell'istruzione tra le quali ne spicca una in particolare: scuola prolungata fino al 30 giugno 2021. La prima mossa del Nuovo Governo sarebbe, dunque, quello di rimodulare il calendario per tenere le scuole aperte anche in estate, o comunque più a lungo del solito, con l'obiettivo di recuperare i giorni di lezione perduti per ritornare in classe a settembre e trovare tutti i docenti in cattedra, cosa che potrebbe risolvere anche il problema del precariato. Questo è il piano strategico di cui si discute attualmente negli incontri con le forze politiche e i gruppi parlamentari e la logica che lo anima sembra anche abbastanza chiara: durante il corso dell'anno scolastico ci sono stati diversi episodi che hanno portato ad un rallentamento delle lezioni o, addirittura, ad una vera e propria perdita. Alla didattica a distanza sono riconducibili problemi di diversa natura e il periodo di quarantena con il "ritorno a scuola a singhiozzi" ha contribuito a rendere la situazione ancor più critica. Ma vediamo quali sono le principali opinioni a riguardo.

Lezioni fino a giugno: L'opinione del Presidente Cisl scuola

L'opinione di Maddalena Gissi manifesta che la linea di Draghi potrebbe risultare indigesta ai sindacati, Per la presidentessa di Cisl Scuola allungare il calendario scolastico a prescidere significherebbe sminuire il lavoro fatto dalla scuola con la DaD. I sindacati, pur riconoscendo il bisogno di molti ragazzi recuperare le lezioni perse a causa di problemi tecnici o disparità socio economica, chiedono di ascoltare il programma di Draghi prima di dirsi d'accordo a scatola chiusa.

Cosa pensano i presidi della scuola fino a giugno?

Dall'Associazione Nazionale Presidi, Antonello Giannelli si pronuncia sull'ipotesi di tenere le scuole aperte oltrre il limite dichiarandosi favorevole solo se "si tratta di un prolungamento relativamente contenuto", sottolineando che il mondo della scuola sta, comunque, lavorando da settembre.

Prolungamento scuola e contratti Covid in scadenza

Un ostacolo a questa linea d'azione sarebbe la data di scadenza del contratto del personale covid assunto a tempo determinato. Si tratta di quasi 75.000 tra docenti e personale ata il cui contratto, per assicurare il servizio anche in estate, dovrebbe essere prolungato e, attualmente, sembra impossibile riuscire a reperire i fondi necessari.

Scuole aperte anche in estate: il Sondaggio di Universo Scuola

Che ne pensate dell'idea del premier incaricato Mario Draghi di rimodulare il calendario scolastico dell'anno in corso prolungando le lezioni fino al 30 giugno? Si rivelerà un modo efficace per sanare il gap della DAD e mettere un freno all'abbandono scolastico? Vi invitiamo a dire la vostra partecipando al nostro sondaggio compilando l'apposito form o cliccando sul seguente link: https://forms.gle/1B5VVa2fjK4KUarXA.

Scopri i risultati del sondaggio

VEDI ANCHE: La proposta di Draghi sulla scuola: lezioni fino a fine giugno, docenti precari in cattedra da settembre e lotta all'abbandono scolastico

Commenti

  • Roberto Bertoldi 09/02/2021 - 13:43

    Non ci sono più parole: pensavo che con la azzolina si fosse raggiunto l'apice, e invece... parlo come docente di un liceo che, a partire da marzo 2020, si è immediatamente attivato per garantire una dad organizzata ed efficace: di sicuro noi docenti e i nostri ragazzi non abbiamo perso tempo, anzi si è lavorato e si continua a lavorare intensamente, molto intensamente. per quanto mi riguarda, non devo recuperare un bel nulla, anzi. se poi la questione - direi, pregiudizio - è che i docenti a casa rubacchiano lo stipendio, allora lasciamo perdere...

    Rispondi
    Massimo 09/02/2021 - 15:48

    Sono un insegnante di sostegno e non ho fatto nemmeno un giorno di assenza garantendo la mia presenza a scuola tutti i giorni.... facendo il mio mio lavoro con passione e sacrificio e non capisco proprio cosa devo recuperare... ripartiamo con le chiacchiere di nuovo.andate a vedere nelle scuole cosa succede e quanto si lavora!!!!!

Lascia un commento

Torna su