08 Luglio 2020 Dirigenti Commenti

Edilizia scolastica: pubblicate graduatorie per l'accesso ai finanziamenti di edilizia leggera

Pubblicate sul sito del MIUR le graduatorie con i risultati relativi al bando che ha messo a disposizione 330 milioni di euro per il finanziamento di interventi di adeguamento e di adattamento funzionale degli spazi e delle aule didattiche in conseguenza dell'emergenza sanitaria da Covid-19. Si tratta di stanziamenti per l'edilizia cosiddetta leggera. L'avviso rientra nell'ambito del Programma Operativo Nazionale (PON) "Per la scuola, competenze e ambienti per l'apprendimento" 2014-2020.

Gli Enti locali hanno già fatto domanda per oltre 290 milioni di euro. Altri ancora potranno accedere. Il Ministero dell'Istruzione ha infatti pubblicato un nuovo avviso per quelli che non hanno proceduto in tempo per l'accreditamento: le loro candidature potranno essere inoltrate su http://www.istruzione.it/pon/ fino alle ore 15.00 del 10 luglio 2020.

I primi dati, in attesa delle ulteriori adesioni, evidenziano che la Lombardia è la Regione che ha partecipato con il numero più alto di candidature da parte di Enti locali, 720, seguita dal Piemonte con 619, Campania, 361 e Veneto, 338. Oltre il 62% degli Enti locali ha aderito e viene subito assegnato oltre l'87% delle risorse totali disponibili. Dati destinati a crescere dopo le nuove adesioni che si chiuderanno il 10 luglio.

Comuni, Province, Città Metropolitane, potranno iniziare i lavori da subito, con adeguamento e adattamento funzionale e per forniture di arredi e attrezzature scolastiche idonei a favorire il necessario distanziamento tra gli studenti. "Registriamo grande partecipazione e collaborazione da parte degli Enti locali - sottolinea la Ministra Azzolina-. Abbiamo riaperto i termini per chi non ha fatto in tempo ad aderire e vuole ancora farlo. Intanto stiamo facendo arrivare velocemente le risorse che saranno subito spendibili in vista di settembre".

L'Avviso: https://www.istruzione.it/pon/avviso_adeguamento-spazi-e-aule_2ed.html

855 milioni per la manutenzione straordinaria delle scuole

Nel frattempo la Ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina ha firmato il decreto con il quale vengono stanziati 855 milioni per il finanziamento di interventi di manutenzione straordinaria ed efficientamento energetico a favore di Province e Città metropolitane. Il decreto è stato sottoscritto già anche dal Ministro dell'Economia e delle Finanze.

"Si tratta di un importante investimento che interessa le scuole secondarie di secondo grado e che è il punto di arrivo di un grande lavoro di coordinamento che è andato avanti, in questi mesi, tra la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero dell'Istruzione e il Ministero dell'Economia e delle Finanze, con l'Unione delle Province d'Italia (UPI) e l'Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI)", spiega la Ministra Lucia Azzolina. "Stiamo lavorando per sbloccare tutte le risorse possibili. Sull'edilizia scolastica molto è stato fatto, ma c'è ancora tanto da fare. Gli investimenti ci sono, bisogna spendere velocemente e realizzare le opere".

Il decreto andrà ora alla firma del Presidente del Consiglio e, subito dopo, con decreto del Ministro dell'Istruzione, saranno ripartite le risorse tra le Province e le Città metropolitane sulla base della popolazione scolastica, del numero degli edifici scolastici presenti sul territorio. Gli Enti locali dovranno individuare e comunicare gli interventi che vorranno realizzare in via prioritaria. Per accelerare l'attuazione di queste opere, anche alla luce dell'attribuzione dei poteri commissariali a Sindaci e Presidenti di Province e Città metropolitane previsti dal Decreto Scuola, nei prossimi giorni verranno fornite agli Enti locali le indicazioni operative per l'inoltro dei piani di interventi da attuare che verrà effettuato tramite apposito sistema informativo.

Lascia un commento

Torna su