27 Agosto 2018 Docenti Commenti

Come fare a Insegnare all’estero 2018/19: Bando, requisiti e domanda

Sono molti i lavoratori che per i motivi più disparati decidono di esercitare la loro professione all'estero per fare esperienza e mettersi alla prova approfittando magari di una situazione economica più favorevole di quella italiana per guadagnare qualcosa in più.
Tra questi lavoratori potevano mancare i docenti? Certo che no, oggi vi parleremo di come fare ad insegnare all'estero, dando particolare attenzione ai requisiti necessari per fare domanda.

Insegnare all'estero 2018/19: il Bando del Miur

Il Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca ha dichiarato di essersi messo al lavoro per donare ai docenti italiani la possibilità di insegnamento all'estero.
Il Miur ha sottoscritto un'intesa con i sindacati sui requisiti che gli insegnanti dovranno avere per poter esercitare la propria professione al di fuori dei confini italiani.
In fine, in data 8 gennaio 2019, è giunta la pubblicazione del bando della selezione per personale scolastico da destinare all'estero finalizzato a formare le apposite graduatorie.
La procedura selettiva si articolerà in:

  • una valutazione dei titoli;
  • un colloquio;

Vuoi scoprirne di più?
VEDI ANCHE: Selezione per titoli per personale scolastico da destinare all'estero: Bando, Requisiti, Domanda

Cosa serve per insegnare all'estero? ecco i requisiti

Molti si chiedono come fare per ottenere la possibilità di insegnare all'estero, ovviamente quando per partecipare al concorso bandito dal Miur saranno necessari ben due tipi di requisiti:

  • Requisiti Culturali;
  • Requisiti Professionali;

Sembra scontato dire che entrambi sono importantissimi, e che i soli requisiti professionali non bastano ad insegnare in un paese straniero se non si conosce la lingua lì parlata.
Vediamo nel dettaglio di che si tratta.

Requisiti Culturali per Insegnare all'Estero

Per quanto riguarda i requisiti culturali ai docenti che vogliono insegnare all'estero è richiesta una conoscenza sufficiente della lingua che si parla nel paese straniero in cui ci si vuole stabilire.
Nello specifico i requisiti sono i seguenti:

  • Livello di lingua straniera non inferiore alla certificazione B2 del QCER (maggiori dettagli all'uscita del bando);
  • Aver preso parte ad attività formative riconosciute dal Miur su Intercultura e Internazionalizzazione;

Requisiti Professionali per diventare docente di ruolo all'estero

Passiamo ora a parlare dei requisiti professionali che chiunque voglia diventare insegnante di ruolo e operare all'estero deve necessariamente avere.
Essi sono:

  • Essere titolare di un contratto a tempo indeterminato;
  • Avere almeno 3 anni di anzianità di servizio in italia per il ruolo di appartenenza;
  • Non essere stato restituito ai ruoli metropolitani durante un periodo all'estero precedente per incompatibilità dovuta a ragioni imputabili all'interessato;
  • Avere la fedina pulita, quindi non essere coinvolti in provvedimenti disciplinari superiori alla censura e non aver ottenuto la riabilitazione;

VEDI ANCHE: Personale Scolastico da Destinare all'Estero - Requisiti e Formazione

Domanda di Insegnamento all'estero: Come Fare?

Per fare domanda di inserimento nel graduatorie del Ministero degli Affari Esterni o MAE bisogna essere in possesso del titolo di studio che permette l'accesso all'insegnamento per la classe di concorso scelta.
La domanda per l'inserimento in graduatoria e l'insegnamento all'estero va redatta in carta compilando un modello standard che si può scaricare dal portale online del MAE.
Successivamente la domanda va inviata al Consolato o all'Ambasciata del territorio in cui si aspira ad insegnare.

Lavorare come insegnanti all'estero: quali profili?

Chi intende fare domanda per l'insegnamento all'estero deve sapere che ci sono diverse modalità di accesso, e dipendono dal profilo professionale che si vuole ricoprire.
Scopriamo quali sono.

Assistente di Lingua Italiana

Il compito principale dell'assistente è quello di affiancare il docente, quindi sarà quest'ultimo a scegliere i contenuti e la tipologia del corso e l'impegno lavorativo cambia a seconda delle decisioni dell'istituto scolastico in cui si presta servizio e soprattutto in base alle regole vigenti nel Paese di destinazione, di norma si tratta un impegno scolastico della durata di 12 ore settimanali, per il quale si percepisce assegno mensile erogato dalle Autorità scolastiche dei Paesi interessati.
Se scegliete di lavorare all'estero come assistente di lingua italiana, sappiate che il bando specifico viene emesso ogni anno, ed è riservato a chi non ha ancora compiuto 30 anni ed è in possesso di uno di questi requisiti:

  • Essere iscritto almeno al terzo anno presso una delle seguenti università: Lingue e culture moderne, Lettere o Scienze della mediazione linguistica.
  • Aver conseguito Laurea in Lingue e letterature straniere moderne, Lingue e culture europee,Interpreti e Traduttori o Lettere.

Gli studenti Studenti universitari di cittadinanza italiana non in possesso di laurea devono aver superato almeno due esami relativi alla Lingua e/o Letteratura del Paese per cui fanno richiesta.
I bandi per assistenti di lingua italiana all'estero principalmente sono relativi a paesi europei.
Per conoscere le graduatorie relative per l'anno 2018/2019 vi rimandiamo alla apposita pagina del sito del MIUR - Assistenti di Lingua Italiani all'Estero.

Lettore Universitario

La figura del lettore universitario viene scelta tramite una selezione periodica effettuata del Ministero per gli Affari Esteri, che pubblica dei bandi destinati alla ricerca di candidati ideali a svolgere questa professione.
Per essere idonei a partecipare alla selezione o al concorso bisogna avere i seguenti requisiti:

  • laurea in lettere o lingue straniere con due esami in lingua italiana o letteratura italiana;
  • essere docenti di ruolo nella scuola secondaria di I e II grado;

I lettori verranno mandati a svolgere il loro servizio presso le università straniera, e il MAE si assumerà gli oneri di spesa.

Insegnante negli Istituti Italiani di Cultura

Vi è in oltre la possibilità di insegnare negli istituti italiani di cultura nel caso in cui questi ultimi scelgano di provvedere all'organizzazione di corsi di lingua e cultura italiana e alla selezione del relativo personale adatti a svolgerli.
Il reclutamento avviene tramite appositi avvisi pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale per poi essere inviati alle facoltà di lettere delle università italiane e diffusi online sui siti degli Istituti.

Docente supplente all'estero

Per quanto riguarda le supplenze da effettuare all'estero possiamo dirvi che la selezione avviene attingendo a graduatorie specifiche, create tramite l'emanazione di un'apposita circolare da parte del Ministero Affari Esteri.
Le graduatorie del MAE per il personale docente all'estero sono valide per 3 anni e sono costituite in base a:

  • titoli culturali;
  • titoli didattici;

I docenti di ruolo che vogliono immettersi nelle graduatorie MAE per effettuare supplenze all'estero devono risultare decaduti dall'impiego di ruolo alla data di scadenza della presentazione delle domande.

Docente di Ruolo all'Estero

Per diventare insegnante di ruolo all'estero il modo è partecipare alle selezioni effettuate dal MAE e dal MIUR con decreto interministeriale ogni 3 anni.
Le selezioni, indette per titoli ed esami, permetteranno la formazione di una graduatoria permanente per il personale docente interessato a trasferirsi all'estero.
Per essere inseriti in queste graduatorie bisogna essere già assunti con contratto a tempo indeterminato.

Docente presso scuole ed enti privati o scuole di lingua

In questo caso è possibile inviare domanda per diventare docente direttamente o alle scuole private prescelte o agli Uffici Scuola presso i Consolati.

Durata del periodo di servizio all'estero

Ai sensi dell'articolo 21 del D.lgs n°64 del 13 aprile 2017, la durata del periodo di permanenza all'estero non può essere superiore a 2 periodi di 6 anni ciascuno intervallati da un periodo di almeno 6 anni di effettivo servizio prestato nelle scuole Italiane.
Per quanto riguarda l'interruzione del servizio all'estero può avvenire a causa di esigenze del sistema scolastico nazionale o per accertata incompatibilità o per inidoneità del personale interessato.
Per quanto riguarda la restituzione ai ruoli metropolitani, ovvero il rientro, l'interessato dovrà presentare domanda cartacea all'USR competente rispetto alla provincia scelta per il rientro, almeno 15 giorni prima del termine ultimo per la comunicazione delle domande a SIDI per il proprio ruolo ai fini dell'assegnazione della scuola di titolarità prima delle operazioni di mobilità.

Insegnare all'estero: stipendio

Il trattamento economico del docente che insegna all'estero oltre allo stipendio mensile, riceve la cosiddetta indennità di sede, cifra che tiene conto delle particolari situazioni di disagio e di rischio del Paese in cui si insegna, dunque, cambia da paese a paese.
Ricordiamo che il servizio prestato all'estero viene calcolato il doppio per i primi due anni, con l'aumento di un terzo per i successivi, di conseguenza anche la pensione ne risulterà maggiorata.

Informazioni utili: Livelli e Certificazioni Qcer

Molti lettori in possesso di laurea in lingua straniera, o di titoli analoghi ci hanno chiesto a quanto corrisponde il livello B2 del QCER o Quadro comune europeo di riferimento per le lingue.
Si tratta di un riferimento fornito tramite un'apposita griglia di autovalutazione, che indica per ciascun livello il grado di comprensione della lingua in possesso del candidato basandosi su:

  • Ascolto;
  • Lettura;
  • Interazione orale;
  • Produzione orale;
  • Produzione scritta;

Dal grado di conoscenza, competenza, capacità e preparazione in ognuno di questi ambiti si evince il livello in possesso del candidato.
Proseguiremo fornendo nozioni guida sui vari livelli QCER.

A1 o Livello base

Rientrano in questo livello:

  • saper comprendere ed utlilizzare espressioni di uso quotidiano e frasi relative alla soddisfazione di bisogni concreti
  • saper presentare se stesso e gli altri;
  • formulare e rispondere a domande su aspetti personali;
  • saper interagire in modo semplice, a condizione che l'altra persona parli lentamente e chiaramente e si riveli collaborativa;

A2 o Livello elementare

Rientrano in questo livello:

  • Saper unicare in attività semplici che richiedono un semplice scambio di informazioni su argomenti familiari e comuni;
  • Saper descrivere in termini semplici aspetti della sua vita, dell'ambiente circostante;
  • Saper interagire chiedendo informazioni o indicazioni
  • Saper esprimere bisogni immediati

B1 o Livello pre-intermedio

Rientrano in questo livello:

  • Saper affrontare con disivoltura situazioni e imprevisti verificatisi mentre si viaggia nel paese straniero in cui si parla la lingua in questione;
  • Saper produrre testi semplici relativi ad argomenti familiari o di interesse personale;
  • Saper formulare un discorso, esprimendo concetti ed argomentando con opinioni a riguardo

B2 o Livello intermedio (richiesto per insegnare all'estero)

Il B2 è il livello QCER che rappresenta il requisito minimo per insegnare all'estero, in esso rientra:

  • Saper comprendere le idee principali di testi e argomenti complessi, specie se relative al proprio campo di specializzazione;
  • Saper interagire con scioltezza e spontaneità con gli interlocutori "nativi" senza causar loro sforzi;
  • Saper produrre un testo chiaro e dettagliato su diverse tematiche, argomentando le proprie tesi e le proprie opinioni fornendo pro e contro delle varie opzioni.

C1 o Livello post-intermedio

Rientra in questo livello:

  • Saper comprendere testi lunghi e complessi individuando il significato implicito;
  • Sapersi esprimere con scioltezza e naturalezza;
  • Saper comunicare in modo flessibile ed efficace in ambiti sociali, professionali ed accademici;
  • Saper produrre testi chiari, ben costruiti, dettagliati su argomenti complessi, mostrando un sicuro controllo della struttura testuale, dei connettori e degli elementi di coesione;

C2 o Livello avanzato

Rientrano in questo livello:

  • Saper comprendere facilmente tutto ciò che sente e legge;
  • Saper riassumere informazioni provenienti da diverse fonti sia parlate che scritte, ristrutturando gli argomenti in una presentazione coerente;
  • Sapersi esprimere in modo molto scorrevole e preciso, individuando le più sottili sfumature di significato in situazioni complesse;

Commenti

  • Nadia Riccio 04/02/2019 - 01:26

    Salve, vorrei sapere se gia' si sa qualcosa sui tempi dei colloqui di selezione. e' inoltre possibile sapere quali saranno i temi affrontati? bisognera' essere preparati su qualche materia in particolare o sara' un colloquio di cultura generale? grazie e cordiali saluti.

    Rispondi
    Redazione Universo Scuola 04/02/2019 - 09:08

    Salve,
    troverà informazioni sul colloquio all'articolo presente al seguente link https://www.universoscuola.it/selezione-docenti-peronale-ata-estero-bando-requisiti-domanda-graduatoria.htm

  • Viviana 31/01/2019 - 19:31

    Salve , posso ancora fare la domanda per insegnare all estero ? sono docente di ruolo di lingua e letteratura francese! grazie

    Rispondi
    Redazione Universo Scuola 01/02/2019 - 09:23

    Salve, purtroppo il termine per la presentazione della domanda per la selezione per titoli per l'insegnamento all'estero è scaduto il 28 gennaio scorso.

  • Marco Fisauli 09/01/2019 - 10:58

    Salve, ho passato l'anno di prova nell'anno scolastico 2016/17, quindi questo è il terzo anno di ruolo nella disciplina che insegno. non mi è chiaro se i tre anni si contino dopo aver passato l'anno di prova oppure conta anche quello. grazie

    Rispondi
    Redazione Universo Scuola 09/01/2019 - 17:36

    Salve,
    no, l'anno di prova non rientra nel conteggio dei 3 anni.

  • Daniele Carmelo Modica 27/12/2018 - 17:49

    Salve! potete per favore spiegarmi se e quali sono i ruoli che si possono andare a ricoprire all'estero senza essere di ruolo? cioè graduatorie o posti a cui posso aspirare anche io come docente di terza fascia e quindi non di ruolo?

    Rispondi
    Redazione Universo Scuola 28/12/2018 - 09:20

    Salve,
    a questo link: graduatorie mae per le supplenze all'estero sono disponibili le informazioni richieste.

  • Cristina Tirabasso 27/11/2018 - 16:22

    Salve sono un'insegnante di ruolo da 12 anni nella provincia di caserta. volevo sapere se si riesce a diventare insegnanti di ruolo all'estero e ci si trasferisce in un paese europeo poi si perde la sede di titolarità in italia. mi spiego meglio, se si ha intenzione di rientrare in italia dove si è destinati poi?...grazie mille

    Rispondi
    Redazione Universo Scuola 28/11/2018 - 15:33

    Salve, per quanto riguarda il rientro nelle scuole italiane, l'interessato dovrà presentare domanda di mobilità cartacea all’usr o all'ufficio territoriale competente per la provincia scelta per il ritorno.

  • Alessandra Frezzini 27/11/2018 - 19:27

    Aspetto i prossimi aggiornamenti e per il momento vi ringrazio.

    Rispondi
  • Maria Strada 21/11/2018 - 16:20

    Salve, vorrei sapere qualcosa di più sui percorsi formativi. il miur emanerà un bando per accedervi, oppure ci si può già iscrivere? in quest'ultimo caso come ci si iscrive, e presso quale ente? grazie

    Rispondi
    Redazione Universo Scuola 22/11/2018 - 10:07

    Salve,
    troverai info su tali attività formative al seguente link

  • Roberta 21/11/2018 - 16:37

    Buonasera, volevo sapere qual è la differenza tra lettore universitario e docente di ruolo all'estero: si possono fare due richieste diverse? sono due bandi separati? non mi è chiaro... grazie

    Rispondi
    Redazione Universo Scuola 22/11/2018 - 09:29

    Salve,
    i docenti di ruolo sono appunto docenti a cui vengono assegnate cattedre all'estero, ogni 3 anni con un decreto interministeriale vengono bandite le selezioni per formare le graduatorie permanenti aperte soltanto al personale che risulta già assunto con contratto a tempo indeterminato.
    i lettori universitari invece vengono selezionati periodicamente dal mae e vengono destinati in ambito universitario ad affiancare i professori nell'insegnamento della lingua italiana all'estero.

  • Dominique Ronchail 19/11/2018 - 12:52

    Buongiorno, vorrei fare la seguente domanda: ho dato la maturità francese e sono titolare di un titolo universiterio francese. questi due titoli sono adeguati per la certificazione della lingua francese? grazie

    Rispondi
    Redazione Universo Scuola 21/11/2018 - 12:17

    Salve,
    per fornirvi ulteriori informazioni sul livello di certificazione b2, abbiamo inserito un'apposita tabella.

  • Luigi 20/11/2018 - 09:35

    Grazie mille. posso porvi un'altra domanda? i requisiti culturali devono essere posseduti all'atto dell'iscrizione oppure c'e' la possibilita' di produrli in un secondo momento? grazie ancora.

    Rispondi
    Redazione Universo Scuola 21/11/2018 - 10:59

    Salve, secondo le nostre fonti dovranno essere già in possesso del candidato.

  • Patrizia Fatuzzo 17/11/2018 - 14:35

    Desidero avere notizie sul bando per insegnare all'estero e quando esce

    Rispondi
    Redazione Universo Scuola 20/11/2018 - 09:37

    Salve,
    purtroppo ancora non sappiamo quando verrà pubblicato, provvederemo ad aggiornare l'articolo appena saranno disponibili notizie ufficiali

  • Luigi 16/11/2018 - 15:46

    Buona sera. volevo sapere se il bando del concorso per docenti di ruolo all'estero si svolge ogni anno. grazie anticipatamente.

    Rispondi
    Redazione Universo Scuola 19/11/2018 - 09:30

    Le selezioni per i docenti di ruolo all'estero vengono indette ogni 3 anni, con decreto interministeriale del mae e del miur.

  • Sara 17/11/2018 - 13:57

    Ciao!!!!sono obbligatori questi corsi di intercultura e internazionalizzazione? dove si trovano?dove ci si può iscrivere?

    Rispondi
  • Francesco Luzzago 14/11/2018 - 20:29

    Sono un insegnante di ruolo di filosofia e storia. sono interessato ad insegnare all'estero nei prossimi anni. non so come muovermi e mi interessa un eventuale aggiornamento se ci fosse. grazie f. luzzago

    Rispondi
    Redazione Universo Scuola 15/11/2018 - 10:31

    Salve francesco,
    purtroppo ancora non si sa nulla riguardo all'uscita del bando concorso per insegnare all'estero, tuttavia potrebbe tornarti sicuramente utile acquisire i requisiti culturali e professionali di cui sopra nel frattempo.

  • Michela Esposito 14/11/2018 - 08:31

    Salve. per quanto riguarda i requisiti culturali, per aver partecipato ad attivita formative su intercultura e internazionalizzazione cosa si intende? un corso interno, master, alta formazione... cosa esattamente varra i famosi punti?

    Rispondi
    Redazione Universo Scuola 15/11/2018 - 10:23

    Salve michela,
    si tratta di percorsi formativi che di norma si dividono in più fasi:
    1. fase di selezione
    2. formazione pre-partenza
    3. soggiorno all'estero
    4. formazione al rientro in italia
    a fine delle attività viene rilasciata una certificazione

  • Margherita Rotolo 14/11/2018 - 08:34

    Gentile redazione, per quanto riguarda i requisiti per insegnare all'estero, io avrei mi pare ciò che richiedono,laurea in lingue, tre esami di italiano nel piano di studi, ruolo da parecchi anni. ho frequentato corsi di inter cultura (vorrei sapere se é sufficiente una certificazione che confermi la frequenza a tali corsi). potrei essere informata del bando

    Rispondi
    Redazione Universo Scuola 15/11/2018 - 09:18

    Salve margherita, per quanto riguarda la prima domanda, si occorre esibire la certificazione che confermi la frequenza.
    per quanto riguarda il bando purtroppo ancora non si hanno notizie certe, ma provvederemo a tenervi informati aggiornando l'articolo in caso di nuovi sviluppi.

  • Sergio 09/11/2018 - 23:52

    Salve! io sono di ruolo in italia , vorrei insegnare in spagna , essendo madrelingua spagnola, ho bisogno della certificazione ?

    Rispondi
    Redazione Universo Scuola 12/11/2018 - 12:01

    Salve sergio,
    nonostante la conoscenza della lingua, è necessario ottenere il riconoscimento dei titoli conseguiti in italia.

  • Patrizia Carpinone 21/10/2018 - 09:17

    Buon giorno poiché l'anno scolastico 2018/19 è già iniziato è possibile sapere quando il bando viene di solito pubblicato in g.u? grazie

    Rispondi
    Redazione Universo Scuola 22/10/2018 - 11:49

    Cara patrizia,
    purtroppo non si sa nulla nemmeno sulla data di pubblicazione del bando, provvederemo a pubblicare gli aggiornamenti non appena il concorso verrà bandito.

  • Giovanni 12/10/2018 - 10:39

    Salve, posso sapere se il bando per insegnare all'estero per i docenti di ruolo è uscito? cordiali saluti

    Rispondi
    Redazione Universo Scuola 15/10/2018 - 12:07

    Salve giovanni, purtroppo il bando per insegnare all'estero per l’anno scolastico 2018/2019 ancora non è stato pubblicato in gazzetta ufficiale.

Lascia un commento

Torna su