27 Agosto 2018 Docenti Commenti

Come fare a Insegnare all’estero 2018/19: Bando, requisiti e domanda

Sono molti i lavoratori che per i motivi più disparati decidono di esercitare la loro professione all'estero per fare esperienza e mettersi alla prova approfittando magari di una situazione economica più favorevole di quella italiana per guadagnare qualcosa in più.
Tra questi lavoratori potevano mancare i docenti? Certo che no, oggi vi parleremo di come fare ad insegnare all'estero, dando particolare attenzione ai requisiti necessari per fare domanda.

Insegnare all'estero 2018/19: il Bando del Miur

Il Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca ha dichiarato di essersi messo al lavoro per donare ai docenti italiani la possibilità di insegnamento all'estero.
Il Miur ha sottoscritto un'intesa con i sindacati sui requisiti che gli insegnanti dovranno avere per poter esercitare la propria professione al di fuori dei confini italiani, tuttavia il bando per l'anno scolastico 2018/2019 non è ancora stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, quindi bisognerà aspettare ancora un po' per sapere quando sarà possibile candidarsi per il prossimo concorso per insegnare all'estero.
In attesa di conoscere le date, ci soffermeremo su altri aspetti importanti dell'insegnamento all'estero.

Cosa serve per insegnare all'estero? ecco i requisiti

Molti si chiedono come fare per ottenere la possibilità di insegnare all'estero, ovviamente quando per partecipare al concorso bandito dal Miur saranno necessari ben due tipi di requisiti:

  • Requisiti Culturali;
  • Requisiti Professionali;

Sembra scontato dire che entrambi sono importantissimi, e che i soli requisiti professionali non bastano ad insegnare in un paese straniero se non si conosce la lingua lì parlata.
Vediamo nel dettaglio di che si tratta.

Requisiti Culturali per Insegnare all'Estero

Per quanto riguarda i requisiti culturali ai docenti che vogliono insegnare all'estero è richiesta una conoscenza sufficiente della lingua che si parla nel paese straniero in cui ci si vuole stabilire.
Nello specifico i requisiti sono i seguenti:

  • Livello di lingua straniera non inferiore alla certificazione B2 del QCER (maggiori dettagli all'uscita del bando);
  • Aver preso parte ad attività formative riconosciute dal Miur su Intercultura e Internazionalizzazione;

Requisiti Professionali per diventare docente di ruolo all'estero

Passiamo ora a parlare dei requisiti professionali che chiunque voglia diventare insegnante di ruolo e operare all'estero deve necessariamente avere.
Essi sono:

  • Essere titolare di un contratto a tempo indeterminato;
  • Avere almeno 3 anni di anzianità di servizio in italia per il ruolo di appartenenza;
  • Non essere stato restituito ai ruoli metropolitani durante un periodo all'estero precedente per incompatibilità dovuta a ragioni imputabili all'interessato;
  • Avere la fedina pulita, quindi non essere coinvolti in provvedimenti disciplinari superiori alla censura e non aver ottenuto la riabilitazione;

Domanda di Insegnamento all'estero: Come Fare?

Per fare domanda di inserimento nel graduatorie del Ministero degli Affari Esterni o MAE bisogna essere in possesso del titolo di studio che permette l'accesso all'insegnamento per la classe di concorso scelta.
La domanda per l'inserimento in graduatoria e l'insegnamento all'estero va redatta in carta compilando un modello standard che si può scaricare dal portale online del MAE.
Successivamente la domanda va inviata al Consolato o all'Ambasciata del territorio in cui si aspira ad insegnare.

Domanda di Insegnamento all'estero: quali profili

Chi intende fare domanda per l'insegnamento all'estero deve sapere che ci sono diverse modalità di accesso, e dipendono dal profilo professionale che si vuole ricoprire:

  • Assistente di lingua italiana,
    bando emanato ogni anno e destinato a coloro che non hanno compiuto 30 anni;
  • Lettore Universitario,
    riservato a docenti di ruolo di lettere o lingue straniere selezionati dal Ministero degli Affari Esterni;
  • Insegnanti negli Istituti Italiani di Cultura,
    il reclutamento avviene tramite avvisi sulla Gazzetta Ufficiale o inviati alle facoltà di lettere delle università italiane;
  • Docente supplente all'estero,
    la selezione avviene tra i docenti inseriti in una graduatoria specifica, definita da un'apposita circolare del Ministro degli Affari Esterni;
  • Docente di Ruolo all'estero,
    selezioni per titoli indette con decreto interministeriale dal Ministero degli Affari Esterni e dal Miur;
  • Docente presso scuole ed enti privati o scuole di lingua,
    la domanda può essere inviata direttamente alle scuole prescelto o ai Uffici Scuola dei Consolati;

Lascia un commento