18 Novembre 2020 News Commenti

Locatelli, Cts: "la scuola assicura la sicurezza degli studenti. Non è impossibile tenerla aperta"

In un intervista al Foglio, il presidente del Consiglio Superiore di Sanità, Franco Locatelli, parla della situazione delle scuole rispondendo anche alle voci che accusano la scuola di essere l'artecife dell'innalzamento della curva dei contagi.

Ecco alcuni passaggi dell'intervista:
Se vogliamo dire la verità bisogna avere il coraggio di dire che non è vero. Non credete a chi ripete che sia stata la scuola a maledirci per la seconda volta e non credete neppure che è impossibile tenerla aperta

La nostra scuola è nelle condizioni di assicurare sicurezza degli studenti fino alla fine dell'anno scolastico. E lo scandisco. Fino alla fine dell'anno scolastico. La scuola deve essere tutelata al massimo come si fa con le attività lavorative.

Continuare con la didattica a distanza espone i ragazzi a una deprivazione sociale, culturale e affettiva.

Dobbiamo immaginare i nostri istituti come un luogo dove si struttura la personalità. Continuare con la didattica a distanza espone i ragazzi a una deprivazione sociale, culturale e affettiva.Per questo il sacrificio di chiudere le scuole deve essere fatto per periodi limitati e con l'obiettivo prioritario di riaprirle al più presto".


Si allunga, dunque, il fronte per la riapertura delle scuole. Le parole di Locatelli, infatti, seguono quelle pronunciate da Agostino Miozzo, coordinatore del Comitato tecnico scientifico, il quale, in un'intervista rilasciata al Corriere della Sera ha sottolineato la necessità di tenere aperte le scuole. La Ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina, che ha sempre difeso l'attività didattica in presenza, ottiene dunque il massimo sostegno dal Comitato Tecnico Scientifico. Nel governo, tuttavia, non è chiara la direzione da intraprendere. Dalla prossima settimana, se i dati di rallentamento della circolazione del Covid saranno confermati, si comincerà a riflettere su una possibile e graduale ripresa delle attività in presenza nelle scuole.

Lascia un commento

Torna su