03 Maggio 2021 News Commenti

Piano scuola d’estate 2021: le attività previste e il ruolo dei docenti

Come ormai noto, quest'anno, si va a scuola anche d'estate grazie al Piano elaborato da Patrizio Bianchi, Ministro dell'Istruzione dell'attuale Governo Draghi. Il piano che dovrà accompagnare studentesse e studenti verso il nuovo anno scolastico 2021/22 prevede tre fasi con finalità diverse finalità ed attività, volte a potenziare le competenze disciplinari ma, soprattutto, a sanare i deficit causati dalla DAD dal punto di vista relazionale e sociale. Di seguito analizzeremo ciascuna fase per darvi un quadro chiaro di come si svolgeranno gli eventi.

Piano Scuola d'estate 2021: Fase 1

La fase 1 del piano si svolgerà nel mese giugno e sarà finalizzata a rinforzare e potenziare le competenze disciplinari e relazionali degli studenti. Le attività previste per questa fase sono relative a:

  1. orientamento;
  2. discipline laboratoriali;
  3. conoscenza del territorio e delle tradizioni locali;
  4. incontro con "rappresentanti esterni" del mondo del lavoro.

Ecco dove potranno svolgersi queste attività:

  1. laboratori scolastici;
  2. laboratori territoriali:
  3. spazi adibiti ad arte, spettacolo, musica e sport.

In fine, per quanto riguarda il personale che dovrà assistere gli studenti, per la prima fase avremo:

  1. Docenti;
  2. Personale ATA;
  3. Educatori;
  4. Esperti Esterni.

Piano Scuola d'estate 2021: Fase 2

La successiva fase 2 si svolgerà nel periodo di luglio e agosto e continuerà sulla linea del rinforzo e potenziamento delle competenze disciplinari e di socialità avviata nella fase 1, ponendo il focus sui "Patti educativi di comunità", per rafforzare il legame tra scuola e territorio, per permettere agli studenti di fruire delle risorse del territorio stesso negli ambiti di:

  1. musica d'insieme;
  2. arte;
  3. creatività;
  4. sport;
  5. educazione alla cittadinanza;
  6. vita collettiva;
  7. ambiente;
  8. tecnologie digitali.

Questa fase porterà gli studenti al di fuori degli ambienti scolastici proprio per valorizzare i luoghi e le risorse locali offerte dal territorio, nello specifico ecco dove si svolgerà:

  1. Spazi aperti;
  2. Teatri;
  3. Cinema;
  4. Musei;
  5. Biblioteche;
  6. Parchi;
  7. Centri Sportivi.

In questa fase, non è prevista la partecipazione dei docenti, di conseguenza, gli studenti saranno guidati da:

  1. Personale ATA;
  2. Educatori;
  3. Esperti Esterni;
  4. Imprese del terzo settore.

Piano scuola d'estate 2021: Terza Fase

La terza fase si svolgerà a settembre e sarà finalizzata ad agevolare la ripartenza per il nuovo anno scolastico, cercando di incoraggiare gli alunni e donare loro il sostegno necessario per affrontare la nuova esperienza scolastica. In questa fase bisognerà puntare a rinforzare l'attività disciplinare basandosi sull'esperienza laboratoriale, dando vita a gruppi che possono essere gestiti dagli alunni stessi, sotto la supervisione dei docenti tutor. Si potrebbe sfruttare questa fase per familiarizzare maggiormente con le forme di didattica alternative sperimentate nell'ultimo anno ovvero:

  1. didattica blended;
  2. one to one;
  3. cooperative learning.

Tutto questo permetterebbe agli alunni di acquisire un grado maggiore di consapevolezza e, di conseguenza, di responsabilizzazione. In questa fase si punterà a riavvicinare gli studenti ai locali scolastici, perciò torneranno ad essere sfruttati gli stessi luoghi della fase 1, ovvero:

  1. laboratori scolastici;
  2. laboratori territoriali:
  3. spazi adibiti ad arte, spettacolo, musica e sport.

A guidare gli studenti in questa ultima fase saranno:

  1. Docenti;
  2. Personale ATA;
  3. Educatori;
  4. Esperti Esterni.

Lascia un commento

Torna su