26 Aprile 2021 Personale Ata Commenti

Scadenza presentazione domanda personale ata di terza fascia 2021: oggi è l’ultimo giorno

Oggi è il termine ultimo per presentare la domanda per le graduatorie di terza fascia del personale ATA. La scadenza è, infatti, fissata per le ore 23:59 del 26 aprile 2021 dal DM n.138 del 20 aprile 2021 che ha prorogato il termine concedendo degli ulteriori giorni a chi non aveva ancora presentato l'istanza. Ricordiamo che si tratta di graduatorie che saranno valide per un intero triennio e dalle quali si attingerà per assegnare le supplenze per tutti i profili del personale ATA.

La proroga non ha riguardato, tuttavia, il termine di acquisizione dei titoli, quindi potranno essere dichiarate solo certificazioni conseguite entro il 22 aprile 2021. Non cambia nulla per gli aspiranti che hanno presentato domanda nel modo corretto ed entro le tempistiche stabilite ma, grazie a questa proroga, è stata concessa la possibilità di effettuare l'iscrizione ad eventuali ritardatari e di effettuare le modifiche della domanda già presentata a chi si fosse accorto di eventuali errori.

Come presentare domanda?

Ricordiamo che la domanda va presentata per vie telematiche usufruendo del servizio Istanze Online messo a disposizione dal Ministero dell'Istruzione, previa abilitazione e possesso delle credenziali SPID o di un'utenza valida per i servizi MIUR. Di seguito forniamo il link della guida alle graduatorie ATA di terza fascia 2021 fornita dal ministero, all'interno della quale si spiegano tutte le procedure effettuabili.

Guida Graduatorie ATA 2021
VEDI ANCHE: Guida al concorso per l'aggiornamento delle graduatorie per il personale ATA di terza fascia

Come modificare la domanda in caso di errori?

I candidati che hanno già presentato la domanda per la terza fascia e, rivedendo l'istanza, e si sono accorti di aver commesso degli errori o di aver omesso di dichiarare qualche titolo utile al punteggio, potranno modificare la domanda entro le 23:59 di oggi seguendo una procedura semplice. Bisognerà accedere alla domanda precedentemente inserita e fare clic su "modifica" per poter correggere eventuali errori o aggiungere parti mancanti. Alla fine della procedura di modifica sarà necessario compiere un successivo inoltro.

Cosa accade alle istanze dopo il 26 aprile 2021?

Le domande inoltrate in maniera corretta verranno recapitate alle scuole, in primo luogo a quelle capofila che, in base ai dati indicati dagli aspiranti, dovranno:

  1. verificare l'ammissibilità della domanda;
  2. verificare il possesso dei requisiti di accesso ai profili;
  3. verificare le preferenze.

La scuola che stipulerà il contratto con il candidato dovrà effettuare nuovamente il controllo di tutti i dati e delle dichiarazioni fornite, inoltre, la scuola rilascerà la validazione del punteggio. Ricordiamo che, in caso di assenza dei requisiti fondamentali, il candidato potrà essere escluso.

Il passo successivo sarà la pubblicazione delle graduatorie provvisorie con il conseguente termine di 10 giorni per correggere eventuali errori materiali e presentare eventuali reclami al dirigente dell'istituzione scolastica capofila. Successivamente avverrà la pubblicazione delle graduatorie definitive.

Lascia un commento

Torna su