02 Dicembre 2019 Docenti Commenti

TFA sostegno V ciclo 2020: bando, requisiti, prove, come iscriversi, cosa studiare

Il MIUR ha pubblicato il decreto n. 95 del 12 febbraio 2020 autorizzando, di fatto, l'avvio del V ciclo dei percorsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità. Il decreto ha inoltre stabilito il numero dei posti disponibili pari a 19.585, suddivisi tra scuola dell'infanzia, primaria e secondaria di primo e secondo grado.

I requisiti per accedere al corso di specializzazione TFA sono indicati dal decreto n. 92/2019 e dal DM n.30/2011 , contenenti disposizioni proprio in merito alle procedure di specializzazione sul sostegno nella scuola dell'infanzia, primaria e secondaria.

TFA SOSTEGNO 2020: UNIVERSITÀ, BANDI E POSTI DISPONIBILI

Quasi tutte le Università hanno predisposto i bandi per l'ammissione al corso di specializzazione, attraverso i quali è possibile conoscere i posti disponibili per ogni ordine di scuola, le modalità e i termini per l'iscrizione alle prove d'accesso e tutte le altre informazioni e istruzioni su come partecipare e come iscriversi al TFA.

Nella tabella sottostante è possibile vedere i posti disponibili per singolo ateneo e accedere tramite link alle pagine web delle singole Università per visionare i bandi di ammissione.

Ateneo/link al portale Regione Posti Disponibili
Università dell'Aquila Abruzzo 260
Università della Basilicata-Potenza Basilicata 300
Università della Calabria Calabria 800
Università Mediterranea di Reggio Calabria Calabria 300
Università degli Studi "Magna Graecia"- Catanzaro Calabria 220
Università Suor Orsola Benincasa Campania 1000
Università di Salerno Campania 460
Università di Ferrara Emilia-Romagna 120
Università di Modena e Reggio Emilia Emilia-Romagna 130
Università di Parma Emilia-Romagna 210
Università di Udine Friuli-Venezia-Giulia 190
Università di Trieste Friuli-Venezia-Giulia 100
Università Cassino e del Lazio Meridionale Lazio 700
Università Studi Internazionali Roma Lazio 520
Libera Università Maria SS Assunta Lazio 220
Università Roma Tre Lazio 300
Università Europea di Roma Lazio 400
Università degli Studi di Roma "Foro Italico" Lazio 240
Università di Roma - Tor Vergata Lazio 300
Tuscia Lazio 120
Link Campus University Lazio 450
Università di Genova Liguria 340
Università di Bergamo Lombardia 300
Università di Milano Bicocca Lombardia 360
Università Cattolica Sacro Cuore Lombardia 430
Università di Macerata Marche 400
Università di Urbino Marche 330
Università Campobasso-Molise Molise 400
Università di Torino Piemonte 205
Università di Bari Puglia 590
Università di Foggia Puglia 800
Università del Salento Puglia 600
Università di Cagliari Sardegna 240
Università di Sassari Sardegna 150
Università di Catania Sicilia 600
Università Kore di Enna Sicilia 1125
Università di Messina Sicilia 2000
Università di Palermo Sicilia 950
Università di Firenze Toscana 400
Università di Pisa Toscana 200
Università di Siena Toscana 300
Libera Università di Bolzano Trentino 150
Università di Trento Trentino 100
Università di Perugia Umbria 260
Università di Verona Veneto 425
Università di Padova Veneto 500

(In aggiornamento)

TFA SOSTEGNO 2020: REQUISITI

Vediamo adesso chi può partecipare al corso TFA 2020. I requisiti d'accesso sono individuati dall'art. 3 e 5 del Decreto 92/2019 che prevede diversi titoli d'accesso in base all'ordine scolastico e alla tipologia di insegnamento.

Di seguito faremo chiarezza elencando tutti i requisiti per ciascun ordine scolastico e tipologia di insegnamento.

Requisiti di accesso per la Scuola dell'Infanzia e Primaria

Gli aspiranti insegnanti di sostegno della Primaria e dell'Infanzia possono accedere al TFA sostegno 2020 attraverso l'abilitazione all'insegnamento conseguita tramite:

  • corsi di laurea in scienze della formazione primaria o titolo equipollente conseguito all'estero e riconosciuto in Italia;
  • diploma magistrale o sperimentale a indirizzo psicopedagogico, con valore di abilitazione e diploma sperimentale a indirizzo linguistico conseguito entro l'a.s. 2001/2002 o titolo di abilitazione conseguito all'estero e riconosciuto in Italia;

Requisiti di accesso per la Scuola Secondaria

Per quanto riguarda i requisiti per gli insegnanti di sostegno della Scuola Secondaria, essi sono:

  • abilitazione specifica per la classe di concorso;
  • laurea magistrale o a ciclo unico coerente con le classi di concorso vigenti alla data di indizione del concorso + 24 CFU;
  • diploma di II livello dell'alta formazione artistica,musicale e coreutica, oppure titolo equipollente ed equiparato + 24 CFU;

Per quanto riguarda il requisito previsto in precedenza, ovvero laurea + 3 anni di servizio, non costituisce più titolo di accesso, in quanto si trattava di un requisito transitorio per l'a.a. 2018/2019.

Requisiti di accesso per gli ITP

Il Decreto in esame ha previsto che i requisiti d'accesso per gli Insegnanti Tecnico Pratico sono uguali a quelli utilizzati per il TFA sostegno 2019. Dunque per tale categoria basterà essere in possesso del solo diploma tecnico di scuola superiore.
Il MIUR ha infatti specificato che per quanto riguarda gli ITP, i requisiti previsti dall'articolo 5, comma 2, del decreto legislativo n. 59/2017, sono richiesti per la partecipazione ai percorsi di specializzazione sul sostegno banditi successivamente all'anno scolastico 2024/2025.

TFA SOSTEGNO 2020: ISCRIZIONE ANCHE PER GLI IDONEI AL TFA 2019

Coloro i quali sono risultati idonei nel TFA sostegno 2019 si potranno iscrivere in soprannumero al prossimo TFA di sostegno, secondo quanto stabilito dal DM 92/2019.

Chi sono gli idonei al TFA?

L'art. 4 del decreto indica tre tipologie di soggetti che possono essere definiti idonei per il nuovo corso. In dettaglio, essi sono coloro che:

  • abbiano sospeso il percorso ovvero, pur in posizione utile, non si siano iscritti al percorso
  • siano risultati vincitori di più procedure e abbiano esercitato le relative opzioni
  • siano risultati inseriti nelle rispettive graduatorie di merito, ma non in posizione utile

Tali aspiranti docenti di sostegno, dunque, non sosterranno le prove preselettive, ma verranno inseriti direttamente al corso. Gli idonei dovranno essere ammessi allo stesso Ateneo in cui hanno superato le prove, tranne motivata deroga che sarà gestita tra le istituzioni universitarie.

TFA SOSTEGNO 2020: PROVE

Le prove di accesso al corso TFA sono:

  1. test preliminare;
  2. prova scritta;
  3. prova orale;

PROVA PRESELETTIVA: QUANDO E COME FUNZIONA

Il test premilinare, secondo gli ultimi aggiornamenti, si svolgerà nei giorni 18 e 19 maggio 2020. Nello specifco, le date saranno così organizzate:

  • mattina del 18 maggio: prova scuola dell'infanzia;
  • pomeriggio del 18 maggio: prova scuola primaria;
  • mattina del 19 maggio: prova scuola secondaria di I grado;
  • pomeriggio del 19 maggio: prova scuola secondaria di II grado.

Come iscriversi alla prova preselettiva

Per iscriversi alla prova preselettiva del TFA sostegno occorre innanzitutto essere in possesso dei requisiti sopra menzionati: Successivamente occorre prendere visione del bando dell'Università per la quale si vuole concorrere che indicherà tutte le istruzioni necessarie per partecipare al test preliminare. In generale, in ogni bando troverete:

  • modalità e termini per l'iscrizione;
  • sede e data di svolgimento;
  • istruzioni e modalità di svolgimento della prova preselettiva, scritta e orale.

Come si svolge la prova preselettiva

Il test preselettivo per accedere al corso è costituito da 60 quesiti formulati con cinque opzioni di risposta. Di questi quesiti, 20 sono volti a verificare le competenze linguistiche e la comprensione dei testi in lingua italiana. Il test avrà una durata di 2 ore e verrà valutato nel seguente modo:

  • 0,5 punti per ogni risposta esatta
  • 0 punti per mancata risposta o risposta errata

Sono ammessi alle prove successive un numero di candidati pari al doppio dei posti disponibili nell' ateneo per cui si vuole accedere. Inoltre, saranno ammessi alla prova scritta coloro che, all'esito della prova preselettiva, avranno conseguito il medesimo punteggio dell'ultimo degli ammessi.

PROVA SCRITTA E ORALE

Per la prova scritta e orale saranno le singole università ad organizzare le modalità d'esame. La prova scritta prevede lo svolgimento di brevi elaborati sugli argomenti indicati nel bando oppure la stesura di una unità di apprendimento. Il superamento della prova scritta da accesso alla quella orale, in genere più semplice rispetto alle altre prove. Nel colloquio finale la Commissione può richiedere informazioni sulle esperienze formative e lavorative o nozioni teoriche sul programma di studio.

TFA SOSTEGNO 2020: COME ISCRIVERSI

Per iscriversi ai corsi di specializzazione TFA sostegno 2020 occorre leggere le istruzioni del bando relativo all'ateneo per cui si vuole concorre. Sono le singole università, nella loro autonomia, a stabilire le procedure per l'iscrizione al TFA sostegno 2020 e, dunque, possono stabilire proprie modalità di iscrizione, svolgimento delle prove d'accesso e dei corsi. In genere, tutte le Università hanno previsto una procedura d'iscrizione in via telematica da realizzare entro un termine di scadenza indicato nei bandi.

TFA SOSTEGNO 2020: COSTo dei corsi e della preselettiva

Per accedere al corso TFA è indispensabile pagare una tassa di iscrizione che varia in base all'Università scelta. Lo scorso anno i costi per il corso partivano da un minimo di 2.500 euro (Toscana) fino a un massimo di 3.700 euro (Sicilia).

È previsto anche il pagamento di un contributo per accedere al test preliminare che può variare dai 50 fino a un massimo di 200 euro. Inoltre se si vuole sostenere la preselettiva per più classi di concorso, per esempio per entrambe le due tipologie di scuola secondaria, i test da affrontare saranno 2 e la tassa sarà doppia.


tFA SOSTEGNO 2020: GRADUATORIA

Nel momento in cui termineranno le prove d'accesso verrà stilata una graduatoria di merito. Nel caso in cui la graduatoria dei candidati ammessi risulti composta da un numero di candidati inferiore al numero di posti messi a bando, si può intervenire ad integrarla con soggetti collocati in posizione non utile nelle graduatorie di merito di altri atenei, ma solo su espressa richiesta di costoro. Quest'ultimi verranno poi graduati e ammessi dagli atenei sino ad esaurimento dei posti disponibili.

TFA SOSTEGNO 2020: COSA STUDIARE

Tutte le prove per l'accesso al concorso sono disciplinate dal DM 30 Settembre 2011 e verteranno sui seguenti argomenti:

  • Competenze socio-psico-pedagogiche diversificate secondo i quattro gradi di scuola
  • Competenze su intelligenza emotiva, riferite ai seguenti aspetti: riconoscimento e comprensione di emozioni, stati d'animo e sentimenti nell'alunno; aiuto all'alunno per un'espressione e regolazione adeguata dei principali stati affettivi; capacità di autoanalisi delle proprie dimensioni emotive nella relazione educativa e didattica
  • Competenze su creatività e su pensiero divergente, riferite cioè al saper generare strategie innovative ed originali tanto in ambito verbale linguistico e logico matematico quanto attraverso i linguaggi visivo, motorio e non verbale
  • Competenze organizzative in riferimento all'organizzazione e agli aspetti giuridici concernenti l'autonomia scolastica

Per approfondire le tematiche e gli argomenti oggetto delle prove d'accesso ti consigliamo di leggere il nostro articolo dedicato attraverso il link qui sotto:

TFA 2020: Scopri cosa studiare

Lascia un commento

Torna su