02 Giugno 2021 News Commenti

Vaccino agli studenti tra i 12 e i 15 anni: la speranza per l’inizio in sicurezza del nuovo anno scolastico

La Commissione Tecnico Scientifica di AIFA, l'Agenzia Italiana del Farmaco, ha preso di recente un'importante decisione, ovvero dare il via alla somministrazione del vaccino Pfizer per gli studenti delle scuole italiane di età compresa tra i 12 e i 15 anni. In questo modo viene avvolto il parere espresso da EMA, l'Agenzia Europea del Farmaco che si era già pronunciata a riguardo.

Secondo la CTS di AIFA, il vaccino in questione sarebbe sicuro ed efficace sui ragazzi di questa fascia di età, a dirlo sono i dati disponibili, come afferma Stella Kiyriakides, Commissaria UE alla Salute, incoraggiando gli stati membri a estendere le vaccinazioni anche agli studenti.

Vaccino agli studenti tra 12 e 15 anni: è la volta dei Pediatri

Ad effettuare le vaccinazioni saranno i pediatri che, secondo quanto comunicato dal Presidente della Federazione Italiana Medici Pediatri Paolo Biasci, potranno svolgere questo compito in maniera efficace. Ogni pediatra, secondo quanto dichiarato da Biasci, ha in media 200 giovani di quella fascia di età in carico e, effettuando un calcolo basato su numero di fiale giornaliere e numero di dosi relative ad una fiala, in un mese ciascun pediatra potrebbe arrivare in media a vaccinare con la prima dose 120 adolescenti. Si tratterebbe di un traguardo molto importante che, se raggiunto, potrebbe rendere più concreto il sogno fino a qualche tempo fa utopico di ripartire in sicurezza con il nuovo anno scolastico.

Vaccino agli studenti tra 12 e 15 anni: Cosa dice Francesco Figliuolo

Sul fronte vaccinazioni dei 12-15 con Pfizer si esprime anche Francesco Figliuolo, il commissario per l'emergenza che dice di far molto affidamento sul ruolo che ricopriranno i pediatri nella lotta al Covid, sottolineando che essi hanno già stretto gli accordi e che ora toccherà alle regioni implementarli. Ma il quadro dipinto da Figliuolo è molto più ampio, il commissario infatti ricorda che il 3 giugno si partirà con la vaccinazione delle classi produttive, in cui rientra il settore turistico-alberghiero e vede giugno come il mese di svolta. "Daremo la spallata" dice il Figliuolo riferendosi al virus.

La reazione delle regioni

Dalle regioni arrivano risposte più che positive, dalla Puglia, Michele Emiliano commenta il via libera dell'AIFA dicendo che la regione inizierà subito a somministrare le dosi agli studenti. Reazione positiva anche dal Lazio, dove da questa mattina è partita la vaccinazione degli studenti maturandi. Singolare e simbolica la decisione di regalare a tutti i ragazzi che si vaccineranno una copia della Costituzione della Repubblica Italiana.

L'iniziativa Social #MiVaccinoPerché

Intanto, in contemporanea con la partenza delle vaccinazioni, parte un'iniziativa social della Ministra per le Politiche giovanili, Fabiana Dadone: #MiVaccinoPerché. Si tratta di un tentativo di sensibilizzazione al vaccino per i giovani under 30, basata su testimonianze e finalizzata a rimarcare l'importanza della vaccinazione per permettere al paese di risollevarsi. Per la ministra l'adesione dei giovani è fondamentale per raggiungere l'immunità di gregge e tornare padroni delle nostre vite.

Lascia un commento

Torna su