08 Marzo 2021 News Commenti

Vaccino Docenti ed effetti collaterali: Il sondaggio di Universo Scuola

La campagna di somministrazione del vaccino anti covid per il personale docente è iniziata da poco e le polemiche non tardano ad arrivare. Molti docenti ad essere assenti nel giorno della somministrazione della dose vaccinale, hanno chiesto altri giorni di malattia. Il motivo? gli effetti collaterali derivati al farmaco anti-covid che hanno costretto molti docenti a rimanere a prolungare la loro assenza da scuola, soprattutto nella zona del Palermitano dove i dirigenti scolastici hanno dovuto fare i conti con una vera e propria emergenza. Sui social è subito bufera, tra chi insinua dubbi sull'inspiegabile percentuale di casi con effetti collaterali e chi, dal canto suo, avanza le proprie testimonianze.

Vaccini anti-Covid 19 e Docenti: il sondaggio di Universo Scuola

La situazione è molto confusa e le previsioni sugli effetti collaterali sembrano in evidente contrasto con le testimonianze dei docenti perciò, prima di appronfondire l'argomento, vi invitiamo, a partecipare al nostro sondaggio e ad inviarci i vostri commenti per aiutarci a fare il punto della situazione. Il nostro sondaggio non si baserà soltanto sulle sintomatologie riscontrate ma anche, più in generale, su tutta l'organizzazione del piano di vaccinazione per i docenti

Se non riesci a visualizzare il sondaggio, prova a cliccare su questo link: https://forms.gle/z9coG5ssP8QHAyHo6

Vaccino docenti: sintomi ed effetti collaterali

Secondo gli esperti, gli effetti collaterali del Vaccino, soprattutto se si parla di AstraZeneca, dovrebbero essere lievissimi, ovvero:

  • Dolore al sito di iniezione nel 54% dei casi;
  • Febbre nel 7,9% dei casi.

Stando a questi dati il numero dei docenti assenti dopo aver ricevuto la dose di vaccino non quadra, molti di loro hanno dichiarato di avere riscontrato anche diversi sintomi come:

  • nausea;
  • vomito;
  • dolori articolari e muscolari;
  • disturbi intestinali;
  • affaticamento;
  • dispnea;
  • mal di testa.

Puntualizziamo che non tutti i casi segnalati erano della stessa gravità, ma tutto ciò è bastato per innescare l'ennesima "miccia" all'interno del mondo della scuola.

Effetti collaterali del vaccino sui docenti: L'opinione di Burioni

La pietra dello scandalo, questa volta, è stata scagliata da Roberto Burioni, virologo dell'Università San Raffaele di Milano che, qualche giorno fa, ha detto la sua senza troppi complimenti sulla situazione di emergenza dovuta all'assenza dei docenti. Il mezzo di diffusione scelto è stato Facebook, social su cui il virigolo milanese ha commnetato la notizia dell'emergenza riscontrata dai presidi delle scuole siciliane per assenza di docenti. Burioni sottolinea, dati alla mano, che l'incidenza degli effetti collaterali è davvero minima e che, in quel 7,9% di casi in cui si manifesta la febbre, si tratta comunque di una forma leggera che "passa da sola senza causare problemi", il commento del virologo è stato:
La frequenza di effetti collaterali lievissimi (dolore al sito di iniezione) dopo il vaccino AstraZeneca è del 54%. La febbre compare solo nel 7,9% dei casi. Non è che qualcuno ci sta marciando e per questo si diffonde il panico?".

La reazione dei docenti

Come ci si poteva immaginare, alla popolazione scolastica, soprattutto ai docenti, questa affermazione è parsa poco felice, o meglio, non è piaciuta per niente. Sui social e sui canali hanno diffuso l'affermazione di Burioni sul web sono comparsi numerosi commenti di docenti che testimoniano la loro esperienza negativa con il vaccino anticovid, segnalando situazioni e sintomatologie ben diverse da quelle previste. Oltre alla percentuale della frequenza con cui si verificherebbero gli effetti collaterali, a non coincidere è anche la durata di tali effetti. Molti affermano che la febbre o i malesseri sono durati ben più delle 24 ore previste e, in alcuni casi, si sono protratti fino al terzo giorno.

Lascia un commento

Torna su