13 Maggio 2022 News Commenti

ITP in esubero e organici ATA: disposto l'accantonamento dei posti da assistente tecnico per gli A.S. 2022/2025

Il Ministero dell'Istruzione ha emanato la nota n. 16.691/2022, con la quale viene trasmesso lo schema di Decreto Interministeriale sulle dotazioni organiche del personale ATA per gli anni scolastici 2022/2025. Oltre alle tabelle con la ripartizione regionale dell'organico, la circolare dispone anche l'accantonamento dei posti di assistente tecnico per far fronte a eventuali ITP in esubero. Vediamo di cosa si tratta.

Organici ATA 2022/2025: la suddivisione dell'organico

Da quanto si legge nella nota ministeriale di trasmissione del decreto interministeriale, l'organico del personale ATA per gli anni scolastici 2022/2023, 2023/2024 e 2024/2025 è di 204.527 posti.

La suddivisione è la seguente:

  • 46.887 posti per il profilo di assistente amministrativo;
  • 17.190 posti per il profilo di assistente tecnico;
  • 131.143 posti per il profilo di collaboratore scolastico;
  • 7.985 posti per il profilo di DSGA;
  • 1.322 posti per i profili di cuoco, guardarobiere, infermiere e addetto alle aziende agrarie.

In particolare, però, la nota fa riferimento all'articolo 4 comma 81 della Legge n. 183/2011, che prescrive:
"Allo scopo di evitare duplicazioni di competenza tra aree e profili professionali, negli istituti di scuola secondaria di secondo grado ove sono presenti insegnanti tecnico-pratici in esubero, è accantonato un pari numero di posti di assistente tecnico."Entriamo nel merito della nota ministeriale.

ITP in esubero: cambia la mobilità interprovinciale del personale ATA

L'accantonamento dei posti da assistente tecnico riguarda soltanto le scuole secondarie di secondo grado in cui ci siano ITP in esubero. In questo caso, la circolare del Ministero dispone l'accantonamento di un numero di un numero di posti di assistente tecnico pari all'esubero e corrispondente alla classe di insegnamento.

L'accantonamento non deve tuttavia portare a situazioni di esubero degli assistenti tecnici a livello regionale.

Come avviene allora la mobilità?

In pratica, all'atto della pubblicazione della mobilità riguardante la scuola secondaria di secondo grado, l'Ufficio Scolastico Provinciale:

  • verifica il numero di Insegnanti Tecnico Pratici in esubero nella provincia;
  • accantona per ciascuna area del profilo di assistente tecnico un numero pari di posti vacanti.

A questo punto, la mobilità interprovinciale - ovvero la terza fase della mobilità - del personale ATA avviene sul 50% residuato dalla seconda fase meno i posti accantonati per la sistemazione degli ITP in esubero.

L'accantonamento dei posti da assistente tecnico va quindi a ridurre i posti per la mobilità fra province del personale ATA. Si legge nella circolare:
"A conclusione della mobilità per il personale ATA., l'ITP. in soprannumero presta servizio, sempre in qualità di ITP, per l'a.s. 2022-23, nella medesima istituzione scolastica dell'anno precedente, a fronte della vacanza del posto per il quale si procede all'accantonamento se di area laboratoriale corrispondente alla sua classe di insegnamento. I posti da AT che non possono essere accantonati per mancata corrispondenza incrementano il numero di disponibilità per le nomine di personale con lo stesso profilo professionale."

Lascia un commento

Torna su