11 Febbraio 2019 News Commenti

Cos'è la scuola non statale: Differenza scuola paritaria e scuola privata non paritaria

Oggi parleremo della scuola non statale, spiegando cos'è e quante tipologie ne esistono, ma soprattutto ci soffermeremo sulla divisione che intercorre tra esse e le scuole pubbliche, ma soprattutto tra le due tipologie di scuola non statale: la scuola paritaria e quella privata non paritaria.

le Tipologie

Già l'articolo 33 della Costituzione consentiva a enti e privati di istituire scuole e istituti di educazione, si tratta di scuole non statali divise in:

  • paritarie
    riconosciute dalla legge 62 del 10 marzo 2000;
  • non paritarie;
  • straniere
    riconosciute dal DPR 389 del 18 aprile 1994;

Normativa scuole paritarie

Il Ministero dell'Istruzione, con la Legge 62 del 2000 ha dato la definizione ufficiale del termine "scuola", stabilendo che esso indica le istituzioni che fanno parte del Servizio Nazionale di Istruzione.
Di questo servizio ovviamente fanno parte le scuole pubbliche, istituite dallo stesso MIUR, che vengono anche chiamate statali proprio perchè è lo Stato stesso a gestirle e regolarle, tuttavia esistono anche scuole che non sono gestite e amministrate dal Ministero, le scuole non statali.
L'ordinamento normativo precedente ne contemplava diverse categorie, come ad esempio:

  • scuole autorizzate;
  • scuole autorizzate;
  • scuole legalmente riconosciute;
  • scuole parificate;
  • scuole pareggiate;

Ma la legge sopra citata, al comma 7 dell'articolo 1, ha ricondotto tutte queste tipologie a due classificazioni principali:

  • Scuole Paritarie;
  • Scuole Non Paritarie (private);

Definizione di Scuola Paritaria

Essenzialmente la scuola privata è un istituto scolastico che svolge un servizio pubblico e si inserisce nel sistema nazionale dell'istruzione, ecco le sue principali caratteristiche:

  • la regolare frequenza costituisce assolvimento dell'obbligo di istruzione;
  • i diritti e i doveri degli studenti sono equiparati a quelli delle scuole pubbliche;
  • gli esami di Stato vengono svolti secondo le stesse modalità;
  • i titoli di studio rilasciati sono riconosciuti ed equiparati a quelli delle scuole pubbliche;

di conseguenza le scuole paritarie sono tenute a:

  • accogliere tutti gli alunni richiedano di iscriversi accettandone programmi e progetti, compresi gli alunni e studenti con disabilità;
  • realizzare le finalità educative e istruttive previste dalla Costituzione per le scuole;

Definizione di Scuola Privata non Paritaria

Le scuole private non paritarie sono degli istituti iscritti in elenchi regionali che vengono aggiornati ogni anno e sono reperibili sui siti web degli USR competenti per il territorio in cui sono situate.
Frequentare queste scuole garantisce agli studenti l'assolvimento dell'obbligo di istruzione, tuttavia esse non sono autorizzare a rilasciare:

  • titoli di studio aventi valori legali;
  • attestati intermedi con valore di certificazione legale;
  • attestati finali con valore di certificazione legale;

Per ovviare a tutto questo gli studenti che frequentano questi istituti sono obbligati poi a sostenere un esame di idoneità al termine di ogni percorso scolastico, procedimento da svolgere obbligatoriamente anche per trasferirsi in una scuola statale o paritaria.
Le scuole non paritarie devono indicare esplicitamente il loro status, evitando di usare denominazioni che possono risultare equivoche circa la natura e la tipologia di insegnamento che possono dispensare.
Ogni eventuale irregolarità di questo tipo dovrà essere contestata all'USR competente con apposita segnalazione all'Autorità garante della concorrenza e del mercato.

Lascia un commento

Torna su