25 Giugno 2020 Dirigenti Commenti

Il ruolo del GLHO a scuola: cos'è, composizione, convocazione, verbale

All'interno del mondo scolastico vengono istitutiti diversi gruppi di lavoro per l'handicap al fine di favorire processi di inclusione scolastica. In quest'articolo parliamo del ruolo e del funzionamento del GLHO, gruppo operativo che si occupa dell'inclusione degli alunni con disabilità, la cui normativa di riferimento è dettata dal Legge 104/92.

Cosè il GLHO

GLHO è l'acronimo di Gruppo di Lavoro per l'Handicap Operativo e si tratta appunto di un team costituito a livello di singola istituzione scolastica che ha il compito di curare le azioni concrete intraprese per ogni singolo alunno con disabilità. Nello specifico, la loro funzione principale è la realizzazione di quanto disposto dall'art. 12, co. 5 della legge 104/92, vale a dire la definizione del Profilo Dinamico Funzionale (PDF) (ora chiamato Profilo di Funzionamento) e del Piano Educativo Individualizzato (PEI).

composizione del glho

Vediamo adesso da chi è composto il GLHO. Occorre precisare che è compito del Dirigente Scolastico la nomina dei componenti del GLHO. All'interno del gruppo di lavoro fanno parte:

  • Dirigente Scolastico;
  • Consiglio di Classe o, in sua rappresentanza, da un insegnante curricolare e dall'insegnante di sostegno;
  • Operatori psico-socio-sanitari referenti per il caso;
  • Genitori dell'alunno o dagli esercenti la potestà parentale;
  • Figure professionali specifiche interne ed esterne alla scuola che interagiscono con la classe ( eventuali operatori educativi- assistenziali e/o tecnici del Comune, collaboratori scolastici ).

La normativa prevede anche la possibilità che possano partecipare altri operatori proposti dalla famiglia.

cONVOCAZIONE GLHO

Il GLHO si riunisce in media 2/3 volte l'anno in date prestabilite da un calendario concordato. Il Dirigente scolastico convoca e presiede le riunioni del gruppo di lavoro ed individua il coordinatore che ha il compito di redigere il verbale delle riunioni e predisporre ed aggiornare la documentazione.

RIUNIONE GLHO

Durante gli incontri il GLHO provvede a definire le seguenti misure:

  • Definire il tipo di programmazione, le strategie didattiche, i metodi e gli interventi specifici per favorire l'inclusione che andranno poi riportati dal docente di sostegno, in collaborazione con i docenti di classe, nell'apposito modello PEI;
  • Quantificare le ore di sostegno e di educatore scolastico o comunale per il successivo anno scolastico a conferma e/o modifica del monte ore assegnato nel corrente anno scolastico;
  • Proporre, in base all'offerta formativa dell'Istituto, la partecipazione ai laboratori integrati, a percorsi formativi scuola - lavoro o ad altre iniziative attivate nella scuola.

Tutte le riunioni del GLHO vanno verbalizzate con apposito modulo.

VERBALE GLHO

Una volta conclusa la riunione di GLHO l'insegnante di sostegno deve:

  • Redigere il verbale del GLHO e consegnarlo in formato cartaceo presso la segreteria didattica. Il verbale deve avere la firma del Dirigente scolastico e dell'insegnante di sostegno;
  • Apportare eventuali modifiche al Profilo Diagnostico e successivamente consegnarlo in segreteria in formato cartaceo firmato dai clinici .

Commenti

  • Cinzia 07/06/2021 - 15:54

    Buongiorno, ma un genitore che partecipa al glo può chiedere che le proprie domande e le risposte che riceve vengano verbalizzate? come comunque avviene per qualunque verbale che viene redatto? le domande poste sono comunque inerenti al pei quindi inerenti all'ordine del giorno. grazie mille

    Rispondi
    Redazione Universo Scuola 07/06/2021 - 17:36

    Il verbale è la "registrazione" di quanto avviene durante la riunione, quindi, nel caso di domande e risposte inerenti agli argomenti all'ordine del giorno e alle finalità per cui il glo si riunisce, penso proprio che tali domande e risposte vadano verbalizzate.

Lascia un commento

Torna su