04 Marzo 2022 Concorsi Commenti

Classe di concorso sostegno scuola secondaria I grado (ADMM) e II grado (ADSS): contenuti e obiettivi della prova scritta

Il Ministero dell'Istruzione ha reso nota la data in cui si terranno le prove scritte per il concorso ordinario secondaria di I grado e II grado per il sostegno, cioè (rispettivamente)il 15 marzo 2022 e il 14 marzo 2022.
Entrambe le prove consistono in 50 quesiti totali, 40 relativi all'inclusione scolastica degli alunni con disabilità, 5 per verificare le conoscenze dell'inglese e 5 in merito alle competenze digitali e informatiche.

Cosa prevede la prova scritta

I 40 quesiti specifici per la classe di concorso sostegno (ADMM e ADSS) si riferiscono a queste aree tematiche:

  • normative sull'inclusione scolastica riferite a disabilità, intercultura, disturbi specifici dell'apprendimento e forme di flessibilità organizzativa;
  • fondamenti generali di pedagogia e didattica speciali, psicologia dell'età evolutiva e psicologia dell'apprendimento scolastico, facendo riferimento allo sviluppo cognitivo, affettivo e sociale, oltre che a competenze pedagogico-didattiche mirate a una didattica inclusiva, con riferimenti particolari a:
    • metodi di personalizzazione e individualizzazione dei percorsi formativi in classi eterogenee;
    • utilizzo di strumenti ed esperienze per promuovere l'interazione con studenti disabili;
    • utilizzo di misure dispensative e strumenti compensativi.
  • conoscenza della disabilità e di altri bisogni educativi speciali per:
    • osservare e valutare il funzionamento umano seguendo l'approccio ICF dell'OMS;
    • contribuire alla redazione del profilo di funzionamento, coordinare la predisposizione e l'attuazione dei PEI e dei PDP tramite l'uso dell'ICF;
    • mettere in pratica interventi psico-educativi nei disturbi comportamentali, comunicativi e relazionali;
    • conoscere le interazioni tra aspetti emotivi, metacognitivi e motivazionali nell'apprendimento.
  • aspetti organizzativi e della governance che riguardano:
    • la promozione di una didattica inclusiva che valorizzi la diversità delle persone;
    • la capacità di valutare il grado di inclusività di un'istituzione educativa;
    • l'organizzazione di procedure mirate all'inclusione della diversità nelle classi;
    • la capacità di lavorare in gruppo con operatori della scuola e famiglie.

I 5 quesiti a risposta multipla sulla conoscenza della lingua inglese di livello B2, invece, sono così distribuiti:

  • content comprehension: lettura di un breve brano su un argomento generale con l'individuazione della risposta che più corrisponde al contenuto del testo all'interno delle 4 opzioni disponibili;
  • lexis in context: lettura di un breve testo e l'individuazione del significato più idoneo di un'espressione del testo tra le 4 opzioni possibili;
  • grammar e lexis: due quesiti che riguardano la grammatica e le scelte lessicali nella frase proposta e che richiedono l'identificazione della risposta più adatta fra le 4 a disposizione.

Infine, i 5 quesiti a risposta multipla che mirano a verificare le competenze digitali si riferiscono a:

  • conoscenze relative ai principali riferimenti normativi-culturali;
  • applicazioni e strumenti per un'integrazione significativa del digitale nella didattica.

Lascia un commento

Torna su