21 Dicembre 2018 Normative Commenti

Come Funziona la Mobilità: Requisiti e domanda

A seguito di richieste di alcuni docenti nostri lettori, nell'articolo odierno affronteremo l'argomento della Mobilità.
Partiremo spiegando cos'è e come funziona, fornendo informazioni utili sui requisiti che l'insegnante deve avere per richiederla e come presentare domanda.

Mobilità: cos'è?

La mobilità per docenti è un processo che prevede uno spostamento da parte del docente e fondamentalmente si divide in due categorie:

  • Passaggio di Cattedra,
    con il quale il docente fa richiesta di una classe di concorso diversa da quella di titolarità appartenente però allo stesso grado di istruzione;
  • Passaggio di Ruolo,
    con il quale il docente fa richiesta di un ordine o grado di istruzione diverso da quello di titolarità;

Tuttavia a richiedere la mobilità può essere anche il personale educativo o il personale ATA, le dinamiche e le modalità di presentazione della domanda per la scuola infatti sono regolate dal CCNL integrativo specifico, sottoscritto nel 2018 dal Miur e dai Sindacati.

Chi può presentare la domanda?

Per presentare la domanda di mobilità i candidati devono avere dei requisiti ben precisi, ecco nello specifico chi può farla:

  • Personale docente, educativo ed ATA appena ammesso in ruolo senza sede definitiva;
  • Personale docente, educativo ed ATA per le richieste di mobilità volontaria e il trasferimento in una scuola diversa dello stesso comune, in un comune diverso nella stessa provincia o tra scuole di province diverse solo per i docenti in ruolo da almeno 3 anni.;
  • Personale docente ed ATA che ha perso la cattedra per aver accettato incarichi a tempo determinato per più di 3 anni, ed ottenere una nuova sede definitiva;
  • Personale interessato alla mobilità professionale poter prestare servizio in una scuola di grado diverso o classe diversa e per il personale ATA un un profilo diverso.
  • Personale soggetto alla mobilità d'ufficio.

Ricordiamo che òa normativa stabilisce che per poter usufruire della mobilità professionale il docente deve essere in possesso di questi requisiti al momento dei presentazione della domanda:

  • aver superato l'anno di prova nel ruolo di appartenenza;
  • essere in possesso dell'abilitazione specifica per il ruolo richiesto (passaggio di ruolo);
  • essere in possesso dell'abilitazione specifica per la classe di concorso richiesta (passaggio di cattedra);

Come presentare La domanda

Gli insegnanti e il personale ata potranno presentare la domanda di mobilità volontaria e professionale attraverso la procedura Istanze on line, mentre il personale educativo e i docenti di religione dovranno utilizzare il modello cartaceo.
Per compilare la domanda occorre indicare i seguenti dati:

  • dati identificativi del richiedente;
  • Comune e scuola, ufficio o scuola presso cui è svolto il servizio, assegnazione provvisoria (docenti)
  • documenti allegati;

Lascia un commento

Torna su