20 Maggio 2022 Docenti Commenti

Concorsi scuola: Graduatorie entro il 20 luglio. Obiettivo immissioni 2022. Tutte le procedure aperte

Nei prossimi mesi gli aspiranti docenti italiani e le commissioni preposte, saranno impegnate con le tante procedure concorsuali ancora aperte. Completare i concorsi scuola per riempire le graduatorie entro il termine del 20 luglio e procedere in tempo con le immissioni in ruolo per l'anno scolastico 2022/23: questi gli obiettivi del Ministero.

Concorsi scuola. Quali ancora in corso?

Sono diversi i concorsi per docenti ancora in fase di svolgimento. Banditi in momenti diversi, sono gli ultimi concorsi prima dell'entrata in vigore della riforma reclutamento e formazione che andrà a modificare nuovamente l'iter per diventare docente. I concorsi in questione sono i seguenti:

  • Ordinario infanzia e primaria
  • Ordinario secondaria
  • Nuovo concorso STEM
  • Concorso ed. motoria scuola primaria
  • Straordinario bis riservato a docenti con servizio

Concorso ordinario docenti scuola infanzia e primaria

Il concorso per la scuola dell'infanzia e primaria è stato bandito tramite DD n.498 datato 28 aprile 2020. I test scritti si sono svolti tra il 13 e il 21 dicembre, mentre le prove orali sono ancora in svolgimento. Banditi 12.863 posti totali, la cui suddivisione si può trovare nell'allegato 1 del DD di riferimento.

Dopo la valutazione della prova orale (qui i criteri di valutazione con i punteggi) si proseguirà con la valutazione dei titoli - si veda il nuovo allegato B - e con la formazione di una graduatoria che terrà conto dei risultati di prova scritta, orale e titoli.

Con il Decreto Tagliaprezzi, potranno inserirsi anche docenti idonei non vincitori, così da avere possibilità di assunzione in caso di colleghi rinunciatari.

Concorso ordinario per scuola secondaria I e II grado

Il concorso è stato bandito tramite Decreto Ministeriale n.201 del 20 aprile 2020, con scadenza per la presentazione delle domande fissata al 31 luglio 2020.

Il 27 maggio è la data in cui si concluderanno le prove scritte. Contemporaneamente, diverse commissioni hanno già iniziato le prove orali. La situazione è comunque al momento disomogenea, in quanto per alcune classi di concorso/regioni non sono ancora nemmeno stati pubblicati i calendari.

La prova scritta consiste in una serie di quesiti a risposta multipla, modalità che ha generato tante polemiche nel corso di questi mesi. La prova orale sarà un colloquio su una traccia estratta, volta a dimostrare la preparazione del candidato su disciplina e altre competenze propedeutiche all'insegnamento, oltre che sulla lingua inglese.

Anche qui saranno valutati i titoli. Le prove si reputano superate con un punteggio minimo di 70/100 ciascuna. A concorso concluso si formerà una graduatoria basata su punteggi prove e punteggi titoli, aggiornati al 31 luglio 2020 nei limiti dei posti banditi.

Nuovo concorso STEM

1685 i posti banditi dal Decreto n.357 del 22 dicembre 2021 per le classi di concorso riguardanti materie STEM, ovvero:

  • A020
  • A026
  • A027
  • A028
  • A041

Tutte concluse le prove scritte, si attendono le convocazioni per la prova pratica e orale.

Il nuovo concorso STEM riguarda i docenti che non sono già stati compresi nelle immissioni in ruolo da prima fascia GPS ed elenco aggiuntivo. Devono avere svolto servizio nelle scuole pubbliche per almeno 3 anni negli ultimi 5, anche in maniera non continuativa e con almeno un'annualità di servizio specifico.

Validi quindi anche gli anni su sostegno, purché dei 3 anni faccia parte almeno un anno di servizio su materia corrispondente alla classe di concorso.

Gli aspiranti docenti devono possedere abilitazione specifica o titolo di accesso alla classe di concorso relativa, anche con conseguimento all'estero, purché soggette a riconoscimento in Italia.

Nella prova orale non ci sarà un punteggio minimo quindi non è prevista la bocciatura.

Iscrizione con riserva in graduatoria

È possibile iscriversi con riserva alla graduatoria qualora si fosse superata la prova scritta o prova scritta + orale. In questo caso si entrerà dunque con riserva in prima fascia e, in maniera contestuale, a pieno titolo nella seconda fascia. La domanda va presentata entro il 31 maggio 2022 tramite servizio Istanze Online.

Una volta pubblicate le graduatorie - si punta a farlo entro il 20 luglio - la riserva sarà eventualmente sciolta venendo inserito a pieno titolo, altrimenti il candidato rimarrà in seconda fascia.

La conclusione nei tempi previsti garantirebbe una regolare immissione in ruolo per l'anno scolastico 2022/23.

Concorso educazione motoria alla primaria e straordinario abilitante: mancano i bandi

Diversa la situazione per gli ultimi due concorsi citati, per i quali si hanno notizie meno certe, se non assenti. Il concorso per l'insegnamento di educazione motoria alla scuola primaria non ha ancora un bando. Il CSPI aveva espresso il proprio parere positivo e quindi il bando è atteso a breve, ma non è tutto.

Contemporaneamente al via libera è infatti arrivata anche una critica, in quanto il concorso non rispetterebbe "L'impianto formativo e didattico" mancando riferimenti al tema dell'inclusività e alla valutazione formativa. Non si possono escludere quindi ritardi o cambiamenti, che rendono impossibile fare una previsione concreta sull'inizio della procedura.

Ancora più nebulosa la situazione del concorso straordinario bis per l'abilitazione di docenti con almeno 3 anni di servizio. Nonostante i solleciti dei mesi passati, non ci sono infatti al momento notizie ufficiali, non avendo di fatto nessuna indicazione per ipotizzare una data di inizio.

Lascia un commento

Torna su