05 Marzo 2020 Docenti Commenti

Concorso Infanzia e Primaria 2020: ecco tutte le informazioni per partecipare

Il concorso ordinario per i docenti della scuola dell'infanzia e primaria sarà pubblicato a breve. Il bando, secondo le indicazioni del MIUR, sarà pubblicato entro i primi mesi del 2020. Un concorso atteso da ormai molto tempo, ufficializzato tempo tramite il Decreto 9 aprile 2019 n. 327, che disciplina il futuro bando e contiene le indicazioni fondamentali per la partecipazione al concorso.
Partendo proprio dal Decreto, approfondiamo tutti gli aspetti relativi al concorso: requisiti, prove, posti disponibili, domanda di partecipazione, programma d'esame e libri utili per studiare.

Bando del concorso ordinario infanzia e primaria 2020: quando

Secondo le ultime notizie, le bozze dei bandi del concorso scuola 2020, compresa quella del concorso infanzia e primaria, sono sotto l'esame del CSPI che dovrà emettere un parere non vincolante sui 3 grandi concorsi che riguarderanno anche la scuola secondaria.
Il bando del concorso ordinario infanzia e primaria sarà dunque pubblicato solo successivamente alla pronuncia dI CSPI, che si sperà possa arrivare in tempo per permettere l'espletamento delle prove entro la metà del 2020.

Ricordiamo che le immissioni in ruolo riguarderanno inizialmente i vincitori del concorso straordinario della scuola secondaria, i quali verranno assunti già dal 1°settembre 2020. Le assunzioni dei vincitori dei 2 concorsi ordinari partiranno solo successivamente.
VEDI ANCHE: Concorso ordinario 2020 scuola secondaria Concorso straordinario scuola secondaria

Concorso infanzia e primaria: Requisiti

Secondo quanto contenuto dal Decreto 327/19, saranno ammessi a partecipare alle procedure concorsuali i candidati in possesso di uno dei seguenti requisiti:

  • Laurea in Scienze della formazione primaria;
  • Diploma magistrale con valore abilitante conseguito presso gli istituti magistrali entro l'a.s 2001/2002;
  • Diploma sperimentale a indirizzo linguistico conseguito presso gli istituti magistrali entro l'a.s 2001/2002;
  • analogo titolo di abilitazione conseguito all'estero e riconosciuto in Italia conseguiti, comunque, entro l'anno scolastico 2001/2002.

24 CFU e titoli di servizio

Per partecipare al concorso non sono richiesti i 24 CFU in discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche. Questo requisito sarà previsto solo per l'accesso al concorso della scuola secondaria che si terrà sempre nel 2020. Oltre ai crediti formativi, non è richiesta alcuna anzianità di servizio all'insegnamento.

Posti di sostegno

Per coloro i quali vorranno candidarsi per i posti di sostegno è necessario essere in possesso, oltre ad uno dei titoli suddetti, del titolo di specializzazione o di analogo titolo di specializzazione conseguito all'estero e riconosciuto in Italia.

Ammissione con Riserva

Il bando prevede la possibilità di ammissione con riserva per le seguenti categorie:

  • coloro che hanno conseguito i titoli all'estero e hanno presentato l'apposita domanda di riconoscimento alla Direzione generale per gli ordinamenti scolastici entro il termine previsto per la domanda di iscrizione;
  • docenti specializzandi al IV ciclo del TFA sostegno;

CONCORSO INFANZIA E PRIMARIA: Posti disponibili

Secondo il D.P.R. 11 giugno 2019 n. 167, per il concorso ordinario infanzia e primaria sono previsti 16.959 posti disponibili organizzati nel seguente modo:

  • 10.624 posti per l'anno scolastico 2020/2021;
  • 6.335 per l'anno 2021/2022.

Tale dato non è definitivo in quanto si dovrà attendere il bando per avere un numero ufficiale dei posti messi a disposizione nelle singole regioni e provincie. I concorsi verranno espletati ogni 2 anni per i ruoli e per le regioni nelle quali ci sia un'effettiva necessità di personale docente. Al concorso, come da legge, sono assegnati il 50% dei posti disponibili, mentre i restanti vanno alle graduatorie ad esaurimento.

CONCORSO INFANZIA E PRIMARIA: prove

Il concorso si articolerà nelle seguenti fasi:

  • eventuale prova preselettiva (qualora le domande che verranno presentate saranno più del quadruplo dei posti disponibili);
  • prova scritta;
  • prova orale;
  • valutazione dei titoli e graduatoria

Di seguito indicheremo le caratteristiche che avranno le prove nello specifico:

Prova pre-selettiva

I candidati dovranno superare una prova preselettiva uguale per tutto il territorio nazionale e in modalità computer-based; tale prova sarà finalizzata all'accertamento di:

  • Capacità logiche;
  • Capacità di comprensione del testo;
  • Conoscenza della Normativa Scolastica;
  • Conoscenza della lingua inglese (Almeno livello B2 Qcer);

Ad ogni risposta esatta verrà assegnato 1 punto, mentre varranno 0 quelle non date o errate.
Questa prova servirà a scremare i candidati, consentendo l'accesso alla prova scritta soltanto ad un numero pari a 3 volte i posti messi a disposizione su base regionale. Ciò significa che non è detto che la preselettiva si faccia in tutte le regioni previste dal bando. Chi non riesce a collocarsi in posizione utile verrà estromesso dalla procedura.

Ricordiamo che il punteggio della preselettiva non concorre alla formulazione del punteggio finale della graduatoria di merito.
VEDI ANCHE: Prova Preselettiva Concorso Ordinario Infanzia e Primaria 2019 - Come si svolge?

Prova scritta Posto comune

La prova scritta sarà differente a seconda che si concorra per i posti comuni o per quelli di sostegno.
Per i posti comuni avremo:

  • 2 quesiti aperti su trattazione articolata di tematiche disciplinari, culturali e professionali finalizzati all'accertamento delle conoscenze e competenze didattico-metodologiche del candidato;
  • 1 quesito articolato in 8 domande a risposta chiusa per verificare la conoscenza della lingua inglese, livello B2.

Prova scritta Posto di sostegno

Per i posti di sostegno invece:

  • 2 quesiti aperti su metodologie didattiche da applicare a diverse tipologie di disabilità per valutare le conoscenze sulle procedure della didattica inclusiva;
  • 1 quesito articolato in 8 domande a risposta chiusa per verificare della conoscenza della lingua inglese, livello B2.

La durata complessiva di questa prova sarà di 180 minuti.

Prova orale

La prova orale avrà una durata di 30 minuti e sarà differente in base al posto per cui si concorre:

  • Per i posti comuni
    la prova sarà finalizzata a valutare la preparazione sulle discipline oggetto di insegnamento e la relativa capacità di progettazione didattica e l'utilizzo delle TIC. In più i candidati dovranno dimostrare di possedere il livello B2 di inglese anche nell'esposizione orale.
  • Per i posti di sostegno
    invece dovranno dimostrare la loro competenza nelle attività di sostegno volte alla definizione degli ambienti di apprendimento e alla progettazione didattica e curricolare finalizzata a garantire l'inclusione e il raggiungimento di obiettivi adeguati in base alle tipologie di disabilità anche dimostrando di essere in grado di utilizzare le TIC. Anche qui i candidati dovranno dimostrare di possedere il livello B2 di inglese anche nell'esposizione orale.

Valutazione delle Prove e dei Titoli

Per la formulazione del punteggio finale le commissioni potranno attribuire un numero massimo di 100 punti, ripartiti nel seguente modo:

  • massimo 40 punti dalla prova scritta;
  • massimo 40 punti dalla prova orale;
  • massimo 20 punti dalla valutazione titoli;

Il MIUR ha messo a disposizione le griglie di valutazione che verranno utilizzate per assegnare il punteggio ai candidati. Eccoli nel dettaglio:

  • Allegato B1: griglia di valutazione per i posti comuni della scuola dell'infanzia;
  • Allegato B2: griglia di valutazione per i posti di sostegno della scuola dell'infanzia;
  • Allegato B3: griglia di valutazione per i posti comuni della scuola primaria;
  • Allegato B4: griglia di valutazione per i posti di sostegno della scuola primaria.

Al termine della procedura concorsuale verrà stilata una graduatoria di merito distinta per ciascuna procedura; i vincitori verranno immessi in ruolo successivamente al periodo di formazione e di prova.

CONCORSO INFANZIA E PRIMARIA: DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

Per i candidati sarà possibile partecipare a più procedure concorsuali ma per una sola regione, pena l'esclusione dal concorso. Le procedure disponibili sono le seguenti:

  • Infanzia;
  • Primaria;
  • Sostegno infanzia;
  • Sostegno Primaria;

Sarà possibile fare richiesta per più procedure in un'unica istanza, a patto che essa venga fatta in modalità telematica tramite Istanze on line. Non verranno ammesse altre modalità non previste dal bando.
I candidati dovranno presentare domanda entro 30 giorni dalla data di scadenza che sarà indicata nel bando.
È prevista una quota di partecipazione di 10 € per ciascuna delle 4 procedure per cui si sceglie di concorrere. Il pagamento dovrà essere effettuato tramite bonifico.

concorso infanzia e primaria: PROGRAMMA

Il Decreto 327/19 specifica che gli argomenti da studiare sono contenuti all'interno dell' Allegato A , il quale indica 2 tipologie di programma :

  • il programma concorsuale comune, "Parte Generale";
  • il programma concorsuale specifico per tipologia di posto, che nello specifico sono: Scuola dell'infanzia/ Scuola primaria/ Sostegno Infanzia e Primaria.

CONCORSO INFANZIA E PRIMARIA: COSA STUDIARE

Per affrontare al meglio le prove del concorson è utile confrontarsi con i vari libri e manuali dedicati, che possono facilmente essere trovati nelle librerie o su internet. A tal proposito vogliamo proporvi alcuni testi disponibili online:

Per la preparazione del concorso vi consigliamo i testi della Simone Concorsi:

E i testi della Edises:

Lascia un commento

Torna su