17 Giugno 2022 Docenti Commenti

Concorso straordinario bis aperto anche ai docenti di ruolo. Linee guida

La domanda di partecipazione al concorso straordinario bis dovrà essere presentata entro il 16 giugno 2022. Il percorso per il ruolo e l'abilitazione durerà per tutto l'anno scolastico 2022/23. Di seguito, tutte le informazioni utili per i docenti assunti a tempo indeterminato che intendono partecipare.

Requisiti di accesso

I docenti di ruolo possono partecipare al concorso straordinario bis se in possesso dei seguenti requisiti:

  • abilitazione specifica o titolo di accesso alla relativa classe di concorso, oppure titolo analogo conseguito all'estero e riconosciuto in Italia;
  • non aver mai partecipato alle procedure dell'art.59 comma 4 o, dopo aver partecipato, non aver ottenuto contratto a tempo determinato finalizzato all'immissione in ruolo;
  • aver prestato, dall'anno scolastico 2017/18 al termine di presentazione della domanda, un servizio nelle istituzioni scolastiche statali di almeno 3 anni (anche non consecutivi).

Sono ammessi con riserva i docenti che hanno conseguito titolo all'estero e hanno presentato domanda di riconoscimento entro il termine ultimo previsto per la presentazione di domanda di concorso.

Il servizio su posto di sostegno, anche senza titolo di specializzazione, è un requisito valido per poter partecipare al concorso.

Partecipazione per sola abilitazione: è possibile?

No, non è possibile partecipare al concorso solo per ottenere l'abilitazione, che non può essere slegata dall'immissione in ruolo. La procedura, infatti, non è un classico corso abilitante, né un processo per conseguire l'abilitazione. Non è il superamento della prova, quindi, che permette ai docenti di abilitarsi, tanto che non esiste nemmeno un punteggio minimo.

L'abilitazione arriva dopo la conferma in ruolo, cioè dopo aver:

  • svolto la prova orale;
  • svolto formazione in collaborazione con le università e l'anno di prova e formazione nell'anno scolastico 2022/23;
  • superato la prova finale;
  • ottenuto assunzione a tempo indeterminato dal 1° settembre 2023 o dalla data di assunzione servizio.

Cosa possono fare i docenti di ruolo

In sintesi, i docenti di ruolo che vogliono partecipare al concorso straordinario bis devono essere coscienti del fatto che si tratta di un percorso, e non di un procedimento netto dotato di unica prova.

A loro disposizione una doppia possibilità:

  • gli immessi prima dell'a.s. 2020/21 hanno potuto usufruire dell'art. 36 del CCNL, se assunti da GPS in una classe di concorso/grado di istruzione diversa/o rispetto a quella/o di titolarità (pertanto, non hanno dovuto lasciare in ruolo);
  • gli immessi dall'a.s. 2020/21 (ovvero immessi prima ma assunti da GPS per la medesima classe di concorso/grado di istruzione di titolarità) hanno dovuto rinunciare al ruolo per partecipare alla procedura straordinaria (ciò in virtù di quanto disposto dall'articolo 399, comma 3, del D.lgs. 297/94, come modificato dal DL n. 126/2019, convertito in legge n. 159/2019) .

Tutto questo potrebbe rimanere invariato per l'anno scolastico 2022/23, ma non ci sono ancora notizie certe in merito.

Lascia un commento

Torna su