30 Novembre 2018 Normative Commenti

Il Consiglio di Istituto nella Scuola: Normativa

Oggi ci occuperemo di parlare di uno degli organi collegiali presenti nelle scuole italiane: il consiglio di istituto.
Partendo dalla sua definizione analizzeremo le norme che lo disciplinano, i compiti e le funzioni che deve svolgere e soprattutto da chi è composto e quando si riunisce.

Cos'è il Consiglio di Istituto?

Spesso abbreviato con l'acronimo CdI, il Consiglio d'Istituto è un organo collegiale di rappresentanza formato da vari componenti interni alla scuola.
La normativa in vigore, nella fattispecie l'art. 10 del TU in materie di Istruzione, stabilisce che la sua presenza sia obbligatoria i e ne disciplina ogni aspetto attribuendogli principalmente la funzione di occuparsi della gestione e dell'amministrazione dell'istituto scolastico.

Da chi è composto?

Come accennato sopra, questo organo collegiale è formato da una rappresentanza delle varie figure scolastiche.
Il dirigente scolastico ne fa parte di diritto, oltre a lui sono presenti:

  • rappresentanti degli studenti
  • rappresentanti degli insegnanti;
  • rappresentanti dei genitori;
  • rappresentanti del personale ATA;

Specifichiamo che i rappresentanti degli studenti sono presenti solo nelle scuole secondarie di II grado, in tutti gli altri ordini e gradi scolastici per sopperire alla loro mancanza viene raddoppiato il numero dei rappresentanti dei genitori.
Tuttavia il numero di membri effettivi cambia a seconda del numero di studenti iscritti, vediamo come.

Scuole con meno di 500 alunni

Nelle scuole con meno di 500 alunni iscritti, la composizione del Consiglio di Istituto è la seguente:

  • dirigente scolastico;
  • 6 docenti;
  • 3 genitori (6 nelle scuole primarie, secondarie di I grado, istituti comprensivi non comprendenti secondaria di II grado)
  • 3 studenti (solo nelle scuole secondarie di II grado)
  • 1 membro del personale ATA

Scuole con più di 500 alunni

Negli istituti swcolastici che contano più di 500 studenti iscritti il CdI si configura nel seguente modo:

  • dirigente scolastico;
  • 8 docenti;
  • 4 genitori (8 nell scuole primarie, secondarie di I grado, istituti comprensivi non comprendenti secondaria di II grado)
  • 4 studenti (solo nelle scuole secondarie di II grado)
  • 2 membri del personale ATA

Come avvengono e quanto durano le elezioni?

Ogni rappresentanza viene scelta tramite elezioni regolarmente effettuate all'interno dell'Istituto tra le varie componenti.
Le procedure di elezione sono disciplinate dal D.Lgs 297/94 e dall'Ordinanza Ministeriale 215/91 e devono svolgersi in un giorno non lavorativo dalle 8:00 alle 12:00 e in quello successivo dalle 8:00 alle 13:30.
Una volta individuati i componenti, essi procederanno con l'elezione di un rappresentante dei genitori a Presidente del consiglio di Istituto.
La durata in carica di ogni membro del personale ata, docenti e genitori è di 3 anni, mentre i rappresentanti degli studenti dovranno essere eletti ogni anno.

Cosa Fa il Consiglio di Istituto: Compiti e Funzioni

Abbiamo visto il ruolo del CdI è legato alle funzioni di gestione e amministrazione dell'istituto, poteri decisionali dunque che sono disciplinati dalle normative.
Tutto ciò che viene deliberato all'interno del consiglio diventa un atto definitivo e impugnabile con ricorso al TAR o con ricorso straordinario al Consiglio di Stato.
Nello specifico il Consiglio di Istituto svolge i seguenti compiti:

  • Approvare il PTOF;
  • Approvare il bilancio Preventivo e il Conto Consuntivo;
  • Adottare il Regolamento di Istituto;
  • Deliberare ed approvare la conservazione o il rinnovo di attrezzature tecnico scientifiche e dei sussidi didattici;
  • Deliberare il calendario scolastico;
  • Deliberare attività extra ed interscolastiche, attività culturali, viaggi di istruzione e attività ricreative con particolare interesse educativo;
  • Promuovere rapporti, attività di collaborazione e scambio di esperienze con le altre scuole;
  • Regolare l'uso dei locali scolastici da parte di soggetti esterni;
  • Adottare iniziative dirette all'educazione della salute;
  • Eleggere la Giunta Esecutiva;

Cos'è la Giunta Esecutiva?

La Giunta Esecutiva è un organo composto da due membri presenti di diritto che sono il Dirigente Scolastico e il D.S.G.A. e da altri membri eletti ogni 3 anni, ovvero:

  • un genitore;
  • uno studente;
  • un insegnante;
  • e un membro del personale ATA;

La Giunta deve essere informata a dovere su tutte le esigenze della scuola e porsi al servizio del Consiglio.
Tra i suoi compiti rientra principalmente:

  • preparare i lavori del consiglio;
  • curare la corretta esecuzione delle delibere del consiglio;

Tuttavia al Consiglio di Istituto è riservato il diritto di poter integrare le sue indicazioni o prendere iniziative autonome.
Quando la giunta si riunisce è possibile invitare formalmente il Presidente del Consiglio d'Istituto.

Come convocare il CdI

La convocazione dei membri deve avvenire almeno 5 giorni prima dell'incontro tramite un avviso contente:

  • data e ora;
  • sede di svolgimento;
  • ordine del giorno;

Quando invece è il Presidente a ricevere una richiesta, scatta per lui l'obbligo di convocare il CdI entro 10 giorni a partire da quella data.
Per quanto riguarda le sedute straordinarie invece è possibile convocare il consiglio d'urgenza con qualsiasi mezzo.

Svolgimento della Seduta e Deliberazione

Durante la seduta il presidente nomina un segretario che ha il compito di redigere il verbale indicando:

  • data;
  • luogo;
  • ordine del giorno;
  • nominativi degli assenti giustificati e non;
  • esito della votazione;
  • delibera;

Tale verbale sarà letto alla fine del consiglio di istituto, approvato dai presenti (che potranno chiedere che le loro dichiarazioni siano registrate) e successivamente sottoscritto dal Presidente e dal Segretario.
Ogni delibera dovrà essere esposta nell'albo entro e non oltre 10 giorni dalla data di convocazione del Consiglio.

Lascia un commento