26 Novembre 2018 Docenti Commenti

Chi è il Coordinatore di classe: Normativa, Nomina, Compiti, Stipendio

Una delle figure più utilizzate all'interno delle istituzioni scolastiche è quella del Coordinatore di Classe, oggi scopriremo tutto sul suo ruolo e le sue funzioni, sulle modalità di nomina e sullo stipendio che percepisce per lo svolgimento delle sue mansioni.

Chi è il Coordinatore di classe?

Chi riveste il ruolo di coordinatore di classe è come prima cosa un punto di riferimento per tutte le problematiche e nascono all'interno della classe e delle azioni da mettere in atto per risolverli.
Il coordinatore è il responsabile degli esiti del lavoro del Consiglio di Classe, nonchè colui che si occupa di rendere più armoniosa la collaborazione e la coesistenza dei docenti.

coordinatore di classe: c'è una normativa?

Partiamo chiarendo fin da subito che la figura del coordinatore di classe non è disciplinata da nessuna normativa.
Nonostante sia una figura utilissima e per certi versi indispensabile per rendere più efficiente la scuola, non è stata mai istituzionalizzata nell'Ordinamento Scolastico Italiano.
L'unico riferimento normativo si trovano nel D.Lgs 297/94 all'articolo 5 comma 8, nel quale si menziona il fatto che il dirigente scolastico può delegare il compito di presiedere le sedute di un consiglio di classe ad un docente membro del consiglio stesso.
Il ruolo di Coordinatore del Consiglio di Classe, rientra dunque tra le funzioni del Dirigente Scolastico, anche se quasi sempre egli delega questi compiti a terzi tramite unatto di nomina.

Nomina a Coordinatore di Classe

La delega dei compiti da parte del dirigente scolastico al docente coordinatore deve avvenire tramite un atto scritto, mediante il quale il D.S. può nominare anche più di un coordinatore simultaneamente (ovviamente per classi diverse).
L'atto di delega che nomina il coordinatore deve contenere:

  • La data certa;
  • Il nominativo del docente o dei docenti nominati;
  • i compiti delegati dal coordinatori;
  • la durata dell'incarico;
  • il compenso;

è obbligatorio fare il coordinatore di classe?

La risposta è no, il docente non ha obbligo alcuno ad accettare la nomina a coordinatore di classe!
Secondo la normativa in vigore l'incarico di coordinatore può essere rifiutato poichè non si fa riferimento ad esso tra gli adempimenti obbligatori previsti dal CCNL Scuola e nell'unico riferimento normativo in cui si attesta la possibilità del D.S. di delegare parte dei suoi compiti ad un docente coordinatore, non si fa accenna all'obbligo di accettazione da parte del docente.

I compiti delegabili al Coordinatore di Classe

Nel documento di nomina sono dunque riassunti il ruolo e le funzioni che il coordinatore di classe deve svolgere all'interno del consiglio di classe in assenza del Dirigente Scolastico.
Ecco la lista dei compiti delegabili al coordinatore di classe:

  • occuparsi della stesura del piano didattico della classe;
  • tenersi informato sul profitto e il comportamento della classe confrontandosi con gli altri docenti del consiglio;
  • fare da punto di riferimento per tutti i problemi interni al consiglio di classe;
  • comunicare con la presidenza informando il dirigente su quanto emerso nei consigli di classe, facendo rapporto su eventuali problematiche venute a galla.;
  • mantenere il rapporto con la rappresentanza dei genitori, in special modo con i genitori di alunni in difficoltà;
  • controllare le assenze degli studenti per verificare la loro frequenza e lo svolgimento;
  • presiedere e coordinare le sedute del CdC;

Retribuzione del Coordinatore di Classe

Non essendo un incarico obbligatorio, lo stipendio del coordinatore rientra nelle mansioni da retribuire servendosi del FIS, tramite un pagamento in un'unica soluzione a fine anno scolastico.
L'importo del compenso del Coordinatore deve essere esplicitato nell'atto di nomina, tuttavia non si tratta mai di cifre esorbitanti.
Testimonianze di coordinatori scolastici attestano che la retribuzione arriva a stento ai 100 € annui, per questo spesso nell'ambiente scolastico lo stipendio del coordinatore è visto come un "contentino economico" più che come una retribuzione.

Lascia un commento