14 Giugno 2022 Normative Commenti

Esami di Stato 2022: la mascherina non è più obbligatoria ma solo raccomandata

Dopo la riunione avvenuta nel pomeriggio di ieri 13 giugno, sembra destinato a cadere l'obbligo di indossare la mascherina agli esami di scuola media e di maturità 2022. Dopo aver dialogato con il presidente dell'Istituto Superiore di Sanità Brusaferro, Bianchi e Speranza sembrano infatti fortemente orientati a trasformare il precedente obbligo in una raccomandazione, lasciando così ampia discrezionalità a docenti e studenti.

Mascherina solo raccomandata per un milione di studenti

La notizia viene appresa con gioia da circa un milione di studenti che dovranno sostenere gli esami di licenza media e di maturità. Per l'ufficialità della decisione bisogna attendere il Consiglio dei ministri che si terrà il 15 giugno, al quale farà seguito una circolare esplicativa del Ministero dell'istruzione con le direttive da seguire nelle scuole medie e superiori.

Dati rassicuranti e la spinta di Brusaferro

A far cambiare idea ai ministri Bianchi e Speranza sono stati i rassicuranti dati epidemiologici forniti dal presidente Brusaferro. La pandemia è infatti sempre più sotto controllo e costringere i ragazzi a tenere la mascherina in classe, quando poi negli altri contesti sociali l'obbligo già non permane più, è sembrata una misura eccessiva.

I dati riportati da Brusaferro sono inoltre uno strumento fondamentale per iniziare la programmazione del prossimo anno scolastico, in modo da mantenere la scuola un luogo sicuro e garantire la ritrovata continuità didattica.

La soddisfazione della Lega

Ad essere particolarmente soddisfatta è la Lega, una tra le forze politiche che più premevano per l'abolizione dell'obbligo di indossare la mascherina durante gli esami di maturità 2022.

Il leader Salvini e il sottosegretario all'Istruzione Sasso vedono infatti nel provvedimento una misura estremamente positiva, in quanto la scuola rischiava di ricevere un trattamento diverso da quello di altri settori dove l'obbligo di mascherina era già stato abolito.

Per Sasso in particolare, non costringere insegnanti e alunni ad indossare la mascherina è una misura di buonsenso e ragionevolezza, perché permette uno svolgimento più sereno degli esami sia a coloro che vogliono tenere la mascherina per una maggiore sicurezza, sia a quelli che ritengono più confortevole non indossarla.

Lascia un commento

Torna su