19 Luglio 2018 Docenti Commenti

FIT: Come funziona il percorso di Formazione Iniziale e Tirocinio?

Il 2018 è stato l'anno in cui ha fatto la sua comparsa nell'universo della scuola un nuovo sistema di reclutamento per docenti tramite il D.lgs 59/2017.
Si parla di concorso e percorso FIT, delle innovazioni che ha introdotto nel sistema scolastico e che hanno generato opinioni diverse tra gli "addetti ai lavori", il nostro obiettivo odierno è cercare di capire il significato di questo termine, come funziona, come accedere e come influisce sulla carriera dei docenti

Cos'è il FIT scuola: significato

Iniziamo subito fornendovi informazioni su cos'è il FIT, partendo proprio dallo svelare il significato dell'acronimo: Formazione Iniziale e Tirocinio.
In parole povere il FIT è un percorso formativo rivolto agli aspiranti docenti che vogliono insegnare nella scuola secondaria.
La sua durata è di 3 anni, al termine dei quali al docente sarà assegnata una cattedra, in quanto l'aver portato a termine il percorso equivale ad avere un titolo idoneo all'insegnamento.
L'introduzione dei percorsi di formazione iniziale e tirocinio si deve alle riforme indette dalla Buona Scuola, in particolare ad una legge, il D.Lgs 59/2017, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale il 13 Aprile del 2017 ed entrata in vigore il 31 Maggio 2017, tale decreto stabilisce anche una fase transitoria dove vi saranno concorsi riservati a:

  • docenti abilitati entro il 31 maggio 2017;
  • docenti non abilitati con 3 anni di servizio negli ultimi 8 anni (entro la data dei bandi);

Chi può partecipare al FIT: Concorso e requisiti di accesso

Per partecipare al percorso di Formazione Iniziale e Tirocinio bisogna in primo luogo superare un concorso che ha a sua volta dei requisiti di accesso.
I requisiti di accesso al concorso pubblico che consentirà di accedere al FIT sono i seguenti:

  • Titolo di studio
    secondo il nuovo regolamento delle classi di concorso ovvero il DPR 19/16 integrato dal DM 259/17;
  • 24 CFU
    da ottenere nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche;

Va ricordato che per gli ITP, ovvero gli Insegnanti Tecnico Pratici, il conseguimento dei 24 CFU non è obbligatorio.

Come si svolge il Concorso per accedere al FIT

Tutti coloro che si riveleranno in possesso dei requisiti di cui sopra, potranno partecipare al Concorso che consentirà ai vincitori di accedere al FIT e che si articolerà in tre prove:

  • prima prova scritta
    che avrà come argomento una disciplina a scelta relativa alla classe di concorso;
  • seconda prova scritta
    che ruoterà attorno alle discipline antropo-psico-pedagogiche, alle metodologie e alle tecniche didattiche;
  • prova orale
    che si svolgerà su tutte le discipline della classe di concorso, verificando anche le competenze informatiche e nelle lingue straniere.

Puntualizziamo che per quanto concerne il Sostegno è prevista una prova scritta a tema Pedagogia Speciale e Didattica dell'Inclusione.

Come Funziona il percorso di Formazione Iniziale e Tirocinio

I vincitori del concorso avranno diritto a frequentare il percorso FIT per poi essere ammessi in ruolo.
Il percorso avrà la durata di 3 anni e sarà ognuno dei quali costituirà uno step ulteriore verso il raggiungimento della meta tanto ambita: l'assunzione a tempo indeterminato.
I 3 anni sono divisi nel seguente modo:

  • PRIMO ANNO FIT
    finalizzato al conseguimento del diploma di specializzazione all'insegnamento per la classe di concorso scelta o per il sostegno, composto da 250 ore di tirocinio diretto da svolgersi nelle strutture accademiche e 150 ore di tirocinio indiretto da effettuare nelle scuole;
  • SECONDO ANNO FIT
    Costituito da momenti formativi e tirocinio nelle scuole a cui si aggiunge l'inizio dell'attività di insegnamento, nello specifico l'aspirante docente potrà effettuare supplenze brevi per assenze fino a 15 giorni;
  • TERZO ANNO FIT
    Anno culminante del percorso formativo durante il quale per l'aspirante docente ci sarà l'assegnazione di una cattedra vacante e disponibile, della quale diverrà responsabile.

La particolarità del percorso formativo FIT è che agli aspiranti docenti sarà assegnato uno stipendio durante i 36 mesi della sua durata.
Considerando che gli obiettivi formativi e le attività da svolgere variano da un anno all'altro, è facilmente comprensibile come anche la retribuzione cambi in funzione di esse:

  • Lo stipendio del primo anno FIT consiste in una retribuzione mensile lorda di circa 600 € per una durata complessiva di 10 mesi;
  • Lo stipendio del secondo anno FIT comprende, oltre alle 10 mensilità da 600 € lordi ciascuna, la retribuzione relativa alle supplenze effettuate;
  • Lo stipendio del terzo anno FIT invece è pari alla retribuzione per una supplenza annuale.

Come Funziona il FIT: la sintesi

Tirando le somme di quanto detto abbiamo raccolto i dati in una tabella per riassumere come funzionano i 3 anni del percorso formativo FIT:

Anno Comprende Stipendio
Primo Anno FIT Attività di Studio;
Tirocinio diretto di 250 ore;
Tirocinio indiretto di 150 ore.
600 € lordi mensili per 10 mesi
Secondo Anno FIT Formazione e Tirocinio;
Supplenze brevi fino a 15 giorni.
600 € lordi mensili per 10 mesi + stipendio per le supplenze effettuate
Terzo Anno FIT Assegnazione di una cattedra vacante e disponibile. Pari ad una supplenza annuale

Lascia un commento