11 Aprile 2022 News Commenti

In arrivo il VII ciclo TFA Sostegno: gli idonei che non rientreranno tra i posti banditi potranno iscriversi ad un'altra Università

Con il Decreto Ministeriale n. 333/2022 è stato bandito il VII ciclo del percorso TFA Sostegno. Tra gli aspetti più rilevanti, vi è sicuramente da sottolineare la possibilità, per i vincitori delle quattro (o più, eventualmente) prove, di iscriversi al percorso di specializzazione presso un altro Ateneo qualora non dovessero rientrare tra i posti messi a bando in quello prescelto. Ciò è quanto era stato stabilito col decreto n. 92/2019 ed ora richiamato dal recente DM.

DATE E PROVE

Il Ministero dell'Università e della Ricerca ha, assieme al bando, anche rese note le date in cui si svolgeranno le prove preselettive per i docenti di ogni ordine e grado. Esse sono:

  • scuola dell'infanzia: 24 maggio 2022;
  • scuola primaria: 25 maggio 2022;
  • scuola secondaria I grado: 26 maggio 2022;
  • prove scuola secondaria II grado: 27 maggio 2022.

Per quanto concerne le prove da espletare, si confermano le quattro modalità consuete, ovvero:

  • Una prova preselettiva, considerata superata da un numero di candidati pari al doppio dei posti messi a bando in quell'Ateneo e da coloro che avranno conseguito lo stesso punteggio degli ultimi candidati ammessi;
  • Una (o più) prova scritta, considerata superata da coloro che abbiano conseguito un punteggio minimo di 21/30;
  • Una prova orale, anche questa considerata superata da coloro che abbiano conseguito un punteggio minimo di 21/30.
  • La valutazione dei titoli.

ISCRIZIONE AD ATENEO DIVERSO ED ALTRA OPZIONE POSSIBILE

Già stabilita dal DM n. 92/2019 - ed ora confluito nel DM n. 333/2022 - la possibilità di potersi iscrivere al percorso d'abilitazione presso un Ateneo diverso da quello in cui si è scelto di svolgere le prove. Ciò è possibile per quei candidati che, superate tutte le prove previste, non rientrino tra i posti messi a bando per quell'Università. In ragione di ciò, essi potranno richiedere di iscriversi al percorso abilitativo presso un altro Ateneo, andando dunque ad integrarsi in quella graduatoria che procederà sino "ad esaurimento dei posti disponibili".

Oltre a questa possibilità, vi è pure quella per cui i candidati vincitori di tutte le prove vengano ammessi in soprannumero ai percorsi di specializzazione del prossimo TFA bandito.

Lascia un commento

Torna su