10 Maggio 2022 Personale Ata Commenti

Mobilità 2022/23: Pubblicazione degli esiti e modalità di comunicazione

Si sono chiuse le operazioni legate alle domande di mobilità 2023/2024 per il personale docente, educativo, ATA e insegnanti di religione cattolica. A breve verranno dunque pubblicati i movimenti e le date, che ci riserviamo qui a seguire di ricapitolare.

Date dei movimenti

L'articolo 6 dell'Ordinanza Ministeriale n.45 fornisce tutte le indicazioni in merito alla pubblicazione dei movimenti. Rispetto alle date, le operazioni cominceranno il giorno 17 maggio con i docenti, per concludersi il 31 maggio con il personale ATA. Nella fattispecie, le date, per ciascuna categoria, sono state così stabilite:

  • 17 maggio per docenti e personale educativo;
  • 30 maggio per docenti di religione cattolica;
  • 31 maggio per personale ATA.

Per il personale ATA il c'è stato un posticipo di quattro giorni rispetto al termine originariamente posto per via dell'effetto della proroga disposta dal ministero sulla chiusura delle funzioni di determinazione dell'organico di diritto (nota 928 del 4 maggio).

Comunicazione movimenti

La comunicazione dei movimenti, anch'essa disciplinata dal medesimo articolo della stessa ordinanza, verrà effettuata secondo una duplice modalità: mediante pubblicazione online sull'Albo dell'Ufficio territorialmente competente e per e-mail.

Sull'albo online dell'Ufficio territoriale di destinazione, verrà pubblicata la lista contenente i nominativi di coloro i quali hanno conseguito il passaggio o il trasferimento. A fianco ad ogni nominativo verrà riportata la scuola di destinazione, la tipologia di posto per la quale si è fatta domanda, il punteggio e le precedenze. Ciò è valido per le figure dei docenti, personale Ata ed educativo ma non per gli assistenti tecnici, per i quali, affianco ad ogni nome, verrà riportato il codice delle aree indicate nell'istanza di partecipazione. In simultanea con la pubblicazione presso i rispettivi albi territoriali delle liste contenente i nominativi e gli esiti dei movimenti di passaggio e/o trasferimento, ogni singolo Ufficio territoriale effettua relativa comunicazione anche all'istituzione scolastica di provenienza; a quella di destinazione e alla ragioneria di Stato territorialmente competente. In questo modo, il dirigente scolastico che assume il personale trasferito per il nuovo anno scolastico, sarà tenuto a dare comunicazione al solo Ufficio territoriale di competenza nonché alla Ragioneria territoriale.

Per quanto spetta specificamente il personale, la comunicazione dell'avvenuto passaggio e/o trasferimento verrà data loro sia mediante pubblicazione sull'Albo online dell'Ufficio territoriale verso cui è stata presentata istanza di partecipazione, sia per il tramite dell'indirizzo e-mail fornito all'atto di compilazione della domanda (si fa chiaramente riferimento alla piattaforma istituzionale "Istanze Online"). L'interessato potrà così consultare da sé i risultati della domanda in precedenza prodotta.

Lascia un commento

Torna su