14 Novembre 2020 Docenti Commenti

Ricostruzione carriera 2020 docenti: La guida

Ricostruzione Carriera docenti: cos'è e a cosa serve?

La ricostruzione di carriera è un procedimento che permette al dipendente di ottenere degli incrementi di stipendio in funzione della somma dei periodi di servizio svolti. In pratica, serve al personale docente per ottenere un'anzianità di carriera che deriva dall'insieme di tutti i servizi prestati all'interno delle istituzioni scolastiche, inserendo gli anni di preruolo nell'anzianità di servizio.

Ricostruzione Carriera docenti: chi deve farla?

A poter presentare la domanda sono i docenti che si trovano in possesso dei seguenti requisiti:

  • registrazione di contratto individuale di lavoro, se stipulato a seguito dell'entrata in vigore del CCNL 04/08/1995;
  • aver superato l'anno di prova ed aver ottenuto la conferma in ruolo.

Ricostruzione carriera docenti: quando farla?

Anche per quanto riguarda la presentazione della domanda di ricostruzione di carriera 2020 per docenti, valgono le regole degli anni precedenti, stabilite dall'art 1 comma 209 della legge 10/2015. La domanda va, dunque, presentata dal 1 settembre al 31 dicembre. Il Miur avrà tempo fino al successivo 28 febbraio per comunicare al Mef i dati relativi alle istanze.

Ricordiamo che sii potrà fare domanda trascorsi 3 mesi dal completamento del periodo di prova.

Ricostruzione Carriera docenti: come si fa la domanda?

La domanda deve essere inoltrata telematicamente su Istanze on Line, tramite la funzione "Ricostruzione di Carriera", dichiarando tutti i titoli di servizio valutabili ai sensi dell'articolo 485 del Testo Unico Dl 297/94. In parole povere, bisognerà riportare nella domanda di riconoscimento dei servizi, gli stessi dati già indicati nella dichiarazione dei servizi e dei titoli presentata all'atto dell'assunzione.

Ricostruzione Carriera docenti: Come Funziona?

Una volta presentata l'istanza di ricostruzione carriera il beneficio economico verrà attribuito integralmente dalla data di conferma in ruolo, questo solo però se la domanda viene presentata entro 5 anni dal superamento del periodo di prova. Se l'istanza di ricostruzione va presentata dal sesto al decimo anno dal superamento, beneficio economico ha prescrizione quinquennale a decorrere dal quinto anno.

Ricostruzione Carriera docenti : Quali documenti presentare?

I documenti da presentare cambiano a seconda che si tratti di Primo riconoscimento del Beneficio o di Riconoscimento a seguito del passaggio di ruolo.
Per il primo riconoscimento del beneficio i documenti da presentare saranno:

  • Dichiarazione dei servizi pre-ruolo;
  • Domanda di riconoscimento dei servizi;
  • Contratto di nomina in ruolo e visto della Ragioneria Territoriale dello Stato;

Per quanto riguarda il riconoscimento dei servizi i docenti dovranno allegare anche il titolo di studio richiesto dall'insegnamento per cui si richiede riconoscimento.

Per quanto riguarda il riconoscimento del beneficio a seguito di passaggio di ruolo (es: da ITP a Docente laureato, da scuola primaria a secondaria) i documenti necessari saranno:

  • Relazione con il relativo superamento del periodo di prova;
  • Contratto di nomina in ruolo e visto della RTS ovvero decreto di passaggio di ruolo;
  • Decreto di ricostruzione di carriera del ruolo di provenienza aggiornato alla data del passaggio di ruolo.

Lascia un commento

Torna su