03 Maggio 2022 Docenti Commenti

Cos'è la Scuola di Alta Formazione? Chi potrà tenere corsi per insegnanti e Ata?

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto legge riguardante la riforma del sistema di reclutamento e formazione dei futuri docenti italiani. Prevista dal PNRR, la riforma ha fatto molto discutere nelle ultime settimane. Tra gli aspetti più discussi, la formazione continua dei docenti, articolata in corsi e aggiornamenti, erogati dalla Scuola di Alta Formazione.

Cos'è la Scuola di Alta Formazione prevista dalla riforma reclutamento e formazione docenti

La Scuola di Alta formazione sarà l'organo deputato all'aggiornamento professionale di:

  • docenti;
  • personale ATA;
  • dirigenti scolastici.

È una struttura online deputata all'erogazione di vari corsi, presieduta da un comitato tecnico scientifico dal profilo professionale di qualità.

La sua funzione è normata dall'articolo 44 contenuto nel decreto PNRR, che afferma che la Scuola ha il ruolo di promuovere e coordinare la formazione dei docenti secondo i criteri di continuità rispetto la formazione iniziale e di pluralismo dell'autonomia didattica del docente.

L'articolo 44 esplicita anche il coinvolgimento del personale ATA e dei dirigenti scolastici nei corsi di formazione, includendo di fatto tutti i professionisti del mondo scuola.

Gli standard garantiti dalla scuola saranno allineati con quelli internazionali richiesti dalla Comunità Europea, grazie alla partecipazione congiunta di Indire, Invalsi e di diverse università italiane e straniere.

La formazione dei docenti verterà tanto sulle discipline di appartenenza quanto su un aggiornamento pedagogico, metodologico e didattico - con attenzione anche alle tecnologie digitali utili all'insegnamento - con lo scopo di formare professionisti sempre più competenti e preparati.

I corsi erogati non riguarderanno solo il personale neoassunto, ma anche i docenti già di ruolo, nell'ottica di un aggiornamento permanente articolato su percorsi dalla durata almeno triennale.

Previste anche attività di coaching e mentoring di supporto agli studenti, di progettazione e sperimentazione di nuove metodologie didattiche. I docenti coinvolti seguiranno i corsi fuori dall'orario di servizio (un'ora aggiuntiva per l'infanzia e primaria, due per le secondarie).

Sono previste 15 ore annuali per l'infanzia e la primaria e 30 per la secondaria, sia di primo che di secondo grado per attività di sviluppo professionale del docente. Le altre ore sono invece per le attività di coaching, mentoring e supporto.

I corsi possono essere retribuiti, con compensi forfettari.

Struttura della Scuola di Alta Formazione

L'organigramma della Scuola di Alta Formazione è composto dalle seguenti figure:

  • Presidente: Viene nominato dal Presidente del Consiglio tramite decreto. Emerge da una proposta del ministro dell'Istruzione, tra professori universitari ordinari o soggetti equivalenti, distinti per esperienza e qualifica professionale. Rappresenta legalmente il Comitato di indirizzo, che presiede e coordina le strategie di sviluppo della formazione;
  • Comitato di indirizzo: Organo presieduto dal Presidente, che prevede al suo interno altri 4 membri: il presidente INDIRE, il presidente INVALSI, due professionisti altamente qualificati nominati dal Ministro dell'Istruzione;
  • Comitato Tecnico Scientifico: Organo che garantisce l'adeguamento della Scuola agli standard internazionali attesi. È composto da sette membri di comprovata esperienza professionale, nominati dal Ministro dell'Istruzione secondo criteri da lui stesso stabiliti.

Presente anche una Direzione Generale,presieduta da un Direttore Generale scelto tra i dirigenti di prima fascia del Ministero, nominato dal ministro dell'Istruzione. Non ha diritto di voto alle riunioni del comitato di indirizzo ma partecipa alle riunioni.

Stipendio dei membri della Scuola di Alta Formazione

Nella seguente tabella riportiamo lo stipendio dei componenti della scuola di alta formazione, in totale si parla di cifre annue che superano il milione di euro.

Componenti Stipendio Annuo
Presidente € 246.864,42
Direttore Generale o Dirigente di prima fascia (n°1) € 246.864,42
Dirigente di Seconda Fascia (n°1) € 151.165,3
Funzionari di area III F1 (n°12) € 542.522,24
Totale € 1.187.380,38

Chi può erogare i corsi di formazione

La Scuola di Alta Formazione si articola in maniera eterogenea, erogando diversi tipi di corsi e attività formative. Possono prendere parte attiva alla formazione:

  • Le università;
  • Le istituzioni scolastiche;
  • Istituzioni di alta formazione artistica, musicale e coreutica;
  • Scuola nazionale dell'amministrazione;
  • Enti pubblici di ricerca;
  • Istituzioni museali;
  • Enti culturali, purché rappresentino i paesi le cui lingue sono comprese nei programmi scolastici italiani.

Il ministro dell'Istruzione può valutare le richieste di altri soggetti, che devono essere all'altezza per idoneità professionale, moralità e capacità economico finanziaria.

Lascia un commento

Torna su