08 Ottobre 2020 Dirigenti Commenti

Aggiornamento PTOF 2020-21: indicazioni per modifiche e integrazioni

Per guidare le scuole nelle procedure di aggiornamento annuale dei rispettivi documenti strategici, il Ministero dell'Istruzione ha pubblicato la nota 17377 del 28 settembre, che contiene indicazioni per l'a.s. 2020/2021. La nota, nello specifico, affronta l'aggiornamento di due documenti: Il RAV o Rapporto di Autovalutazione, e il PTOF o Piano Triennale dell'Offerta Formativa. In questo articolo analizzeremo il testo della nota, semplificando tutte le indicazioni relative a integrazioni, verifiche e tempistiche legate al PTOF.

Monitoraggio e Verifica PTOF 2020

L'aggiornamento annuale del Piano dell'offerta formativa, per essere efficace, deve essere preceduto da un'attività di monitoraggio e analisi degli aspetti più rilevanti emersi durante il precedente anno scolastico.
Tale operazione può essere svolta sulla Piattaforma PTOF predisposta su SIDI alla sezione "Il monitoraggio, la verifica e la rendicontazione", che guida le istituzioni scolastiche portandole a riflettere sulle sezioni di aggiornare.
Altra operazione importante è la verifica dei risultati intermedi, finalizzata alla raccolta degli elementi necessari per la rendicontazione sociale da realizzare. Tale operazione può essere svolta nella sottosezione "Verifica" che permette alle scuole di descrivere le attività svolte e indicare i risultati intermedi raggiunti per i seguenti elementi:

  • per ogni coppia "priorità-traguardi";
  • per ogni obiettivo prioritario del PTOF;

Ricordiamo che i dati riportati dalle istituzioni scolastiche in questa sezione della piattaforma non verranno resi pubblici, si tratta di un'interfaccia pensata più come "spazio di lavoro".

aggiornare il PTOF: Aspetti di rilievo

La nota ministeriale sottolinea l'importanza dell'aggiornamento del piano triennale dell'offerta formativa per quest'anno scolastico, ponendo l'accento in particolare su due aspetti previsti dalla normativa. Di seguito riportiamo fedelmente quanto indicato nella nota:
a. il primo è legato alle ripercussioni dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 sull'offerta formativa ed alle indicazioni contenute nel Documento per la pianificazione delle attività scolastiche, educative e formative in tutte le Istituzioni del Sistema nazionale di Istruzione per l'anno scolastico 2020/2021, adottato con il D.M. 26 giugno 2020, n. 39, e alle Linee guida per la Didattica digitale integrata, adottate con il D.M. 7 agosto 2020, n. 89;

b. il secondo aspetto, per il quale la norma richiede modifiche al PTOF, è legato all'introduzione dell'insegnamento trasversale dell'educazione civica e a quanto previsto dalla legge 20 agosto 2019, n. 92, e dal D.M. 22 giugno 2020, n. 35, di adozione delle Linee guida per l'insegnamento dell'educazione civica;
Di seguito approfondiremo ciascuno dei due aspetti.

Integrazione della didattica a distanza al PTOF

La didattica a distanza nell'anno passato è si è rivelata vitale per assicurare il servizio scolastico anche nel periodo del lockdown, di conseguenza le scuole sono chiamate a stilare un apposito Piano Scolastico per la Didattica Digitale Integrata (DDI) che dovrà essere allegato al PTOF.
Il Piano dovrà essere redatto secondo le linee guida e bisognerà indicare tutti gli aspetti peculiari della DDI (organizzazione, metodologie ddidattiche, strumenti di verifica ecc..) con un occhio di riguardo agli alunni con bisogni educativi speciali (BES). Tutto ciò potrà essere effettuato, dalle istituzioni che hanno utilizzato la piattaforma, nell'apposita sezione "L'offerta formativa", la quale contiene un'ulteriore sottosezione che permette di inserire i contenuti o allegare il Piano scolastico per la DDI.

Integrazione dell'educazione civica al PTOF

La legge 92/2019 è entrata in vigore e, a partire da quest'anno, viene introdotto l'insegnamento trasversale dell'educazione civica. Tale introduzione comporterà ulteriori modifiche e cambiamenti ad alcune sezioni del PTOF, che potranno essere effettuate in maniera facilitata e "guidata" nella sezione "Il Monitoraggio, la verifica e la rendicontazione" che presenta uno spazio interamente dedicato, dove vengono indicati i principali punti di attenzione e le sezioni del PTOF da aggiornare. Gli aspetti su cui la nota suggerisce di focalizzarsi sono:

  • le scelte strategiche,
    sia con l'eventuale individuazione, in coerenza con il RAV, di nuove priorità legate all'area "Competenze chiave europee" e di nuovi percorsi e/o azioni all'interno del Piano di miglioramento, sia con l'eventuale integrazione di nuovi obiettivi formativi prioritari legati allo sviluppo dei temi di educazione civica;
  • il curricolo di istituto,
    con la previsione di uno specifico focus sul Curricolo dell'insegnamento trasversale di Educazione civica, in cui dettagliare traguardi di competenze, obiettivi specifici/risultati di apprendimento, la programmazione didattica con gli aspetti contenutistici e metodologici, le modalità organizzative adottate e le iniziative di ampliamento curricolare a supporto dell'insegnamento di educazione civica;
  • la valutazione degli apprendimenti,
    con l'indicazione dei criteri di valutazione specifici per l'educazione civica e gli strumenti utilizzati;
  • la formazione dei docenti,
    con l'inserimento nel Piano di formazione dei docenti di specifiche attività formative legate alle tematiche di educazione civica;
  • i rapporti con le famiglie e il territorio,
    con l'indicazione delle modalità di rafforzamento della collaborazione con le famiglie e delle reti e convenzioni eventualmente attivate per favorire l'introduzione dell'insegnamento di educazione civica;
  • il modello organizzativo,
    con l'introduzione nell'organigramma e nel funzionigramma della scuola della nuova figura del coordinatore dell'educazione civica.

Le tempistiche dell'aggiornamento

Le funzioni della piattaforma PTOF per l'aggiornamento relativo all'anno scolastico in corso sono attive dal 30 settembre 2020 fino alla data di inizio della fase delle iscrizioni. Entro metà ottobre all'interno della piattaforma verranno aggiornati i dati provenienti dal sistema informativo del Ministero, ad eccezione di quelli relativi alle prove standardizzate nazionali che non sono state somministrate a causa dell'emergenza epidemiologica.
Ricordiamo che la piattaforma resterà sempre attiva e aperta in modo da permettere a ciascuna istituzione scolastica di predisporre il PTOF nei tempi più adatti alla propria organizzazione.

Lascia un commento

Torna su