08 Aprile 2020 Docenti Commenti

Come si svolge il corso TFA sostegno?

In quest'articolo vi mostremero come si svolge il corso di specializzazione TFA sostegno.

Premessa: l'organizzazione, la strutturazione delle attività didattiche, i requisiti e le modalità di accesso e le prove finali per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno sono regolamentate dal D.M. 30 settembre 2011

cos'è il corso TFA sostegno

Il corso di specializzazione per il sostegno è un percorso universitario volto alla preparazione di docenti con competenze specialistiche in attività educativo-didattiche che promuovono il processo di integrazione degli alunni con disabilità. I corsi sono organizzati dai singoli Atenei che hanno presentato la propria offerta formativa e sono stati autorizzati ad attivare i percorsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità. Il TFA sostegno viene attivato ogni anno da un apposito Decreto Ministeriale che indica le Università sedi dei corsi TFA, le date per le prove d'accesso e i posti disponibili per singolo ateneo.

Quanto DURA iL CORSO TFA?

Il corso TFA sostegno prevede l'acquisizione di 60 crediti formativi universitari (CFU). Tali crediti vanno conseguiti tramite un corso dalla durata di non meno di 8 mesi.

sTRUTTURA DEL CORSO: ATTIVITà, CFU, ORE DI LEZIONE

Vediamo adesso nel dettaglio come funziona il corso TFA sostegno. Occorre precisare che tutte le informazioni sulle attività oggetto del corso TFA sono contenute all'interno dell'Allegato B del D.M. n. 30/2011.

Il corso si articola in 4 tipologie di attività:

Attività CFU Ore
Insegnamenti 36 270
Laboratori 9 180
Tirocinio 12 300
Prova finale 3 /
  • 1 CFU di insegnamento corrisponde a 7,5 ore di lezioni frontali (17,5 ore di studio individuale);
  • 1 CFU di laboratorio corrisponde a 20 ore;
  • 1 CFU di tirocinio corrisponde a 25 ore.

INSEGNAMENTI

Gli insegnamenti del corso TFA sono quelli espressi nell'Allegato B del D.M. 30/2011. Essi sono in totale 10 e riguardano 4 ambiti disciplinari:

  • Didattica e pedadogia speciale;
  • Psicologia dello sviluppo e psicologia dell'educazione;
  • Istituzioni di diritto pubblico;
  • Neuropsichiatria infantile.

LABORATORI

Sono previsti laboratori diversificati per grado di scuola per complessivi 9 CFU. Essi sono organizzati utilizzando modalità di apprendimento cooperativo e collaborativo, ricerca-azione, apprendimento meta-cognitivo, attraverso:

  • Lavori di gruppo, simulazioni, approfondimenti;
  • Esperienze applicative in situazioni reali o simulate;
  • Esperienze applicative relative ad attività formative nei settori disciplinari caratterizzanti la gestione del gruppo classe.

modalità di svolgimento del TIROCINIO

È previsto un tirocinio di 300 ore articolato in tirocinio diretto e tirocinio indiretto. Per le ore di tirocinio non è previsto il riconoscimento dei crediti.

Il tirocinio diretto è da espletarsi in non meno di 5 mesi e viene effettuato presso le istituzioni scolastiche; è seguito dal tutor dei tirocinanti scelto tra i docenti dell'istituzione scolastica. Esso deve svolgersi esclusivamente presso istituzioni scolastiche diversificate per ordine\grado di scuola.

Il tirocinio indiretto comprende attività di supervisione da parte dei docenti del corso ovvero dei docenti dei laboratori e dei tutor dei tirocinanti, rispettivamente presso gli atenei e presso le sedi di tirocinio. Tali attività riguardano:

  • rielaborazione dell'esperienza professionale;
  • rielaborazione dell'esperienza professionale da un punto di vista personale e psico-motivazione
  • attività pratica sull'utilizzo delle nuove tecnologie, applicate alla didattica speciale (T.I.C)

La relazione sull'esperienza professionale di tirocinio consiste in una raccolta di elaborazioni, riflessioni e documentazioni e sarà oggetto dell'esame finale.

frequenza e ASSENZE

La frequenza del corso TFA è obbligatoria oltre che svolta in presenza. Per le assenze Il D.M. 30/2011 prevede che:

  • Le assenze sono accettate nella percentuale del 20% di ciascun insegnamento. Il monte ore relativo sarà recuperato tramite attività online, predisposte dal titolare dell'insegnamento;
  • Per il tirocinio e i laboratori vige l'obbligo integrale di frequenza delle attività previste, senza riduzioni né recuperi.

Metodologia di conduzione.

Per gli insegnamenti, per i laboratori e per il tirocinio (diretto e indiretto) non e' possibile utilizzare la formazione online. Per tutti gli insegnamenti, per tutti i laboratori e per il tirocinio (diretto e indiretto) non e' possibile utilizzare la formazione blended.

valutazione finale di specializzazione

Il D.M. 30 settembre 2011 disciplina anche le modalità di valutazione e di attribuzione del voto finale di specializzazione. Tale valutazione, espressa in trentesimi, riguarda ognuna delle seguenti attività:

  • Ciascuno dei dieci insegnamenti previsti.
  • Attività laboratoriali.
  • Tirocinio Diretto.
  • Tirocinio Indiretto.

Per accedere all'esame finale, i candidati dovranno aver superato, con voto non inferiore a 18/30, le valutazioni riferite al tirocinio diretto e indiretto, ai laboratori e agli insegnamenti.

ESAME FINALE

Il corso TFA sostegno si conclude con un esame finale al quale è assegnato uno specifico punteggio. L'esame finale è svolto tramite un colloquio tra candidato e commisione d'esame. Il colloquio avrà ad oggetto:

  1. un elaborato di approfondimento teorico a scelta del candidato volto a dimostrare la completa padronanza dell'argomento scelto e gli aspetti applicativi in ambito scolastico;
  2. una relazione sull'esperienza professionale di tirocinio consistente in una raccolta di elaborazioni, riflessioni e documentazioni;
  3. un prodotto multimediale finalizzato alla didattica speciale con l'uso delle tecnologie della comunicazione e dell'informazione (T.I.C.)

L'esame finale si intende superato con una voto non inferiore a 18/30. La valutazione complessiva finale, che sarà riportata nel titolo di specializzazione, è espressa in trentesimi e risulta dalla somma della media aritmetica dei punteggi ottenuti

  • nel tirocinio diretto e indiretto
  • nei laboratori
  • negli insegnamenti
  • nell'esame finale.

CONCORSI e GRADUATORIE

Con il titolo di specializzazione su sostegno ottenuto a fine corso, sarà possibile:

  • partecipare ai concorsi scuola nei posti riservati al sostegno.
  • accedere alle graduatorie di istituto ed iniziare la carriera con le supplenze.

Commenti

  • Garofalo Daniela 28/10/2021 - 01:18

    Buonasera posseggo la laurea triennale in scienze e tecniche psicologiche l 24 vorrei capire se e come potere insegnare nell'ambito del sostegno. grazie

    Rispondi
    Redazione Universo Scuola 15/11/2021 - 15:46

    Salve, le lauree triennali non danno accesso alle classi di concorso

  • Maria 01/08/2021 - 18:48

    Gent.mi, avendo un’invalidità del 100% volevo chiedere se sono esonerata dal pagamento dell’intero corso. lèggevo che sarei esonerata dalla preselettiva e dalla tassa di iscrizione. per il corso come funzionerebbe in termini economici? grazie mille!

    Rispondi
    Redazione Universo Scuola 02/08/2021 - 10:17

    Salve. le università in maniera autonoma e nei limiti delle proprie disponibilità di bilancio possono prevedere l'esonero dal pagamento della tassa di iscrizione e dei contributi per la frequenza del tfa per gli iscritti con disabilità (fatta eccezione per l'imposta di bollo). tuttavia il tfa è organizzato in autonomia dalle università e potrebbero gestire la faccenda in maniera differente, quindi per maggiori informazioni le consiglio di leggere attentamente quanto previsto nel bando dell'università presso cui intende fare il corso.

Lascia un commento

Torna su