24 Settembre 2020 Docenti Commenti

Come si svolge il concorso straordinario per la scuola secondaria: guida aggiornata

Al via il concorso straordinario per la scuola secondaria destinato ai docenti con almeno 3 anni di servizio. In quest'articolo forniremo tutte le informazioni indispensabili sulla procedura concorsuale con particolare attenzione alla prova scritta. Approfondiremo tutti gli argomenti oggetto della prova d'esame, sia per quanto riguarda i posti comuni che il sostegno.

Attenzione: A seguito del nuovo DPCM le procedure del Concorso Straordinario per la scuola secondaria sono sospese.

Bando del Concorso Straordinario secondaria

Il bando del concorso straordinario per la scuola secondaria è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale giorno 28 aprile 2020. A livello territoriale, il concorso è bandito su scala nazionale ma verrà organizzato su base regionale ed è destinato alla copertura dei posti vacanti e disponibili che si prevede saranno tali negli anni scolastici 2020/2021, 2021/2022, 2022/2023.

Coloro i quali supereranno la prova d'esame verranno inseriti in una graduatoria di merito formata tenendo conto del punteggio della prova e dei titoli in possesso del candidato (avranno un punteggio massimo di 20 punti). Coloro i quali risulteranno in posizione utile verranno immessi in ruolo e inizieranno il loro percorso con l'anno di prova che si concluderà con un esame orale da superare con il punteggio minimo di 7/10. Quest'utlimi conseguiranno anche l'abilitazione all'insegnamento, che avverrà al momento della conferma del ruolo.

Leggi il Bando del Concorso straordinario per la scuola secondaria cliccando sul link qui sotto

Bando Concorso Straordinario

CONCORSO STRAORDINARIO: POSTI DISPONIBILI

I posti riservati al concorso sono 32mila, suddivisi tra posto comune e sostegno. Con il Decreto Dipartimentale n.783 del 8 luglio 2020 la quota dei posti inizialmente prevista (24mila posti) è stata aumentata di ben 8000 posti. Per conoscere l'esatto numero dei posti disponibili per regione basterà controllare l'Allegato A del bando, il quale permette di conoscere a livello regionale l'esatto quantitativo di posti disponibili per classe di concorso.

Mappa dei posti

Il Ministero dell'Istruzione ha sviluppato una mappa interattiva mediante la quale verificare il numero dei posti disponibili per regione e per classe di concorso, cliccando direttamente sulla regione prescelta.

Quando si svolgeranno le prove?

Il Ministero dell'Istruzione ha comunicato che le prove del concorso straordinario prenderanno il via da giovedì 22 ottobre e si concluderanno a metà novembre. Sarà emanato un apposito Protocollo finalizzato ad assicurare lo svolgimento in assoluta sicurezza delle prove.

Dove si svolgeranno le prove

L'elenco delle sedi d'esame, con la loro esatta ubicazione, con l'indicazione della destinazione dei candidati, sarà comunicato dagli USR responsabili della procedura almeno 15 giorni prima della data di svolgimento delle prove tramite avviso pubblicato nei rispettivi Albi e siti internet.
Si ricorda che l'avviso ha valore di notifica a tutti gli effetti, e la mancata presentazione nel giorno, luogo e ora stabiliti comporta l'esclusione dalla procedura, anche nel caso in cui essa avvenga per motivi di forza maggiore o fortuiti.

Aggregazioni Territoriali

La prova d'esame prevista per il concorso straordinario si svolgerà nella regione indicata nella domanda o nella regione prescelta in base alle aggregazioni territoriali. Se in una regione vi è un numero esiguo di partecipanti per una classe di concorso, tramite l'aggregazione territoriale si accorperà questi ultimi ad un'altra regione e, di conseguenza, ad un altro USR responsabile del procedimento.

Per aiutare i candidati a individuare la regione nella quale dovranno sostenere la prova, il MIUR ha elaborato l'applicazione "Dove sostenere l'esame". Per utilizzarla occorrerà selezionare la regione alla quale è stata inoltrata l'istanza on line e successivamente la classe di concorso o l'insegnamento richiesto. Tramite il link qui sotto puoi accedere a Dove sostenere l'esame:

Scopri dove sostenere l'esame

Prova Scritta del Concorso Straordinario

La prova scritta sarà una prova computer based, ovvero svolta al PC, e distinta per classe di concorso e tipologia di posto.
Avrà una durata di 150 minuti e potrà considerarsi superata con il punteggio minimo di 7/10 o equivalente. Il mancato superamento della prova comporta l'esclusione dal prosieguo della procedura. La prova scritta si baserà sugli argomenti presenti nel programma concorsuale (Allegato C del bando).

Come si svolge la prova scritta per posto comune

La prova scritta per i posti comuni si articola in 6 quesiti a risposta aperta finalizzati alla valutazione delle conoscenze e delle competenze disciplinari e didattico-metodologiche, nonché della capacità di comprensione del testo in lingua inglese ed è articolata nel seguente modo:

Argomenti Numero di quesiti
conoscenze e competenze disciplinari e didattico-metodologiche in relazione alle discipline oggetto di insegnamento 5 quesiti
comprensione di un brano in lingua inglese 1 quesito (con 5 domande)

Il quesito in lingua inglese è composto da 5 domande a risposta aperta volte a verificare la capacita' di comprensione del testo al livello B2 del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue.

Come si svolgerà la prova scritta per i posti di sostegno

La prova scritta per i posti di sostegno sarà composta da 6 quesiti a risposta aperta, ed è finalizzata all'accertamento delle metodologie didattiche da applicare alle diverse tipologie di disabilità, nonché finalizzata a valutare le conoscenze dei contenuti e delle procedure volte all'inclusione scolastica degli alunni con disabilità, oltre che la capacità di comprensione del testo in lingua inglese. È articolata come segue:

Argomenti Numero di quesiti
metodologie didattiche applicate alle diverse tipologie di disabilità/conoscenze dei contenuti e delle procedure volte all'inclusione scolastica degli alunni con disabilità 5 quesiti
comprensione di un brano in lingua inglese 1 quesito (5 domande)

Il quesito in lingua inglese è composto da 5 domande a risposta aperta volte a verificare la capacita' di comprensione del testo al livello B2 del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue.
VEDI ANCHE: Prova scritta concorso straordinario: approfondimento

Cosa studiare e come prepararsi per la prova scritta

Per i posti comuni sono 3 le macro aree che saranno oggetto d'esame. Oltre alla capacità di lettura e comprensione del testo in lingua inglese, il docente aspirante al ruolo dovrà studiare e approfondire i seguenti ambiti:

Competenze disciplinari relative alla classe di concorso

In questa sezione il docente sarà testato sugli argomenti inerenti alla classe di concorso elencati nel programma all'Allegato C.

Competenze didattico metodologiche

In questa parte, il candidato deve dimostrare piena conoscenza degli elementi di base delle metodologie e delle tecnologie per la didattica di seguito elencati:

  • principali tecnologie didattiche per l'educazione inclusiva;
  • principi e i principali modelli della progettazione didattico-educativa;
  • principali metodi di insegnamento-apprendimento della scuola secondaria con particolare riguardo ai metodi attivi, cooperativi, laboratoriali anche attraverso l'impiego delle TIC;
  • individualizzazione e la personalizzazione dell'insegnamento-apprendimento;
  • valutazione dei risultati scolastici previsti dagli ordinamenti didattici vigenti.

Cosa studiare per il sostegno

Per i docenti che aspirano al ruolo per il sostegno, oltre alla capacità di lettura e comprensione del testo in lingua inglese, il programma oggetto della prova scritta prevede la verifica della conoscenza nei seguenti ambiti:

Ambito normativo

In quest'ambito è richiesta la conoscenza delle disposizioni normative relative ai diritti delle persone con disabilità. In particolare, il candidato deve dare prova di conoscere le principali norme riferite all'inclusione scolastica con riguardo alla disabilità, all'intercultura e ai disturbi specifici di apprendimento

Ambito psicopedagogico e didattico

Il candidato deve dare prova di possedere adeguata conoscenza dei fondamenti generali di pedagogia speciale e didattica speciale, di psicologia dell'età evolutiva e psicologia dell'apprendimento scolastico, con riferimento allo sviluppo cognitivo, affettivo e sociale, nonché delle competenze pedagogico-didattiche finalizzate ad una didattica inclusiva centrata sui processi dell'apprendimento

Ambito della conoscenza delle disabilità e degli altri bisogni educativi speciali in una logica bio-psico-sociale

In questo caso il candidato deve dimostrare di saper lavorare in ambienti scolastici inclusivi, tenendo conto di tutte le forme di diversità. A tal fine, deve dar prova di conoscere le diverse tipologie di disabilità e di saper utilizzare le didattiche speciali per le disabilità sensoriali, intellettive e della comunicazione.

chi può partecipare al concorso straordinario secondaria

Secondo quanto stabilito dal bando, possono partecipare al concorso tutti i docenti in possesso dei seguenti requisiti:

  • 3 annualità di servizio nella scuola secondaria statale tra l'a.s.2008/09 e l'a.s.2019/20, anche non consecutive, sia nei posti comune o di sostegno;
  • un anno di servizio nella specifica classe di concorso o nella tipologia di posto per la quale si fa richiesta;
  • titolo di studio previsto per l'accesso alla classe di concorso (per gli ITP il requisito rimane il diploma tecnico pratico).

Il possesso di tali requisiti si intende tale alla data di presentazione della domanda.

Chiarimenti sui requisiti

Il bando specifica che, con riferimento alle 3 annualità di servizio:

  • è valido anche il servizio prestato su posti di sostegno senza specializzazione;
  • La possibilità di completare la terza annualità nell'anno scolastico ancora in corso (2019/2020) comporta l'ammissione con riserva di coloro che hanno solo 2 annualità e che sono attualmente impiegati con contratto a tempo determinato.

Ammessi con riserva

Sono ammessi con riserva alla procedura straordinaria:

  • per i posti di sostegno, i soggetti iscritti ai percorsi di specializzazione all'insegnamento di sostegno avviati entro il 29 dicembre 2019. La riserva si scioglie positivamente solo nel caso di conseguimento del titolo di specializzazione entro il 15 luglio 2020.
  • coloro che, avendo conseguito all'estero il titolo di accesso alla classe di concorso, abbiano comunque presentato la relativa domanda di riconoscimento entro il termine per la presentazione delle istanze per la partecipazione alla procedura. La riserva si scioglie positivamente a far data dall'adozione del provvedimento di riconoscimento adottato dalla competente struttura ovvero, in caso di diniego, con l'esclusione dalla procedura.

Commenti

  • Sara 29/09/2020 - 14:36

    Potreste parlare di come prepararsi per la prova in lingua inglese? quella per le classi di concorso ab24 e 25?

    Rispondi

Lascia un commento

Torna su