05 Giugno 2021 Docenti Commenti

Cosa posso insegnare con la mia laurea? La guida agli insegnamenti e alle classi di concorso

Come faccio a diventare docente con la mia laurea? Quali materie posso insegnare? In quali scuole? Come faccio a capire a quale classe di concorso appartengo? Queste sono solo alcune delle domande che affollano la mente dei laureati che aspirano ad entrare a far parte del mondo della scuola come docenti. Se anche tu ti sei fatto almeno una volta nella vita queste domande, sei nel posto giusto! Continua a leggere e avrai la risposta che cerchi.

laurea Per insegnare nella scuola secondaria: le classi di concorso

Avere conseguito una laurea quinquennale è il requisito principale per chi ambisce a diventare insegnante di ruolo nella scuola secondaria di primo o di secondo grado. Il possesso di un simile titolo di studio, unito ad altri requisiti che indicheremo più avanti nell'articolo, è la chiave d'accesso a tutte le procedure di selezione di docenti nella scuola secondaria, sia per quelle svolte tramite concorsi pubblici, sia per quel che riguarda l'inserimento nelle graduatorie per le supplenze. Ogni laurea da accesso ad una specifica classe di concorso e, tramite un sistema di codici stabilito dalla normativa in vigore, queste ultime vengono utilizzate per inquadrare e classificare in maniera uniforme i titoli necessari per avere accesso ad un determinato tipo di insegnamento e le materie relative in cui l'aspirante ha competenza.

La normativa di riferimento è inquadrata nel nuovo regolamento introdotto dal DPR n. 19/2016 che, essenzialmente, rimodella e aggiorna l'ordinamento precedente razionalizzando e accorpando alcune classi di concorso e posti di insegnamento. Le lauree quinquennali che danno accesso alle classi di concorso sono contenute in uno specifico allegato del DPR 19: la tabella A.

All'interno di essa sarà possibile trovare il proprio titolo di studio e individuare la classe di concorso a cui da accesso e scoprire quali sono le materie di riferimento e le scuole in cui si può svolgere la funzione di docente.
Si tratta di un documento molto corposo e il processo di ricerca potrebbe rivelarsi molto lungo, per questo vi consigliamo di servirvi di uno dei numerosi tool ispirati al contenuto del DPR 19/2016 che vi indicano tutte le classi di concorso relative alla vostra laurea con un semplice clic. Di seguito vi consigliamo lo strumento realizzato da FLC CGIL

Classi di Concorso - FLC CGIL

COme diventare insegnante: LAurea e 24 CFU

Avere una laurea che da accesso ad una classe di concorso, pur essendo un requisito fondamentale, non basta per poter partecipare alle procedure concorsuali o inserirsi in graduatoria, infatti, vi sarà necessario il possesso di un altro requisito: i 24 CFU. Ne avrete sicuramente sentito parlare ma sembra doveroso spendere qualche parola per darne una definizione e spiegare cosa sono e a cosa servono.

Si tratta di crediti formativi universitari la cui necessità è stata introdotta dai seguenti riferimenti normativi:

  • D.Lgs. 59/2017;
  • D.M. 616/2017.

Il loro conseguimento serve all'aspirante docente per ampliare la propria formazione integrando, a quelle già in possesso, conoscenze nel campo della pedagogia e della didattica. i 24 CFU, infatti, si conseguono sostenendo degli esami integrativi nei seguenti settori disciplinari:

  • pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell'inclusione;
  • psicologia;
  • antropologia;
  • metodologie e tecnologie didattiche generali.

Una volta conseguiti questi titoli potrete partecipare ad ogni concorso o procedura pubblica bandita dal ministero dell'istruzione per la selezione dei docenti di scuola secondaria.

Laurea per insegnare nella scuola primaria

Se per la scuola secondaria l'accesso alle classi di concorso è aperto a più lauree, se il vostro intento è quello di diventare insegnante di scuola primaria il cerchio si restringe: la laurea che diventa requisito è solo una, ovvero, la laurea magistrale in scienze della formazione primaria LM-85 bis.
In verità, oltre alla laurea in scienze della formazione primaria è possibile accedere all'insegnamento con:

  • diploma magistrale;
  • diploma di liceo socio-psico-pedagogico;

a patto che essi siano stati conseguiti entro l'anno scolastico 2001-2002.

Commenti

  • Simone 05/06/2021 - 18:57

    Salve, ho un diploma accademico di i livello in scultura e un diploma di ii secondo livello in comunicazione e valorizzazione del patrimonio artistico (2019/2020), precedentemente ho conseguito la maturità al liceo artistico inoltre possiedo i 24 cfu. sto studiando per il tfa sostegno, mi sorge più di un dubbio (vorrei gentilmente una conferma visto che sono nuovo al mondo scuola): 1. oltre le classi di concorso a-01, a-17, a-10 sono abilitato per la a-14? 2. con i titoli che possiedo posso provare a conseguire la specializzazione nel sostegno? 3. la mad potrò comunque farla già dall'anno scolastico venturo? (agosto, settembre) grazie e scusate il disturbo, vi seguo sempre, buon lavoro

    Rispondi
    Redazione Universo Scuola 07/06/2021 - 10:38

    Buongiorno, il diploma di primo livello non da accesso a nessuna classe di concorso, a farlo sono quelli di secondo livello. con il suo diploma in comunicazione del patrimonio artistico e il possesso dei 24 cfu potrà accedere alla classe di concorso "a-10 - discipline grafico-pubblicitarie". con questi requisiti potrà partecipare anche al tfa sempre per la classe di concorso indicata. per l'invio della mad, invece, non ci sono limitazioni temporali, potrà inviarla quando ritiene più opportuno. spero di esserle stato utile.

Lascia un commento

Torna su