09 Luglio 2022 Docenti Commenti

Prova orale concorso straordinario bis: arrivano le prime indicazioni su svolgimento e criteri di valutazione

In seguito al decreto direttoriale contenente le aggregazioni regionali, sono cominciate ad arrivare dalle commissioni le prime indicazioni sullo svolgimento della prova orale del concorso straordinario bis.

Scopo del concorso, ormai arrivato alle fasi finali, è di attribuire i posti comuni della scuola secondaria rimasti dopo le immissioni in ruolo del 2021/2022. Dopo la prova orale, è previsto un percorso di formazione e anno di prova nel 2022/2023, a cui seguirà l'immissione in ruolo per l'anno successivo.

Prova orale concorso straordinario bis: svolgimento e valutazione

A convocare i candidati saranno gli Uffici Scolastici Regionali di competenza, tramite una email all'indirizzo indicato nella domanda di partecipazione. La convocazione deve avvenire almeno 20 giorni prima del suo svolgimento, con sede, data e ora indicate nella email.

La prova orale deve accertare la preparazione del candidato e valutare la sua padronanza della disciplina. La durata massima sarà di 30 minuti, al netto degli eventuali tempi aggiuntivi e degli ausili previsti dalle normative vigenti.

Sarà obbligo della commissione predisporre un numero di tracce che sia pari al triplo rispetto ai candidati convocati per la specifica sessione giornaliera. Il candidato poi dovrà estrarre la traccia su cui svolgere la prova orale.

Nel caso specifico delle classi di concorso A-24, A-25 e B-02, la prova si svolge nella lingua straniera oggetto di insegnamento. Inoltre, tutte le classi di concorso - fatta eccezione per le tre sopra menzionate limitatamente all'inglese - dovranno anche sostenere una prova di accertamento della lingua inglese al livello B2.

Non è prevista, per il concorso straordinario bis, una prova pratica né un punteggio minimo per il superamento della prova.

La valutazione segue invece dei quadri di riferimento validi a livello nazionale, mentre i criteri di valutazione devono essere pubblicati dagli USR competenti almeno 5 giorni rispetto alla data di svolgimento della prova orale.

Concorso straordinario bis: paradossi e storture della prova orale

Fin qui abbiamo presentato le modalità di svolgimento e di valutazione per la prova orale del concorso straordinario bis. Non possiamo non notare, tuttavia, alcuni elementi che possono creare confusione e portare a esiti quantomeno paradossali.

Innanzitutto, c'è il dato sulla durata della prova orale che deve essere di 30 minuti, includendo o escludendo magari anche il momento della valutazione.

Eppure, sulla base di ciò alcune commissioni hanno assegnato soltanto 10 minuti al colloquio effettivo con il candidato. Altre ancora, hanno convocato in un solo giorno 18 candidati.

In secondo luogo, c'è la questione della valutazione. Il Ministero rinvia:
"ai Quadri di riferimento per la valutazione della prova orale di cui al DM n. 326 del 9 novembre 2021, come previsto dall'art. 5, comma 2 del DDG n. 1081 del 6 maggio 2022."
Il problema è che il DM n. 326/2021 contiene i quadri di riferimento utilizzati per il concorso ordinario, procedura selettiva nella quale il candidato deve progettare un'attività.

Su questo punto, la speranza è che arrivino chiarimento da parte di Ministero dell'Istruzione in tempo per l'avvio delle prove orali del concorso straordinario bis.

Formazione delle graduatorie e pubblicazione dei risultati

Nell'attesa che si trovi una soluzione, di certo è che il punteggio totale sarà di 150 punti, suddivisi in:

  • 100 punti per la prova orale;
  • 50 punti per i titoli valutabili, conseguiti e inseriti nella finestra di presentazione delle domande.

La somma dei due punteggi determinerà la posizione in graduatoria del candidato per l'occupazione dei posti messi a bando. A parità di punteggio complessivo, vengono applicate le preferenze sancite dal DPR n. 487/1994.

Approvate con decreto dal dirigente dell'USR responsabile del concorso, le graduatorie vengono pubblicate sull'Albo Pretorio Online.

Lascia un commento

Torna su