01 Giugno 2022 Docenti Commenti

Aggiornamento GPS: cosa succede a chi ha dimenticato di presentare la domanda di inserimento in graduatoria

Si è chiusa il 31 maggio 2022 la finestra utile per la presentazione delle domande di aggiornamento GPS 2022. La questione, a cui abbiamo dedicato molti approfondimenti nelle passate settimane, riveste un'importanza fondamentale per i docenti che non sono ancora immessi in ruolo. L'inserimento in GPS permette infatti di essere chiamati per le supplenze al 30 giugno o al 31 agosto.

Con la chiusura del portale per l'iscrizione nelle GPS, tuttavia, cosa succede a chi ha dimenticato di presentare la domanda?

Punteggio e titoli di preferenza: cosa succede a chi non si è iscritto nelle GPS 2022?

Come abbiamo evidenziato anche nei due articoli dedicati alle FAQ del MIUR sull'aggiornamento GPS, l'ordinanza ministeriale fa esplicito riferimento a coloro già iscritti nelle graduatorie 2020/21 e 2021/2022.

Parliamo quindi di docenti che hanno già presentato la domanda, hanno un punteggio e sono inseriti nelle Graduatorie Provinciali per le Supplenze.

In questo caso, se il docente ha dimenticato di inserirsi in GPS, la norma non prevede il depennamento e anzi viene confermato il punteggio del precedente inserimento.

Di seguito il testo del Ministero, per il quale agli aspiranti già inclusi nel biennio dal 2020 al 2022 che non presentino domanda:
"è assegnato il punteggio con cui figuravano nelle relative graduatorie del precedente periodo, sulla base dei titoli a suo tempo presentati e delle eventuali rettifiche intervenute a seguito delle verifiche effettuate dalle istituzioni scolastiche competenti"Il comma 3 dell'articolo 4 dell'ordinanza, che regola questo aspetto, continua avvertendo che tutte le situazioni soggette a scadenza devono invece essere confermate in un nuovo inserimento. Un esempio sono i titoli di preferenza.

In pratica, se il candidato ha dimenticato di presentare domanda di aggiornamento GPS, ha perso il diritto di usufruire della preferenza, ma mantiene il punteggio.

Non esiste più il depennamento per dimenticanza di aggiornamento: GaE e GPS

L'esplicita menzione - sia nell'ordinanza sia nelle FAQ del Ministero - del caso in cui un docente è iscritto alle GPS 2020 ma non si iscrive alle GPS 2022 deriva da casi simili che si erano presentati sull'inserimento in GaE.

Per le Graduatorie ad Esaurimento, i candidati esclusi perché non presentavano la domanda di aggiornamento facevano ricorso e venivano inclusi nuovamente.

Al fine di evitare situazioni di questo tipo:

  • nelle nuove GaE si è previsto il rientro di chi era stato escluso;
  • in queste GPS si è prevista la possibilità di mantenere il punteggio pur non presentando domanda.

I docenti che non hanno fatto richiesta di inserimento in GPS nella finestra di maggio 2022 possono quindi stare tranquilli, a patto che fossero già presenti nelle graduatorie del 2020.

Lascia un commento

Torna su