08 Maggio 2021 Docenti Commenti

Cosa posso insegnare con la mia laurea in relazioni internazionali

Alla domanda "Cosa fa un laureato in scienze internazionali?" di solito si è portati a rispondere indicando lavori da svolgere all'estero (al Ministero degli Affari Esteri magari), tuttavia, tra gli sbocchi professionali e le prospettive aperte da questo titolo, conviene valutare anche quella dell'insegnamento. In questo articolo spiegheremo come fare a diventare docente e cosa insegnare con la laurea in relazioni internazionali, indicando quali sono gli iter consigliati e i requisiti da ottenere. Buona lettura.

Laurea in Relazioni Internazionali: Classi di Concorso

Quando parliamo di lauree in relazioni internazionali ci riferiamo, in particolare a 2 lauree, ovvero:

  1. la Laurea specialistica - LS 60-Relazioni internazionali;
  2. la Laurea magistrale - LM 52-Relazioni internazionali.

Entrambi i titoli danno accesso alla stessa classe di concorso per l'insegnamento ovvero la A-46 (ex A019 ) - Scienze giuridico-economiche. Facciamo un passo indietro. Le classi di concorso sono, appunto, un metodo di classificazione con cui il ministero ha catalogato e messo in relazione titoli e materie di insegnamento. Avere un titolo che da accesso ad una classe di concorso è un requisito necessario per poter insegnare. Per quanto riguarda l'accesso ad A-46 con la laurea in Relazioni internazionali (Sia LS 60 che LM 52) è necessario, ai sensi della normativa, che tali lauree comprendano almeno 96 crediti nei settori scientifico-disciplinari SECS P, SECS S, IUS, divisi secondo il seguente schema:

Settore Disciplinare Numero di Crediti
SECS-P/01 12
SECS-P/02 12
SECS-P/07 12
SECS-S/03 12
IUS-01 12
IUS-04 12
IUS-09 12
IUS-10 12

Laurea in Relazioni Internazionali e 24 CFU

Oltre ai 96 crediti nei settori disciplinari di cui sopra sarà necessario anche acquisire i famosi 24 CFU per l'insegnamento nei seguenti settori scientifico disciplinari:

  • pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell'inclusione;
  • psicologia;
  • antropologia;
  • metodologie e tecnologie didattiche generali.

Questo è un requisito comune a tutte le classi di laurea e, unito al titolo di studio, garantisce l'accesso alle procedure concorsuali bandite dal Ministero o agli inserimenti in graduatoria. Ricordiamo che chi oltre alla laurea avesse acquisito anche l'abilitazione alla classe di concorso, non dovrà conseguire i 24 CFU.

Diventare insegnante con la Laurea in Relazioni internazionali

Le lauree in relazioni internazionali LM 52 ed LS 60 permettono di accedere all'insegnamento in diverse modalità. Le opzioni sono 3 e, di seguito, le analizzeremo tutte.

1. Concorsi di selezione docenti

Come abbiamo anticipato, la laurea in relazioni internazionali unita ai 24 CFU garantisce la possibilità di accedere ai concorsi pubblici, questo include i concorsi ordinari e straordinari banditi dal ministero per la selezione dei docenti. Chi è in possesso di tali requisiti potrà anche accedere al TFA e conseguire la specializzazione su sostegno e, successivamente, partecipare ai concorsi per i posti relativi. Partecipando a queste procedure si potrà ottenere un contratto a tempo indeterminato e l'immissione in ruolo.

2. Graduatorie Provinciali per le Supplenze o GPS

Con la laurea e i 24 CFU sarà possibile anche effettuare l'inserimento nelle graduatorie provinciali per le supplenze o GPS, valide per l'attribuzione di:

  1. supplenze annuali con scadenza al 31 agosto;
  2. supplenze fino al termine delle attività didattiche con scadenza al 30 giugno.

Gli inserimenti in graduatoria si possono svolgere solo in occasione di aggiornamento che avviene ogni due anni.

3. Domanda di Messa a Disposizione o MAD

In fine, segnaliamo la messa a disposizione come terza ed ultima modalità per diventare insegnante. Si tratta di una candidatura volontaria che può essere fatta direttamente presso le scuole in qualsiasi momento e permetterà di conseguire supplenze in subordine alle GPS. L'unico requisito è il diploma ma, i possessori della laurea in relazioni internazionali saranno avvantaggiati per le supplenze relative alla classe di concorso A-46.

Laurea in Relazioni Internazionali: le materie di insegnamento

Con questa laurea sarà possibile insegnare tutte le materie relative alla CdC A-46 nelle scuole secondarie di secondo grado come Licei e Istituti Tecnico-Professionali. Le materie di riferimento sono:

  • Diritto;
  • Economia;
  • Economia Politica;
  • Economia dello Sport;
  • Legislazione Turistica;
  • Legislazione Sanitaria;
  • Pratica Commerciale;
  • Legislazione Socio-sanitaria.

Lascia un commento

Torna su