25 Maggio 2022 Docenti Commenti

Cosa fare se è già stata inoltrata la domanda per le graduatorie GPS e si vuole rettificarla? Cosa accade dopo il 31 maggio, termine ultimo per la partecipazione?

Fino al 31 maggio c'è tempo per inoltrare la domanda per le Gps provinciali e di istituto relative agli anni scolastici 2022/23 e 2023/24. È fondamentale una corretta compilazione dell'istanza dal momento che da essa dipendono le possibilità di stipulare contratti di supplenza per il biennio a venire. Alcune tra le domande fondamentali riguardano allora la possibilità annullarla e di inoltrarne una nuova entro la data di scadenza, nonché cosa accadrà dopo il 31 maggio.

Istanza GPS: è possibilie annullarla e produrne una nuova?

Le domande vanno inoltrare entro le 23:59 del 31 maggio ma, qualora ci si dovesse rendere conto che l'istanza prodotta necessita di una rettifica, è possibile annullarla e inoltrarne una nuova. Nel compiere questa operazione è quantomai necessario fare attenzione, poiché il sistema prende automaticamente in carico l'ultima domanda inoltrata entro il termine fissato. In caso di dubbi, è possibile consultare le faq ministeriali.

Cosa accade dopo il 31 maggio?

Seppure non siano ancora note le date ufficiali di pubblicazione delle graduatorie, a partire dai primi di giugno gli Uffici Scolastici territoriali provvederanno alla valutazione delle domande. Gli esiti delle stesse, formulate in graduatorie, verranno pubblicate sul sito internet dell'ufficio Scolastico della provincia scelta per l'inserimento o l'aggiornamento. Sull'Albo di ciascuna istituzione scolastica, invece, le relative graduatorie di istituto.

La specializzazione sul sostegno: quando sarà sciolta la riserva?

Coloro che si trovano correttamente inseriti nella prima fascia delle GPS ma che conseguiranno soltanto il 20 luglio il titolo di abilitazione o specializzazione su sostegno, dovranno attendere le indicazioni ministeriali per la comunicazione del conseguimento del titolo, di modo da far rientrare anche lo stesso tra i documenti dichiarati.

Un'ulteriore istanza

A fine luglio, dopo che saranno state effettuate le immissioni in ruolo, il Ministero richiederà di compilare un'ulteriore domanda per esprimere le preferenze da GPS. Attraverso una procedura telematica, dunque, si potrà indicare le sedi che si desidera per ciascun grado di istruzione, in modalità sintetica o analitica. Qualora si decidesse di non aderire a questa domanda, per l'anno scolastico 2023/2024 si potrà essere convocati unicamente per le supplenze attinte dalle graduatorie di istituto.

Le GPS, sintetizzando, verranno quindi utilizzate per l'attribuzione delle supplenze al 31 agosto /30 giugno. Le graduatorie di istituto, invece, verranno utilizzate per l'attribuzione delle eventuali supplenze al 31 agosto /30 giugno che non è stato possibile conferire da GaE e GPS, oltre che per supplenze temporanee per l'interno anno scolastico e sin dall'inizio delle lezioni.

Lascia un commento

Torna su