17 Ottobre 2021 Docenti Commenti

Cosa posso insegnare con la mia laurea in veterinaria?

La laurea in veterinaria è compatibile con l'insegnamento? Quali materie può insegnare un laureato in medicina veterinaria? Quali sono le classi di concorso? Se cerchi la risposta a queste domande sei nel posto giusto. Nel nostro articolo guida ti indicheremo quali sono i percorsi più efficaci per diventare docente con la tua laurea, quali sono le scuole in cui potrai insegnare e le materie di riferimento. Buona Lettura.

Tipi di laurea in Medicina Veterinaria

Solo la laurea in veterinaria quinquennale è compatibile con l'insegnamento e da accesso ad una classe di concorso, di conseguenza, i tipi di laurea in medicina veterinaria che ti permetteranno di diventare docente sono:

  • Laurea in Medicina Veterinaria del Vecchio Ordinamento;
  • Laurea Specialistica LS 47-Medicina veterinaria;
  • Laurea Magistrale LM 42-Medicina veterinaria.

La laurea triennale non da accesso a nessuna classe di concorso ma se hai intenzione, comunque, di provare a candidarti per conseguire supplenze ti consigliamo di leggere il paragrafo sulla domanda di messa a disposizione.

Laurea in Medicina Veterinaria: Classi di Concorso

Indipendentemente dal tipo di laurea quinquennale in veterinaria che hai conseguito, la classe di concorso a cui avrai accesso è la medesima, ovvero: A-52 Scienze, tecnologie e tecniche di produzioni animali.

Si tratta di una classe di concorso, prima denominata A074, molto settorializzata che ha come scuole di riferimento:

  • Gli istituti tecnici del settore tecnologico ad indirizzo Agraria, Agroalimentare e Agroindustria;
  • Gli istituti professionali ad indirizzo Servizi per l'agricoltura e lo sviluppo rurale.

Laurea in Medicina veterinaria: Le materie

Un laureato in veterinaria che ha accesso al ruolo di insegnante presso un istituto tecnico ad indirizzo Agraria, Agroalimentare e Agroindustria potrà insegnare:

Materia Anni Note
Produzioni Animali 2° biennio e 5° anno -
Biotecnologie agrarie 2° anno del 2° biennio e 5° anno negli istituti ad articolazione "Produzioni e Trasformazioni"
Biotecnologie agrarie 2° biennio negli istituti ad articolazione "Gestione dell'ambiente e del territorio"

All'interno di un istituto professionale ad indirizzo Servizi per l'agricoltura e lo sviluppo rurale sarà, invece, possibile insegnare le seguenti materie:

Materia Anni Note
Tecniche di allevamento vegetale e animale 2° biennio -
Tecniche di allevamento vegetale e animale 2° biennio e 5° anno opzione Valorizzazione e commercializzazione dei prodotti agricoli del territorio

Diventare insegnante con La laurea in Veterinaria

Anche per diventare insegnante con la Laurea in Medicina veterinaria le possibilità sono 3:

1. Concorsi di selezione docenti

Partecipare ai concorsi di selezione docenti indetti dal Ministero dell'Istruzione, e superare le prove previste con profitto, permetterà di essere inseriti in una graduatoria di merito da cui si attingerà per assegnare delle cattedre e procedere all'immissione in ruolo. Per partecipare alle procedure, oltre alla laurea, serviranno dei requisiti ulteriori come:

  • Abilitazione all'insegnamento;
  • 24 CFU.

Ricordiamo che i neo assunti dovranno sostenere un anno di prova e formazione presso l'istituto scolastico a cui verranno assegnati e, superato il quale, otterranno un contratto a tempo indeterminato con la scuola e verranno confermati in ruolo.

2. Graduatorie Provinciali per le Supplenze o GPS

I Laureati in medicina veterinaria potranno provare a diventare insegnanti, supplenti in questo caso, inserendosi nelle GPS, o graduatorie provinciali per le supplenze. Anche in questo caso, oltre alla laurea, sono richieste dei requisiti ulteriori, ovvero:

  1. Abilitazione per la classe di concorso specifica (per la prima fascia);
  2. 24 CFU o Abilitazione su altra classe di concorso o altro grado (per la seconda fascia).

Le graduatorie verranno costituite in base al punteggio in possesso di ogni candidato, il quale verrà calcolato in base al titolo di accesso alla classe di concorso e ai titoli accessori. Tra i titoli valutati e maggiormente riconosciuti possiamo citare, ad esempio, le certificazioni informatiche.
Ad ogni modo, tutti coloro che sono iscritti nelle GPS potranno concorrere per il conseguimento di:

  1. supplenze annuali con scadenza al 31 agosto;
  2. supplenze fino al termine delle attività didattiche con scadenza al 30 giugno.

3. Domanda di Messa a Disposizione o MAD

L'ultima strada, anche se forse più gettonata, per diventare docente è presentare la domanda di messa a disposizione o MAD, direttamente presso le scuole, utilizzati dai Dirigenti Scolastici per assegnare le supplenze che non si riesce a coprire con le GPS. Si tratta di una candidatura autonoma, accessibile a tutti coloro che sono in possesso almeno di un diploma (anche se questo non da accesso a nessuna classe di concorso specifica). La laurea quinquennale, tuttavia, sarà un requisito preferenziale soprattutto per l'assegnazione delle supplenze per la classe di concorso A-52. Questa modalità è quella che consigliamo anche ai possessori di laurea triennale in veterinaria.

Lascia un commento

Torna su