17 Ottobre 2020 Docenti Commenti

Con la laurea triennale si può insegnare nella scuola?

Molti lettori ci chiedono se sia possibile intraprendere la professione di insegnante avendo con sè la sola laurea triennale. Le strade percorribili, in realtà, sono poche, ma esistono alcuni casi in cui è possibile sfruttare la propria triennale per insegnare nelle scuole. Vediamo quali.

È possibile insegnare con la laurea triennale?

Purtroppo la laurea triennale non costituisce titolo valido per l'insegnamento nella scuola primaria e secondaria. Questo perché la triennale non rientra tra i requisiti per accedere ai concorsi che vengono indetti dal Ministero dell'Istruzione finalizzati all'assunzione di nuovi docenti. Proprio nel 2020 sono stati indetti 2 maxi concorsi per la scuola infanzia e primaria e secondaria di I e II grado. I requisiti per accedere a tali concorso sono i seguenti:

Scuola infanzia e Primaria

Per il concorso riservato alla scuola infanzia e primaria i requisiti per accedere sono:

  • Laurea in Scienze della formazione primaria (LM-85)
  • Diploma magistrale conseguito entro l'anno scolastico 2001/2002.
  • Diploma sperimentale a indirizzo linguistico conseguito entro l'anno scolastico 2001/2002.

Per i posti di sostegno è necessario essere in possesso, oltre ad uno dei titoli suddetti, del titolo di specializzazione sul sostegno per il grado specifico.

Scuola secondaria di I e II grado

Riguardo il concorso ordinario per la scuola secondaria i titoli per accedere sono:

  • Abilitazione specifica sulla classe di concorso
  • Abilitazione su altra classe di concorso + titolo di accesso alla classe di concorso richiesta
  • Titolo di accesso alla classe di concorso richiesta + 24 cfu.

Per titolo di accesso di intende: laurea magistrale o a ciclo unico, oppure diploma di II livello AFAM, oppure titolo equipollente o equiparato coerente con le classi di concorso vigenti alla data di indizione del concorso. Anche qui, per i posti di sostegno è necessario essere in possesso, oltre ad uno dei titoli suddetti, del titolo di specializzazione sul sostegno per il grado specifico.
VEDI ANCHE: Crediti formativi per l'accesso alla classe di concorso: cosa sono e come conseguirli

si può fare supplenza con la laurea triennale?

L'unica via perseguibile per il giovane laureato triennale è l'invio della Messa a disposizione. Quest'ultima, chiamate anche MAD, è una richiesta spontanea inviata dall'aspirante docente alle scuole di suo interesse. Tale richiesta viene presa in considerazione nel momento in cui vi sia carenza di supplenti nelle graduatorie e occorra coprire le cattedre vacanti.

Per inviare la messa a disposizione non è necessario avere la laurea magistrale, specialistica o vecchio ordinamento. In realtà sono molti i laureati triennali che vengono convocati dopo aver inoltrato la MAD. Anche nel sostegno, vista la costante carenza di personale docente specializzato, possono essere assegnati degli incarichi anche per ricoprire temporaneamente il ruolo di insegnante di sostegno.
VEDI ANCHE: Messa a disposizione (MAD): cos'é, come funziona e requisiti di chi può farla

Scienze dell'educazione L-19: unica eccezione

Coloro che possono accedere all'insegnamento con la sola laurea triennale sono i laureati in Scienze dell'Educazione. In realtà non si parla di vero e proprio insegnamento in quanto costoro possono svolgere unicamente il ruolo di educatore dei servizi educativi per l'infanzia (0-3 anni). Tuttavia, per diventare educatore dei servizi educativi per l'infanzia è necessaria la laurea nella classe L-19 e curriculum (o indirizzo) universitario in Educatore dei servizi per l'infanzia.
VEDI ANCHE: Come diventare Insegnanti: Requisiti, Concorsi, Graduatorie, MAD

Lascia un commento

Torna su