16 Marzo 2021 Docenti Commenti

Cosa posso insegnare con il diploma di liceo artistico?

Chi sceglie di frequentare un liceo artistico, molto probabilmente, lo fa per assecondare le sue inclinazioni creative e per imparare le tecniche necessarie a metterle a frutto. Trattandosi di un percorso di studi molto "pratico" si tende ad accostarlo ai titoli di studio che danno accesso alle classi di concorso da ITP, ovvero a quei diplomi che permettono di partecipare ai concorsi e lavorare nel mondo della scuola. L'accostamento non è del tutto errato ma ci sono delle condizioni specifiche da rispettare per poter diventare docente con il diploma di liceo artistico, in questo articolo faremo chiarezza sul tipo di insegnamento relativi a questo titolo indicando, per completezza, anche i profili e le aree del personale ata a cui da accesso.

Diploma di Liceo Artistico: Classe di concorso

Il diploma di maturità artistica da accesso ad una classe di concorso per insegnante tecnico pratico, ovvero: B-27 (ex C410 C420 ) - Laboratorio di tecnologie del marmo. Tuttavia la normativa in vigore, aggiornata ai sensi del DM 259/17, si esprime in maniera molto rigida in materia dichiarando che il diploma di liceo artistico è requisito di accesso per la classe B-27 solo se congiunto ad uno dei seguenti titoli:

  1. Diploma di Qualifica per specialista del marmo in architettura;
  2. Diploma di Qualifica per specialista del marmo in scultura-smodellatura.

Si tratta di diplomi di qualifica rilasciati da un istituto professionale del settore industria e artigianato a seguito di percorsi di studio sulle tecniche di lavorazione del marmo. Di conseguenza, chi è in possesso del Diploma di liceo artistico ma non di una delle qualifiche indicate, non ha i requisiti per accedere a B-27.

Come diventare insegnante con diploma di liceo artistico

Per diventare insegnante e lavorare nella scuola con il diploma di liceo artistico ci sono 3 strade principali:

1. Concorsi di selezione docenti

Il diploma unito ad una qualifica di specialista del marmo garantisce l'accesso a tutti i concorsi pubblici per la selezione e il reclutamento di docenti di scuola secondaria di I e II grado. Si potrà concorrere per la classe B-27 senza 24 CFU per l'insegnamento e partecipare a concorsi ordinari, straordinari e TFA per ottenere la specializzazione su sostegno. Quanto detto, tuttavia, è valido per i concorsi che saranno banditi prima dell'anno scolastico 2024/2025, data in cui la normativa cambierà e anche per gli insegnanti tecnico pratici il requisito diventerà la laurea.

2. Graduatorie Provinciali per le Supplenze o GPS

Avere i requisiti di accesso alla classe B-27 (diploma + qualifica di specialista del marmo) apre le porte alla possibilità di inserirsi nelle graduatorie provinciali o GPS per conseguire supplenze. Tuttavia questa volta il semplice diploma non basterà infatti, per effettuare l'inserimento, verrà richiesto il possesso di requisiti ulteriori in base alla fascia in cui ci si vorrà inserire, ovvero:

Fascia GPS Requisiti per la classe B-27
Prima Fascia Diploma di liceo artistico + qualifica di specialista del marmo + abilitazione alla classe di concorso
Seconda Fascia Diploma di liceo artistico + qualifica di specialista del marmo + 24 CFU

VEDI ANCHE: 24 CFU cosa sono e a cosa servono

3. Domanda di Messa a Disposizione o MAD

La terza strada è quella più accessibile, infatti, la MAD o messa a disposizione è una una forma di candidatura autonoma che si può effettuare direttamente presso le scuole in cui si vuole insegnare. Nello specifico ci si candida per l'assegnazione di supplenze che il Dirigente scolastico non è riuscito ad assegnare da GPS o da GI. Per inviare la MAD l'unico requisito richiesto è il diploma quindi, anche chi non ha i 24 CFU, l'abilitazione o le qualifiche di specialista del marmo, può mettersi in lista e attendere la convocazione per le supplenze.
VEDI ANCHE: MAD - cos'è, come funziona e chi può farla

Diploma di Liceo artistico: le materie di insegnamento

Trattandosi di una classe di concorso ITP, le materie che si possono insegnare con il diploma di liceo artistico unito alla qualifica di specialista del marmo sono di natura tecnico-pratica. Nello specifico si tratta di laboratori tecnologici ed esercitazioni o laboratori in compresenza in cui si insegna agli studenti tutto ciò che riguarda la tecnica di lavorazione del marmo all'interno di Istituti Professionali del settore Industria e Artigianato, di indirizzo Produzioni Industriali e Artigianali.

Diventare personale ATA con il diploma di liceo artistico

Quello del docente non è l'unico profilo scolastico a cui da accesso il diploma di maturità artistica. Un'altra strada più che valida per lavorare nella scuola dopo aver fatto il liceo artistico è diventare personale ATA, nello specifico i profili che si possono ricoprire sono:

  1. A.A. o Assistente Amministrativo:
  2. A.T. o Assistente Tecnico;
  3. C.S. o Collaboratore Scolastico.

Tra i 3, il profilo più adatto a chi vuole svolgere un ruolo più compatibile con il percorso di studi effettuato e con la propria natura creativa è quello di Assistente Tecnico, che consente di lavorare all'interno dei laboratori nelle seguenti aree:

  1. AR12: Architettura ed arredamento;
  2. AR32: Pittura;
  3. AR36: Plastica.

Lascia un commento

Torna su